Come portare il cinema in casa con un proiettore BenQ

Un grande schermo rende più coinvolgente qualsiasi spettacolo. Vediamo come creare una perfetta sala cinematografica nel nostro salotto con un videoproiettore BenQ.

 

Perché un proiettore invece di un televisore?

Quando si parla di cinema, il coinvolgimento è tutto e un grande schermo è l'arma migliore a nostra disposizione per calarci nell'atmosfera del film. Purtroppo, gli schermi televisivi molto ampi costano cari, ma con un videoproiettore possiamo creare una sala cinematografica personale con una spesa ragionevole.

Optare per un videoproiettore può garantirci uno schermo enorme, anche fino a 100 pollici, con una spesa paragonabile a quella con cui otterremmo un televisore grande più o meno la metà, senza rinunciare alla qualità dell'immagine.

00 apertura

Per ottenere buoni risultati, però, bisogna seguire una serie di accorgimenti sia in fase di installazione del prodotto, sia mentre organizziamo gli spazi.

Non serve essere ingegneri: basta saper sfruttare tutte quelle funzioni speciali tipiche dei nuovi prodotti che aggirano le limitazioni imposte da mobilio e spazi angusti. Tecnologie che ci permettono di trasformare qualsiasi soggiorno in una sala spettacolare.

Possiamo guardare la TV, le trasmissioni via satellite, i DVD, i Blue Ray e qualsiasi altra sorgente video grazie alle connessioni disponibili, senza bisogno di stravolgere l'arredamento.

Inoltre, la tecnologia DLP dei proiettori pensati per l'utilizzo HT elimina molti dei fastidiosi difetti degli LCD, rendendo immagini molto più nitide soprattutto in movimento.

Ma andiamo a vedere passo passo cosa bisogna considerare e come procedere per scegliere il proiettore giusto attrezzando gli spazi nella maniera corretta.