SSD: pro e contro dei dischi basati su memoria flash

di Patrick Schmid, 07 febbraio, 2011 10:00

Recensione - SSD: pro e contro dell'archiviazione del futuro

 

Introduzione

A prima vista gli SSD hanno tutto: capacità fino a 512 GB, prestazioni da urlo, consumi quasi inesistenti, calore praticamente a zero, grande efficienza energetica e resistenza fisica. Sembrano decisamente la scelta perfetta. Eppure i difetti non mancano: forse ne avrete sentito parlare, ma non avete ancora le idee chiare. E intanto gli SSD si fanno strada nei notebook e nei desktop, per non parlare dei server.

Se siete a digiuno di questi argomenti, le prossime pagine dissiperanno i vostri dubbi.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (33)

1/4 avanti   
ALT-F4 07/02/2011 10:27
+6
Bell'articolo!
Io però non ho ancora capito se gli SSD hanno ancora il problema della durata, qualcuno mi illumina?
nitroin 07/02/2011 10:28
+13
Articolo ben scritto, anche se secondo me andava fatto un migliore approfondimento sui cicli di scrittura che un SSD può supportare, ci si è limitati ad enunciarne il problema.

Poi se si è preso così tanto in considerazione l'ambiente enterprise mi stupisce che non siano stati fatti due calcoli sul MTTF.

Da felice possessore di Sandforce-1200 (Corsair Force).
Usul 07/02/2011 10:29
+3
Ottimo articolo.
Potreste, magari con un test successivo, verificare l'affidabilità degli SSD?
Mi spiego: secondo alcune persone che li usano gli SSD hanno una frequenza di rotture molto superiore a quelle degli HDD. Mi piacerebbe sapere se questo sia vero o meno, se è legato ai primi prodotti usciti, è una leggenda metropolitana,...
In questo modo, noti tutti i pro ed i contro, si può fare una scelta oculata.

Edit: vedo che è un dubbio piuttosto diffuso
spleen81 07/02/2011 10:42
-1

 Originariamente inviata da ALT-F4

Bell'articolo!
Io però non ho ancora capito se gli SSD hanno ancora il problema della durata, qualcuno mi illumina?



Con gli ultimi controller non c'è proprio nessun problema di durata che si attesta a valori addirittura superiori a quelli di un hard disk magnetico, mi riferisco perlomeno agli ocz con controller sandforce, per gli altri non saprei
Usul 07/02/2011 10:46
+2

 Originariamente inviata da spleen81

Con gli ultimi controller non c'è proprio nessun problema di durata che si attesta a valori addirittura superiori a quelli di un hard disk magnetico, mi riferisco perlomeno agli ocz con controller sandforce, per gli altri non saprei



Confermi, IMHO, la necessità di un test.
Se alcuni modelli non hanno problemi, mentre altri sì, sarebbe utile saperlo, tramite test sul campo, prima di comprare un SSD e scoprire di aver preso quello sbagliato.
Sire_Angelus 07/02/2011 10:48
-4
Da qui il dome Double Data Rate,
ALT-F4 07/02/2011 10:49
-1

 Originariamente inviata da spleen81

Con gli ultimi controller non c'è proprio nessun problema di durata che si attesta a valori addirittura superiori a quelli di un hard disk magnetico, mi riferisco perlomeno agli ocz con controller sandforce, per gli altri non saprei


Se è così, ottima notizia. Grazie!
Raz 07/02/2011 10:55
0

 Originariamente inviata da ALT-F4

Bell'articolo!
Io però non ho ancora capito se gli SSD hanno ancora il problema della durata, qualcuno mi illumina?



Cerco di risponderti da un punto di vista "generale", per i dettagli ti conviene spulciare qualche forum, perchè il discorso varia molto dal produttore, controller, ecc.
In generale gli SSD soffrono di questo problema, dipendentemente dalla tipologia di chip utilizzati, sta molto nel controller evitare il problema nel miglior modo possibile: andando a scrivere sempre su celle nuove e ritardando il più possibile su quelle già utilizzate, per esempio. E' anche per questo motivo che si deve evitare il defrag o formattazioni complete (quelle che azzerano ogni singola cella).
nitroin 07/02/2011 10:56
-6

 Originariamente inviata da Usul

Edit: vedo che è un dubbio piuttosto diffuso



Io il dubbio non ce l'ho ed il problema è paragonabile a quello degli HDD.
Tuttavia non sono io che devo fare l'articolo.

Mi spiegherò meglio: il Mean Time To Failure di un Hard Disk per colpa di guasti meccanici equivale, mediamente con un utilizzo normale, a quello di un SSD - nel suo caso non causato da guasti meccanici ma usura delle celle.
alfa 33 07/02/2011 11:18
+2

 Originariamente inviata da Usul

Confermi, IMHO, la necessità di un test.
Se alcuni modelli non hanno problemi, mentre altri sì, sarebbe utile saperlo, tramite test sul campo, prima di comprare un SSD e scoprire di aver preso quello sbagliato.



Un test di affidabilità del genere non è una cosa fattibile dalla redazione di un giornale.

Per avere risultati validi servirebbe almeno qualche centinaio di esemplari per modello, a cui far eseguire milioni di cicli di lettura-scrittura.

Test del genere li fanno solo le case produttrici stesse (sui loro prodotti ovviamente) durante lo sviluppo.
1/4 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 - 3Labs Srl - A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli