Amazon pronta a demolire l'iPad con i tablet killer

di Elena Re Garbagnati, 30 agosto, 2011 11:23

Sembra che Amazon sia proprio intenzionata a diventare il concorrente più agguerrito di Apple. Stando alle indiscrezioni pubblicate dal New York Post, l'azienda intenderebbe infatti mettere in vendita i suoi tablet Android con prezzi "significativamente" più bassi di quelli della concorrenza, al massimo a 299 dollari.

Con un posizionamento di prezzo così competitivo non c'è da stupirsi che Forrester Research abbia previsto un potenziale di vendita dei tablet Amazon di 5 milioni di unità nel quarto trimestre di quest'anno, ossia non appena i prodotti arriveranno in commercio.

Amazon potrebbe vendere 5 milioni di tablet nell'ultimo trimestre del 2011

Se siano affidabili le informazioni sui prezzi è tutto da verificare, ovviamente. Anche perché finora si è parlato di due tablet che Amazon potrebbe avere in cantiere: Hollywood e Coyote (Amazon Hollywood, il tablet con Tegra 3 e Android). Coyote potrebbe verosimilmente essere il candidato dal prezzo stracciato, dato che dovrebbe basarsi su un'architettura ormai non più nuovissima (Nvidia Tegra 2) e avere in dotazione un display da 7 o da 8,9 pollici. Stando alle indiscrezioni, questo prodotto dovrebbe arrivare in commercio entro ottobre 2011.

Il modello noto con il nome in codice Hollywood, invece, sembra preannunciarsi come il prodotto di punta di Amazon, e dovrebbe offrire Nvidia Tegra 3 (Kal-El) oppure il chip dual-core Texas Instruments OMAP4440 a 1,5 GHz (Amazon sceglie TI e snobba Nvidia per i suoi tablet) e display da 10,1 pollici: un prodotto del genere a 299 dollari sembra più fantascienza che realtà al giorno d'oggi.

I tablet che Amazon ha in cantiere dovrebbero essere due: Coyote e Hollywood

Secondo Forrester Research, inoltre, potrebbe essere proprio Amazon a dare a Google la spinta che gli manca per affermarsi come il sistema operativo più diffuso, con un sorpasso storico ai danni di iOS. Al momento, infatti, Apple ha al suo attivo circa 100 mila applicazioni specifiche per iPad, contro 300 specifiche per i tablet Android Honeycomb.

Ma Sarah Rotman Epps di Forrester Research è dell'opinione che "se i tablet Amazon basati su Android dovessero essere venduti rapidamente in milioni di unità, allora Android diventerebbe improvvisamente molto più attraente agli occhi degli sviluppatori che stanno guardando all'evoluzione del mercato per capire da quale parte sia più conveniente schierarsi". 

iPad 2 - PR
Immagini  -  12
 
iPad 2 - PR iPad 2 - PR 1 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 2 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 3 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 4 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 5 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 6 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 7 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 8 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 9 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 10
iPad 2 - PR iPad 2 - PR 11 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 12 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 13 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 14 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 15 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 16 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 17 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 18 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 19 iPad 2 - PR iPad 2 - PR 20
 

Infine, stando a indiscrezioni i nuovi tablet di Amazon potrebbero installare una versione di Android fortemente personalizzata, con l'integrazione di soluzioni che sono già offerte dall'azienda, come l'Amazon AppStore, il Kindle eBook Shop e gli immancabili servizi cloud.

Secondo Forrester Research se il prodotto Amazon sarà piccolo e leggero come il Kindle, ma equipaggiato con un browser potente, un sistema operativo efficiente e una vasta scelta di applicazioni, diventerà un "prodotto killer". In sostanza, una magica combinazione fra il Kindle e l'iPad.

Amazon Kindle
 
Amazon Kindle Amazon Kindle 1 Amazon Kindle Amazon Kindle 2 Amazon Kindle Amazon Kindle 3 Amazon Kindle Amazon Kindle 4 Amazon Kindle Amazon Kindle 5 Amazon Kindle Amazon Kindle 6 Amazon Kindle Amazon Kindle 7
 

Inoltre, sempre secondo la Epps, il successo che l'iPad di Apple (Apple iPad 2, più sottile, più leggero e più potente) ha avuto finora non è dovuto alla sua formula vincente, quanto alla mancanza di seri concorrenti dei quali "nessuno ha guadagnato quote di mercato significative". 

L'antagonista per definizione potrebbe quindi essere Amazon, che ha "non solo le potenzialità per guadagnare quote di mercato molto velocemente, ma la disponibilità economica necessaria per vendere l'hardware in perdita, come ha fatto con il Kindle, per diventare il punto di riferimento del settore".

Infine, Amazon potrebbe puntare sullo charme femminile, considerato che stando ai risultati di una ricerca pubblicata da Nielsen, le donne detengono la maggiore quota di acquisto di eReader, con il 61 percento, mentre gli uomini preferiscono i prodotti multimediali come l'iPad. Alla fine la battaglia fra Apple e Amazon potrebbe essere decisa dal sesso dei clienti?

Argomenti interessanti

 
 
Clicca per i dettagli
Segui Tom's Hardware!

Copyright © 2015 A Purch Company. Tutti i diritti riservati. P.Iva 04146420965
Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013, Direttore Responsabile Pino Bruno
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell