Test Netflix Italia: il miglior servizio streaming ha un catalogo debole

Netflix si conferma la piattaforma di streaming video più matura del mercato. Qualità video, interfaccia e fluidità sono da primato. L'offerta di titoli però è ancora limitata.

Introduzione

Netflix è sbarcato in Italia il 22 ottobre e grazie a un'offerta commerciale che consente 30 giorni di prova la comunità di appassionati sta finalmente scoprendo i motivi del suo successo globale. La qualità principale, confermata dalla nostra analisi tecnica ed esperienza d'uso, è legata alla piattaforma tecnologica. Rispetto ai concorrenti Sky Online e Infinity, offre migliori prestazioni di streaming, maggiore qualità video e un'interfaccia più ergonomica.

Netflix home
Netflix

Prima di entrare nei dettagli vogliamo ricordare le caratteristiche generali del servizio. Netflix offre un piano Base, con una sessione di streaming alla volta e definizione standard a 7,99 euro al mese, un piano Standard, con due sessioni di streaming contemporanee e alta definizione a 9,99 euro al mese e un piano Premium che consente quattro sessioni di streaming alla volta e la visione in Ultra HD 4K a 11,99 euro. Da ricordare che almeno per ora l'Ultra HD 4K è compatibile esclusivamente tramite Smart TV, Blu-Ray e set-top-box LG. Con il PC invece non si può riprodurre in 4K.

riepilogo

L'abbonamento si può disdire in qualsiasi momento e il primo mese è gratis per tutti i nuovi abbonati. I pacchetti Standard e Premium permettono con i rispettivi account di abilitare gli accessi di più dispositivi in contemporanea anche se corrispondono a indirizzi IP diversi.

Netflix supporta Smart TV (Samsung, Sharp, Sony, Hisense, Toshiba, Panasonic, Philips e LG), PC Windows, Mac e Linux, console (Xbox, Playstation, 3DS e Wii), lettori Blu-Ray, lettori per lo streaming (Apple TV, Chromecast Nexus Player e LG Smart), set-top-box TIMvision, smartphone e tablet (Android, iOS e Windows Phone).