Motorola Razr, il mito ritorna ed è in splendida forma

Recensione - Razr è il top di gamma di Motorola, contraddistinto da uno spessore molto limitato, copertura posteriore in kevlar e Android altamente personalizzato.

Introduzione

Sottile e personale, così possiamo descrivere il Razr. Fin dai primi giorni di Android, Motorola è stata molto attiva, sperimentando nuovi fattori di forma e soluzioni che gli permettessero di distinguersi dalla massa: Milestone, Backflip, Flipout ma anche prodotti più convincenti come Atrix e Defy+.

Motorola Razr - Clicca per ingrandire

Rispolverando il nome Razr, che ci fa tornare indietro nel tempo di sei anni, l'azienda offre un dispositivo al passo con i tempi, in grado di scontrarsi con i modelli di fascia alta attuali, almeno ancora per qualche mese.

La piattaforma hardware è la TI OMAP 4430 a 1.2 GHz, un modello dual-core affiancato da 1 GB di RAM e dal chip grafico PowerVR SGX 540. La memoria interna è di 16 GB.

Lo schermo è da 4,3 pollici, di tipo SuperAMOLED, con risoluzione di 540x960 pixel. La connettività è completa: Bluetooth 4.0, UMTS (HSDPA 14.4, HSUPA 5.76) aGPS, Wi-Fi n e un mix di sensori ambientali che comprende un accelerometro, sensore di luminosità, prossimità e magnetometro.

La fotocamera è da 8 megapixel, con autofocus e flash LED; c'è anche una fotocamera secondaria da 0,92 megapixel.

La batteria, non sostituibile - almeno non facilmente - è da 1780 mAh. Android è presente in versione 2.3.5.