AMD sotto il 17 percento nel mercato CPU, è dominio Intel

di Manolo De Agostini, 07 novembre, 2012 10:11

La quota di AMD nel settore dei microprocessori x86 arretra fino al 16,1 percento. Di conseguenza la quota di Intel cresce in modo marcato. È però tutto il mercato delle CPU a essere in difficoltà, con un calo del nove percento sull'anno passato.

La quota di AMD nel settore dei microprocessori x86 scende sotto il 17% per la prima volta dopo diversi anni, toccando il 16,1%. Il dato, relativo al terzo trimestre di quest'anno, ci giunge grazie a un'analisi di Mercury Research - che non contempla i chip ARM.

Si tratta di un netto passo indietro per l'azienda di Sunnyvale, che nel primo trimestre era riuscita a raggiungere una quota del 19,1% e nello stesso periodo dell'anno passato aveva il 18,8%. La quota di mercato di Intel ha raggiunto l'83,3% nel terzo trimestre, in netta crescita rispetto all'80,6% dello stesso periodo dello scorso anno. VIA Technologies ha invece una quota dello 0,6%.

Il netto calo di AMD è un brutto segnale, come quello del mercato nel suo complesso: le vendite di microprocessori sono scese del 9 percento rispetto allo scorso anno. Il terzo trimestre 2012 si può quindi considerare, secondo l'analista Dean McCarron di Mercury Research, "il secondo peggior trimestre dai primi tre mesi del 2001". Tra l'altro c'è da segnalare un'inversione di tendenza: tradizionalmente il terzo trimestre mostra un buon andamento, ma quest'anno le vendite sono scese del 4% rispetto ai tre mesi precedenti.

Mentre il calo delle vendite si spiega con la domanda di PC in calo - a favore di altri prodotti come smartphone e tablet - e l'incertezza economica che frena le decisioni di acquisto di aziende e privati, è più interessante capire i motivi del balzo indietro di AMD. Secondo l'analista, i produttori di PC (OEM) hanno semplicemente riposto poca fiducia nei prodotti dell'azienda statunitense, dirottando gli ordini su Intel.

Secondo Mercury Research le vendite di processori mobile si sono ridotte di poco. Il deciso passo avanti di Intel è infatti legato per la maggior parte al settore desktop, dove le nuova gamma Ivy Bridge ha dato un apporto decisivo.

"AMD è forte nel mercato desktop, ma ha presentato i chip Trinity proprio quando il mercato ha iniziato il suo declino. AMD stava eliminando i chip Llano, sul mercato da più di un anno e considerati un fallimento, e le vendite di Trinity non sono state esattamente all'altezza", ha affermato McCarron.

I dati non fanno quindi che confermare la situazione economica dell'azienda, che recentemente ha annunciato nuovi tagli del personale. Purtroppo quando c'è una situazione di questo tipo, con un attore del mercato decisamente più forte dell'avversario, non è mai un bene per i consumatori. I prezzi stagnano perché non si attiva quel circolo virtuoso stabilito dalle dinamiche di concorrenza.

Intel oggi non ha motivo per ridurre i prezzi delle proprie CPU e questo, se vogliamo, potrebbe favorire la gamma AMD FX, che si è presentata sul mercato a prezzi molto bassi. La sua diffusione potrebbe incrementare la futura quota di AMD, mentre dubitiamo servirà a risollevarla finanziariamente, dato che verosimilmente i margini su ogni CPU venduta non sono così elevati.

Sarà quindi interessante vedere i dati relativi al quarto trimestre e poi quelli dei primi tre mesi del 2013, anche se possiamo già ipotizzare che ci sarà il solito elastico. AMD è da tempo tra il 15 e il 20 percento, come se Intel stesse giocando al gatto con il topo. In certo senso le fa comodo avere un'AMD viva ma non competitiva: le permette di dominare il mercato senza incorrere in problemi di antitrust.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (61)

  indietro 5/7 avanti   
Sevenday 07/11/2012 14:42
+2

 Originariamente inviata da Genesis91

Quasi quasi mi dispiace di aver preso un portatile Intel...cmq pochi giorni fa davo un 'occhiata ai processori Intel e sono rimasto sbalordito, 150euro per un i3??



Effetto MONOPOLIO...
orrione 07/11/2012 14:45
0
Amd doveva continuare con una filosofia diversa, brevemente incarnata dai modelli della serie Bulldozer. Gli unici processori six core che amd abbia fatto per il mercato consumer. Ora gli FX vengono spacciati come octacore ma non è vero un piffero... Se confrontate le prestazioni di core su core, vince la generazione precedente...., roba da matti.
Amd doveva puntare su questa strada, sfornando una serie di processori veramente ad otto core, che avrebbe fatto la felicità di quelli utenti che usano programmi (3ds in primis) ottimizzati per funzionare su più core. E magari, perchè no, facendo sbarcare sui pc di casa qualche soluzione destinata al mercato Server; come fa del resto Intel con i processori di fascia altissima.
Comunque personalmente uso un i7-2700k overcloccato a 4800MHz... Nessun prodotto Amd mi fornisce altrettanto.
morpheus75 07/11/2012 14:50
+2

 Originariamente inviata da Sevenday

Peccato che Vishera a parità di prestazioni consumi il doppio, se non di più, scalda il doppio ecc...



si si ma non ti dico di no...ti chiedo solo: quanto impatta tutto questo all'atto pratico nella tua vita?

La differenza di consumi è relativa sulla bolletta. Io lo uso qualche oretta a settimana...brava Intel ma non ci faccio nulla con un i7...non mi serve! Meglio puntare su SLI o Crossfire! Per il resto delle applicazioni home Amd va da Dio!
morpheus75 07/11/2012 14:52
+1

 Originariamente inviata da orrione

Amd doveva continuare con una filosofia diversa, brevemente incarnata dai modelli della serie Bulldozer. Gli unici processori six core che amd abbia fatto per il mercato consumer. Ora gli FX vengono spacciati come octacore ma non è vero un piffero... Se confrontate le prestazioni di core su core, vince la generazione precedente...., roba da matti.
Amd doveva puntare su questa strada, sfornando una serie di processori veramente ad otto core, che avrebbe fatto la felicità di quelli utenti che usano programmi (3ds in primis) ottimizzati per funzionare su più core. E magari, perchè no, facendo sbarcare sui pc di casa qualche soluzione destinata al mercato Server; come fa del resto Intel con i processori di fascia altissima.
Comunque personalmente uso un i7-2700k overcloccato a 4800MHz... Nessun prodotto Amd mi fornisce altrettanto.



e neppure costa altrettanto :-) se usassi un Vishera non noteresti la differenza.
sonnhy 07/11/2012 14:57
0
Sono l'unico a pensare che AMD dovrebbe migliorare le schede video, e puntare su quello? Per le cpu è una causa persa purtroppo..
Sevenday 07/11/2012 15:01
0

 Originariamente inviata da morpheus75

si si ma non ti dico di no...ti chiedo solo: quanto impatta tutto questo all'atto pratico nella tua vita?

La differenza di consumi è relativa sulla bolletta. Io lo uso qualche oretta a settimana...brava Intel ma non ci faccio nulla con un i7...non mi serve! Meglio puntare su SLI o Crossfire! Per il resto delle applicazioni home Amd va da Dio!



Impatta o no, non vedo perchè devo buttare i soldi.
SLI o Crossfire? Li si che butti corrente.

Io ho un HTPC AMD Llano downvoltato e fa il suo lavoro; ma il gruppo FX non ha ragione di essere, tanto più che esistono solo schede ATX, formato ormai di nicchia. Il grosso usa MicroATX e quelle per AM3+ son rare e con chipset antidiluviani.

Forse c'è qualcosa che non va...
morpheus75 07/11/2012 15:05
0

 Originariamente inviata da Sevenday

Impatta o no, non vedo perchè devo buttare i soldi.
SLI o Crossfire? Li si che butti corrente.

Io ho un HTPC AMD Llano downvoltato e fa il suo lavoro; ma il gruppo FX non ha ragione di essere, tanto più che esistono solo schede ATX, formato ormai di nicchia. Il grosso usa MicroATX e quelle per AM3+ son rare e con chipset antidiluviani.

Forse c'è qualcosa che non va...



sarà! 970A-UD3+FX-8320=74+159=233
Intel i7 da solo 288/320!!! Bo!
Sevenday 07/11/2012 15:09
0
L'8320 non si avvicina neppure lontanamente ad un i7, semmai un i5.

E cmq ti ripeto, un i7 lo puoi montare anche su una MiniITX, un FX si può? Dove sono le schede? E microATX?

I case giganti stanno sparendo, e le schede ATX servono al 10% dei possessori di pc...
Il_Saggio 07/11/2012 15:10
0

 Originariamente inviata da morpheus75

si si ma non ti dico di no...ti chiedo solo: quanto impatta tutto questo all'atto pratico nella tua vita?

La differenza di consumi è relativa sulla bolletta. Io lo uso qualche oretta a settimana...brava Intel ma non ci faccio nulla con un i7...non mi serve! Meglio puntare su SLI o Crossfire! Per il resto delle applicazioni home Amd va da Dio!


MI cambia che h oun dissipatore grande il doppio in un case che non può essere compatto e che per di pù fa più rumore. PEr avere cosa ti chiedo io? Risparmiare 10 o 20 euro?
Perché i proc di Intel costeranno di più, ma non così tanto come credi. E sono più longevi perché comunque vanno di più e consumano meno. Io non passo la mia giornata a fare benchmark che mi fanno vedere che se riempio gli otto core di Buldozzer vado quanto un quad core di Intel. O lo supero di quel millesimo che fa dire "ah, vedi, AMD è più veloce".
Io col PC ci lavoro e so benissimo che la maggior parte dei programmi che uso sono monothread. Al più dual thread. A pari prezzo io compro un i5-3400 che con 4 core mi permettono di soddisfare le poche volte che un programma si attiva per 10 secondi saturando tutti i core a disposizione, piuttosto che un Bulldozer a 8 core perché sono sicuro che alla fine della giornata con il primo faccio più lavoro in meno tempo. Inoltre ho meno rumore e posso farmi il PC in un case più piccolo.
Non dico che Bulldozer nelle varie salse in cui è proposta non vada. Dico che non va sicuramente meglio dell'offerta della concorrenza. Non è che una Panda non ti porti al supermercato a fare la spesa. E non ho detto che ti serve una Ferrari per quello scopo. Dico che la Panda, pur essendo carina e perfettamente funzionante, non è una Audi. E se entro in un concessionario e mi dicono che con 1000 euro in più rispetto alla Panda posso uscirmene con una Audi, be', figliolo, io lo faccio. Perché è vero che spendo il 10 o il 15% in più, ma per 10 anni non penso più di cambiare auto. Basta solo che invece di 10 anni la tua Panda ne duri 7 perché alla fine arranca (e arrancherà), che ho già bello che risparmiato. E non sto considerando il fatto che nel frattempo la mia Audi consuma di meno e che soprattutto nell'uso ho un comfort acustico diverso.

Il fatto che le soluzioni AMD vadano bene non lo mette in discussione nessuno. Il fatto che siano un investimento competitivo e longevo invece sì. E infatti AMD non li vende neanche sottocosto, perché come detto una piattaforma Intel oggi come oggi è molto più longeva di una AMD e considerando il tempo di vita diventa decisamente più economica. Chi cmpra AMD è solo perché ede il prezzo sulla scatola e dice "costa meno, lo prendo". Non pensa, o non si interessa, alla durata di quel che compra.
Per fare un altro esempio, comprare un trapano cinese costerà 1/3 di uno Bosch, ma se devo fare un lavoro serio so che quello Bosch non mi lascia a piedi e tra 10 anni sarà ancora perfettamente funzionate. Ho speso il triplo? Vero. Ma non ne ho dovuti comprare 3 con prestazioni inferiori nello stesso arco della sua vita.
Se vai nella cantina del tuo vicino probabilmente trovi il trapano cinese. Se entri in una officina meccanica seria vedrai che di cineserie non ne hanno. Anche se costano di meno e comunque funzionano. Non so se ho reso l'idea.
Il_Saggio 07/11/2012 15:22
0

 Originariamente inviata da sonnhy

Sono l'unico a pensare che AMD dovrebbe migliorare le schede video, e puntare su quello? Per le cpu è una causa persa purtroppo..


E nel mercato delle GPU che è in contrazione pure quello insieme ai desktop, che investimenti può fare?
Tali che secondo te il guadagnare il 10% sul top della concorrenza porti grandi introiti?
Vuole guadagnare nel mercato professionale? Deve investire molto, anzi moltissimo, nella costruzione di un supporto che sia valido come quello della concorrenza (che sono anni che ci investe).

Poi la questione "sta facendo bene" è sotto quale punto di vista? Degli FPS? Si, direi che sono in linea con la concorrenza. Magari anche meglio. Del margine di guadagno? No, sono molto indietro. Se AMD vendesse le proprie GPU con lo stesso margine lordo di nvidia, costerebbero di più di queste. Già ne vende poche con prezzi inferiori, cosa mai potrebbe sperare di vendere con prezzi più alti? Quindi no, non sta facendo bene neanche in quel campo perché a parità di costi (propri) non dà le stesse prestazioni della concorrenza.
  indietro 5/7 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 - 3Labs Srl - A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli