Core i7-2600K a 5 GHz, overclock senza sacrificare l'efficienza

di Patrick Schmid e Achim Roos, 31 marzo, 2011 14:00

Recensione - Test in overclock del processore Core i7-2600k, basato su architettura Sandy Bridge.

 

Introduzione

Vi ricordate i giorni in cui overcloccare era davvero una sfida? Bisognava cercare il processore adatto, come l'Intel Celeron "Mendocino" o l'AMD Duron "Spitfire" oppure il Pentium D 805. Queste soluzioni erano in grado di raggiungere frequenze il 50 percento superiori rispetto a quella base, ma dovevate dotarvi anche di una scheda madre flessibile, una memoria che si overcloccava bene e un po' di fortuna nel trovare le impostazioni migliori grazie a prove, errori e un po' di pazienza. Erano giorni in cui, più spesso di oggi, l'hardware defunto era il prezzo da pagare per cercare di raggiungere i limiti. Erano giorni molto divertenti, e oggi ne parliamo quasi come "i bei tempi andati".

L'approccio non è cambiato, ma l'industria offre schede progettate specificatamente per l'overclock, e moduli di memoria ad alta frequenza, che aiutano ad alleviare i colli di bottiglia sulle piattaforme che richiedono l'overclock del sistema/FSB per raggiungere frequenze più elevate.

Sfortunatamente Intel ha deciso di integrare il generatore di clock della nuova piattaforma nel chipset, il che significa che il P67 Express (Cougar Point) non è più facilmente overcloccabile con incrementi della frequenza base. Questo si ripercuote anche sulla frequenza PCI Express. Perciò chiunque abbia ambizioni di overclock sulla piattaforma LGA 1155 dovrebbe puntare dritto a un processore Core i5/i7 della serie K. Il costo aggiuntivo rispetto alle CPU regolari è accettabile, e abbiamo riscontrato che i processori Sandy Bridge Core i5/i7 di fatto introducono un cambiamento di paradigma.

Con la seconda generazione di processori Core a 32 nanometri di Intel, nome in codice Sandy Bridge, i processori orientati all'overclock iniziano a essere una scelta sensata anche nella fascia media. Grazie al Turbo Boost 2.0 e all'unità di controllo dei consumi, che monitora l'energia usata e le temperature, Sandy Bridge rende l'overclocking una pratica molto più semplice, accessibile anche ai meno esperti e meno rischiosa. Con Sandy Bridge che persino i neofiti possono overcloccare in sicurezza, lasciando che la piattaforma faccia il resto.

Per dimostrare queste affermazioni, abbiamo overcloccato un Core i7 2600K usando il dissipatore standard e una ventola. La nostra analisi include prestazioni ed efficienza, che scala in modo impressionante su un Sandy Bridge quando si mantengono frequenze elevate.

Argomenti interessanti

 
 

Commenti dei lettori (23)

1/3 avanti   
happygallo93 31/03/2011 14:10
0
ottimi! speriamo che amd riesca a pareggiare i conti cosi questi mostri caleranno di prezzo. per quanto buoni siano costano ancora un tantino troppo. però quando si abbassarenno i prezzi... hehe
larrylollo 31/03/2011 14:10
+6
davvero un buon procio... non cè che dire
Frostz 31/03/2011 14:12
+2
Sandy bridge è davvero un passo avanti fenomenale....Ma perchè l'hanno chiamato con un nome da "professionista"?
TheThane 31/03/2011 14:21
+6
Ma a liquido che succede?
deepdark 31/03/2011 14:27
-7
Con un +1100 GHz mi aspettavo dei bench migliori. Aumenta tanto, ma ha poco impatto sugli applicativi.

Edit: non ho capito perchè avete eseguito i test con un core solo. Devo rileggere con più calma.
LeChuck 31/03/2011 14:31
0
Ma è vera la cosa che se si opta per la versione K su P67 si perde la feature di QuickSync?
rigelpd 31/03/2011 14:41
+5
"Il miglioramento dell'efficienza farà sì che l'architettura Haswell a 22 nm, successore di Ivy Bridge, farà ripartire la corsa ai Ghz? Diteci la vostra opinione nei commenti!"

Magari...io ho vissuto gran parte dell'era della corsa al Mhz prima e al Ghz poi, i processori dei miei pc sono stati 200mhz, 400mhz, 800mhz, 2000mhz, ognuno cambiato a distanza di 18 mesi dall'altro.

Comunque se anche i pc tornassero ad aumentare le frequenze non avremo più una corsa come quella degli anni passati... probabilmente le nuove CPU si assesteranno su uno scalino tra i 5 e i 7Ghz.
rigelpd 31/03/2011 14:41
0
doppio post
Esagerao 31/03/2011 14:45
+2
Davvero semplice e tutto sommato facile e sicuro anche per i meno esperti spremere queste cpu!!!

Avrebbe fatto comodo anche a me, risparmiando molte ore di lavoro per prove, per portare il mio corei7 950@4.3 tuttavia qualsiasi traguardo di overclock in piena stabilità è sempre molto appagante.
Lagger 31/03/2011 15:43
0
per quanto ne so io il quicksync funziona solo con l'integrata hd3000 del processore.
Per questo p67 sta sulle scatole a molti... niente uscita video, quindi non usi lo switch per il consumo elettrico e il QS.

z68 avrà l'uscita video.
1/3 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
 
Continua a seguirci!
TechMedia Network | Experts
Copyright © 2014 Bestofmedia Group. Tutti i diritti riservati
P.Iva 04146420965
Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli