Guida tariffaria per il Mobile Internet - Dicembre

di Dario d'Elia, 11 dicembre, 2008 11:34

Scegliere l'abbonamento per la connettività mobile non è più un problema, basta consultare la nostra guida per i possessori di Partita IVA e PMI.

 

Introduzione

Dal mese scorso abbiamo deciso di trasformare la Guida tariffaria per il Mobile Internet in un appuntamento mensile. In questo modo tutti gli utenti con Partita IVA potranno aggiornarsi sulle offerte dei più importanti operatori mobili nazionali. Si tratta nella maggior parte dei casi di soluzioni, ad abbonamento, basate su connect card o penna radio USB per computer.

Da ricordare che tutte le tariffe pubblicate sono da considerarsi IVA esclusa. La tassa di Concessione Governativa si paga solo nel caso l'operatore proponga una SIM Voce in abbinamento; le SIM Dati sono escluse dalla tassazione. Tutti i profili citati nello special non richiedono il pagamento della TCG.

Vorrei sottolineare, ancora una volta, che si tratta di una Guida nata espressamente per andare in contro alle esigenze degli utenti, e non di quelle marketing degli operatori mobili. Per questo motivo mi sono preoccupato, in alcuni casi, di tradurre in Megabyte ed Euro tariffe che - a nostro parere - con KB e centesimi potevano non dimostrarsi troppo chiare.

Per semplificare ulteriormente le operazioni di comparazione abbiamo realizzato tabelle riassuntive, includendo anche due voci piuttosto utili, ovvero le spese del primo anno di servizio, e la spesa mensile per raggiungere l'offerta "a tempo" o "a volume" superiore.

Rispetto al mese scorso le tariffe di tutti gli operatori non rimaste praticamente invariate, tranne qualche eccezione. Vodafone ha abbassato di 5 euro il canone mensile della sua soluzione a forfait con traffico illimitato. In pratica, Vodafone Mobile Broadband Unlimited Plus adesso costa 50 euro al mese, Internet Key o Mobile Connect Card inclusa. L'unica nota dolente per questo profilo è che il traffico in eccedenza è passato da 0,015 cent/Kb a 0,05 cent/KB.

Vodafone Mobile Broadband XL, invece, non solo vede il suo abbonamento mensile scendere da 35 a 30 euro al mese, ma è anche oggetto di una promozione (con scadenza 8 Febbraio 2009) che estende il traffico fino a 300 ore al mese - invece delle canoniche 200 ore mensili.

Aumenti per Vodafone Mobile Broadband L e Vodafone Mobile Broadband S che passano rispettivamente da abbonamenti mensili di 15 euro e 7 euro, agli attuali 22 euro e 12 euro. Da rilevare inoltre che "le Vodafone Internet Key incluse nei due piani Vodafone Mobile Broadband L e S supportano la velocità massima di 3.6 Mbps". Quindi, dato che Vodafone Mobile Broadband S è sottoscrivibile unicamente con hardware abbinato è evidente l'impossibilità di disporre di maggiori prestazioni.

Wind non è intervenuta sulle tariffe, ma pare confermare la disponibilità sul territorio dei servizi HSDPA, fino a poco tempo fa solo in fase di test.

3 Italia ha abbbassato il costo del traffico dati in GPRS delle offerte B.On, B.Mega, B.time 150 e B.Unlimited: da 50 centesimi /MB a 25 centesimi/MB. Il resto è rimasto invariato, se si esclude la scomparsa dai listini di alcuni modelli di penne wireless e card.

Vediamo le offerte per il mese di dicembre.

Argomenti interessanti

 
 

Commenti dei lettori (13)

1/2 avanti   
leviathan83 11/12/2008 12:45
0
Ke schifo! Contratti a 24 mesi (2 anni) e spesso tariffazione a tempo con scatti anticipati da 15 minuti!!! Costi pazzeschi!

La telefonia (e l'internet) in Italia fa veramente cag..e!!!
robbyby 11/12/2008 13:26
0
Ma per WIND avete messo le offerte aziende e non quelle per i privati!!
Zarbon 11/12/2008 14:12
0
robbyby, anche il resto dell'articolo se leggi bene è incentrato per chi possiede partita iva.
robbyby 11/12/2008 14:38
0
Ops... sorry! Hai ragione!
Zarbon 11/12/2008 15:12
0
Ne approffito per chiedere anche io magari un articolo anche per i privati :D interesserebbe anche a me!
Andrea Ferrario 11/12/2008 15:39
0

 Originariamente inviata da Zarbon

Ne approffito per chiedere anche io magari un articolo anche per i privati :D interesserebbe anche a me!



É in programmazione anche questa guida. Stay tuned ;)
HyperText 11/12/2008 16:09
0
Dal punto di vista tariffario la comparativa sui profili "a tempo" continua a lasciare esterrefatti. In pratica non vi è alcuna sovrapposizione fra gli operatori: offrono tutti pacchetti di ore diversi.


Chiamasi: "cartello".
ciocia 11/12/2008 19:06
0
Contratti di 2 anni, la dice lunga sul tutto...
Perche' non fanno contratti mensili? Hanno paura che la gente dopo 1 mese non si riabboni viste le penose prestazioni?

Piu' che altro, essendo estraneo al mondo dell'internet da cellulare, quello che non so e' quali sono le offerte e le possibilita' di un privato di collegarsi e navigare a pagamento, saltuariamente...che ne so, 1-2 gioni un week quando me ne vado al mare...Tipo 1€ all'ora..
Zarbon 11/12/2008 20:28
0

 Originariamente inviata da Andrea Ferrario

É in programmazione anche questa guida. Stay tuned ;)


Grazie =)
Granzmeister 12/12/2008 09:18
0
La cosa incredibile è come le offerte siano strutturate in modo tale da creare confusione apposta per cercare di fregare il cliente.
Negli altri paesi il cliente è un qualcosa di importante da valorizzare, in Italia il cliente non è altro che un POLLO DA SPENNARE. Soluzione: chi ha realmente bisogno di questo? pochi o nessuno, quindi per me possono morire di fame gli infami provider.
1/2 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
Guarda anche: Banda larga
 
Continua a seguirci!
TechMedia Network | Experts
Copyright © 2014 Bestofmedia Group. Tutti i diritti riservati
P.Iva 04146420965
Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli