I virus più devastanti della storia

di Nicolas Aguila, 31 dicembre, 2008 08:02

I computer sono esposti alla minaccia dei virus da almeno vent'anni, e da almeno dieci il problema è diventato di portata planetaria. Ci sono stati alcuni virus più pericolosi di altri, che sono rimasti nella storia dell'informatica. Ecco i nomi e la storia di alcuni dei peggiori distruttori di sempre.

 

Introduzione

Tutti noi sappiamo che cos'è un virus informatico. In effetti, uno dei primi problemi da risolvere, con un PC, è come difenderlo dalle continue minacce che arrivano dalla rete, e non solo. Nomi come Blaster, Sasser, Netsky, MyDoom o Chernobyl possono suonare familiari a molti utenti, anche perché alcuni hanno avuto la sfortuna di averci a che fare in prima persona.

Passeremo in rassegna i principali virus che hanno minacciato i nostri computer negli ultimi 20 anni, analizzando i danni che hanno causato ed il modo in cui si sono diffusi, capendo lo scopo per cui erano stati messi in rete e scoprendone i creatori.

Le varie forme di virus


Il virus di San Valentino

Il termine "virus" al giorno d'oggi è abusato, e sarebbe più corretto parlare di "malware", un'espressione che deriva dalla contrazione dei termini inglesi "malicious" e "software" (letteralmente programma maligno, malvagio). L'espressione "malware" è meno conosciuta alla grande massa di utenti che usano il PC, ma è anche molto più appropriata per definire l'ampio ventaglio di minacce che infestano la rete. In effetti, esistono diversi tipi di "virus", ognuno con caratteristiche diverse:

virus: ha dato il nome ad un'intera generazione di malware. Nel senso più ampio del termine, la parola "virus" identifica un programma creato per danneggiare il PC. Più in particolare, per "virus" si intende un programma creato per essere ospitato da un PC host. Una volta che il virus ha infettato il PC, è sufficiente che l'utente mandi in esecuzione il file infetto, per far sì che il virus si metta all'opera. Lo scopo primario del virus non è sempre la distruzione del sistema, quanto quello di lanciare automaticamente un comando, che può andare da un banale messaggio di allerta che avvisa l'utente della presenza di un virus sul suo PC, fino alla cancellazione o al danneggiamento dei file.

worm (verme): è una variante del virus, capace di propagarsi automaticamente, senza interventi da parte dell'utente. Il primo worm in assoluto (frutto di buone intenzioni e un errore di programmazione) passava automaticamente da un PC ad un altro, in modo che il suo creatore potesse risalire al numero totale di PC collegati ad internet. Un worm è pericoloso tanto quanto un virus, e riesce a lanciare lo stesso genere di attacchi.

trojan (o Cavallo di Troia): il principio di funzionamento di questo malware è contenuto nel suo nome, che ci riporta alle imprese di Ulisse. Un trojan ha lo scopo di creare, sul PC, delle backdoor, che permettono ad un malintenzionato di inserirsi nel sistema, e poi prenderne il controllo, oppure sottrarre dati personali come indirizzi e-mail, numeri di carta di credito, etc.

rootkit: i rootkit sono applicazioni trasparenti e invisibili, che s'installano e agiscono passando quasi del tutto inosservati. Per rilevarli, in effetti, ci vogliono occhi esperti. Un rootkti è un programma che viene spesso associato ad un virus, allo scopo di renderne impossibile la rilevazione da parte degli antivirus; serve anche agli autori di malware per nascondere la presenza di una backdoor su un sistema infetto.

Argomenti interessanti

 
 

Commenti dei lettori (56)

1/6 avanti   
Tiabhal 31/12/2008 09:25
+4
che siano gli stessi produttori di antivirus a creare nuovi virus per vendere di più?
Klonoa 31/12/2008 09:42
0
Il Blaster era una rottura di maroni che non dimentichero mai! Formattavi appena rimettevi in rete per gli aggirnamenti lo riprendevi all'istante!
-Mrk- 31/12/2008 09:44
0
interessante questo articolo
dafde 31/12/2008 09:46
+1
maledetto sasser e i suoi riavvii
max8472 31/12/2008 10:20
0
Come molte "industrie", quella degli antivirus è una ruota che si auto-alimenta. Molti scrivono virus per trovare lavoro, e molti lo hanno trovato. Questo porta a nuove infezioni. E aumenta il livello generale di allerta, e dunque il bisogno di antivirus.
Alex79 31/12/2008 10:21
0

 Originariamente inviata da Klonoa

Il Blaster era una rottura di maroni che non dimentichero mai! Formattavi appena rimettevi in rete per gli aggirnamenti lo riprendevi all'istante!


Si era abbastanza seccante,però per evitarlo sarebbe bastato anche un semplice firewall sw
Klonoa 31/12/2008 10:26
0

 Originariamente inviata da Alex79

Si era abbastanza seccante,però per evitarlo sarebbe bastato anche un semplice firewall sw



Vero! Ma io da provolone, mi ricordo che ho formattato un paio di volte, cercavo di scaricare subito la patch ma me lo prendeva all'istante appena inserivo il cavo di rete di Fastweb!
Joe 31/12/2008 10:56
+1
io ricordo il sasser & il blaster..hihihhihhhi...

oggi perfino i telefonini sono a rischi....presto lo diverranno anche gli orologi,poi le tazze wc computerizzate giappponesi..etc..c.c.c.c. che mondo:D
DeepEye 31/12/2008 11:25
0
'non ricordo' ne sasser ne blaster, piazzavo subito un firewall sul sistema vergine ancora prima di connettermi ad internet :D . Comunque l'articolo dimostra che il 90% delle infezioni è provocato dalla stupidità della gente che clicca su qualsiasi cosa gli si presenti davanti.
Tipo il simpaticissimo virus che infetta msn e poi manda messaggi a tutta la lista di contatti con link al virus stesso. La genialata è che basta avere un browser Vero, tipo Opera o firefox, o almeno IE con il blocco popup per non prendere il virus in esecuzione automatica. Sarebbe ancora più semplice non cliccare sul link, ma è troppo difficile.
CarmackDocet2 31/12/2008 11:29
0
Bello questo viaggio nel tempo.

A parte Morris (il primo) gli altri li ricordo tutti molto bene. In particolare Blaster era impressionante... se mettevi su un XP senza Service Pack (al tempo credo ci fosse solo la 1) bastava collegare il cavo LAN dell'ADSL e tempo di contare fino a 5 che compariva il popup dell'imminente shutdown...impressionante.

Ciao
1/6 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
Domande e Risposte

Le Guide di Tom's Hardware

In esclusiva per i nostri lettori


8328B006
Canon PIXMA MG2450 Stampante multifunzione copie/s
Multifunzione elegante ed economica per la casa. Compatta per stampa, scansione e copia a casa, convenienti cartucce d'inchiostro XL opzionali e software per stampa intelligente da Web.
€ 36,99 € 43,50 compra

SpaceX Dragon - PR

Speciale Galaxy S5
 
Continua a seguirci!
TechMedia Network | Experts
Copyright © 2014 Bestofmedia Group. Tutti i diritti riservati
P.Iva 04146420965
Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli