Recensione motherboard Gigabyte Z170X-Gaming G1

La Z170X-Gaming G1 è una scheda madre completa sotto ogni punto di vista e in grado di sostenere overclock elevati.

Gigabyte Z170X-Gaming G1

 

La Gigabyte Z170X-Gaming G1 è una scheda madre per pochi: costa tra 500 e 600 euro!

Gigabyte Z170X-Gaming G1

Introduzione

Il problema di chi vuole sempre l'ultima architettura di Intel è che quest'ultima è riservata, almeno inizialmente, alle CPU di fascia mainstream. Serve infatti più tempo affinché i vecchi modelli di fascia alta vengano rimpiazzati, e il rimpiazzo è spesso una generazione indietro le CPU mainstream.

Dal punto di vista di Intel è sensato prendersi più tempo per mettere a punto l'architettura affinché dia il meglio nel settore server, ma non tutti gli appassionati amano questa dicotomia prestazionale tra la CPU e la GPU.

Dato che la maggior parte dei giochi fa un uso leggero del quinto core - per non parlare di un settimo oppure ottavo - ha senso scegliere una CPU quad-core per le sue migliori prestazioni per ciclo di clock e la frequenza di lavoro più alta. Entrambe sono caratteristiche esclusive delle migliori CPU della fascia mainstream: attualmente stiamo parlando dell'architettura Skylake e del modello Core i7-6700K.

Gigabyte Z170X Gaming G1
Clicca per ingrandire

Le piattaforme professionali di Intel forniscono migliore connettività per supportare più schede video, ma dato che gli utenti mainstream non necessitano di più di uno slot PCI Express 3.0 x16, Intel equipaggia le sue piattaforme in tal modo. E poiché gli utenti che vorrebbero accoppiare un processore quad-core a tre o quattro schede video sono solo una frazione piccolissima del mercato, Intel ignora questo pubblico.

Lo stratagemma per connettere più schede video a un Core i7-6700K e altri processori desktop Skylake è usare un ripetitore, già visto nel test della EVGA Z170 Classified. Etichettato come "Multicast" dal produttore, questo componente sfrutta la necessità di CrossFire e SLI d'inviare dati identici a ogni scheda ripetendo sedici linee del controller verso due insiemi di dispositivi a sedici linee.

Troppo costoso per chi ricerca alte prestazioni ma con un budget ridotto, questa soluzione solitamente è accoppiata ad altre caratteristiche di fascia alta per creare un pacchetto di fascia più alta. Sebbene la scheda madre non deluda, EVGA ha avuto tempi difficili nel dotare la sua Z170 Classified con caratteristiche abbastanza vaste da soddisfare le nostre aspettative.

A differenza dei concorrenti, la Gigabyte Z170X-Gaming G1 non ha problemi nel qualificarsi come prodotto di classe premium sotto ogni aspetto. Per iniziare troviamo un controller DSL6540 Thunderbolt 3 di Intel, che rimpiazza l'ASM1142 USB 3.1 che si trova sulla EVGA Z170 Classified aggiungendo simultaneamente una miriade di possibilità di connessione.

Gigabyte ha anche dotato la scheda madre di un controller 802.11ac MIMO Wi-Fi con un bandwidth fino a 867 Mbps, mantenendo due porte Gigabit Ethernet. L'azienda non ha nemmeno eliminato l'ASM1142 dall'insieme dei controller, indirizzandolo a un dispositivo basato su PCIe (via SATA-E) da collocare frontalmente.

Abbiamo persino un paio di raccordi G1/4 per connettere il regolatore di tensione a 22 fasi della motherboard a un sistema di raffreddamento a liquido ad anello aperto.

Gigabyte Z170X-Gaming G1 Gigabyte Z170X-Gaming G1
yeppon
Gigabyte Z170X-Gaming G1 Gigabyte Z170X-Gaming G1