Storia di Android: la trasformazione di Android

Tra il 2010 e il 2011 Android subì una profonda trasformazione. Le versioni per tablet e smartphone, che erano separate, furono fuse in una sola. Cominciò a farsi sentire la presenza di una rinnovata attenzione al design, e furono introdotti nuovi prodotti come il Galaxy Nexus o il primo Samsung Galaxy Note.

Questa è la quarta parte della Storia di Android. Qui sotto trovate i link agli episodi precedenti:

  1. Storia di Android: il primo vagito di Android
  2. Storia di Android: le prime versioni e l'interfaccia grafica
  3. Storia di Android: Android gioca in grande

Introduzione

android samsung galaxy mobile phone touch screen 57580 1024x1024

Per la fine del 2010 Android era divento una forza potente nel mondo degli smartphone. L'anno successivo Google avrebbe adattato il proprio sistema operativo ai tablet con la versione Honeycomb, che non ebbe grande fortuna finché le versioni per smartphone e tablet non furono di nuovo riunite in Ice Cream Sandwich – che rappresenta ancora oggi il più grande cambiamento che Android abbia mai avuto.

Con ICS arrivava un nuovo stile estetico e una rinnovata concentrazione sul design. E grazie alla collaborazione con Samsung, Android 4.0 fece il suo debutto su un telefono che fu una pietra miliare dell'evoluzione tecnologica.

In questo quarto articolo ripercorreremo la strada di Android nel suo periodo di maggiore trasformazione: fu un anno che vide l'ascesa di Samsung tra i maggiori produttori di smartphone, con modelli come il Galaxy S2 o il Galaxy Note, nonché grandi cambiamenti nel cuore stesso della piattaforma.