Asus GeForce GTX 650-E perde energia e abbatte i consumi

di Manolo De Agostini, 05 febbraio, 2013 12:41

GTX 650-E è la nuova scheda video di Asus che si presenta a chi vuole un computer che consumi il meno possibile. Disponibile in due versioni, questa soluzione perde il connettore di alimentazione ausiliario e ha un TDP di circa 60 watt.

Asus ha annunciato la GeForce GTX 650-E, una nuova scheda video che non ha bisogno di alimentazione aggiuntiva. Disponibile dalla metà del mese di febbraio nelle versioni da 1 (GTX650-E-1GD5) e 2 GB (GTX650-E-2GD5) a prezzi IVA inclusa di 120 e 160 euro. Secondo l'azienda taiwanese la GeForce GTX 650-E adotta componenti che riducono la dispersione di energia e allungano la vita dell'hardware.

"La forma delle pale della ventola della Asus GeForce GTX 650-E è stata appositamente studiata per ridurre l'accumulo di polvere e sporcizia all'interno, mentre il sistema di raffreddamento garantisce la dissipazione ottimale del calore per periodi più lunghi. I test compiuti da Asus hanno dimostrato che il design della ventola permette di aumentare la longevità del prodotto anche del 25% rispetto alla scheda di riferimento GeForce GTX 650", afferma l'azienda in un comunicato stampa.

Per quanto riguarda le specifiche tecniche, abbiamo una GPU GK107 con 384 stream processor a 1071 MHz, memoria RAM a 5 GHz (1250 MHz) e bus a 128 bit. La scheda è dotata anche di una DVI-D, una HDMI e VGA. La soluzione di Asus ha quindi una GPU che opera a frequenza maggiore rispetto a una soluzione standard (1058 MHz).

La differenza sta tutta nell'assenza del connettore ausiliario a sei pin, presente invece sulla soluzione di riferimento di Nvidia, e nel TDP di 60 watt anziché 64 watt. Per chi è in cerca di una scheda video a basso consumo per un computer con cui giocare moderatamente, la soluzione di Asus potrebbe essere una buona scelta. Per farvi un'idea delle prestazioni di questa scheda potete leggere questa recensione.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (21)

1/3 avanti   
AlphAtomix 05/02/2013 13:01
+1
porca vacca era ora! Il problema è che ormai ho già la 7750 in ufficio...
xhogan89x 05/02/2013 13:08
+11

 Originariamente inviata da AlphAtomix

porca vacca era ora! Il problema è che ormai ho già la 7750 in ufficio...


schede simili in ufficio? spero per te che lavori in un posto che non usi solo office e internet explorer
Error#00 05/02/2013 13:12
+1

 Originariamente inviata da xhogan89x

schede simili in ufficio? spero per te che lavori in un posto che non usi solo office e internet explorer



è quello che mi chiedevo anche io... cosa te ne fai in ufficio di una scheda del genere?
axeba 05/02/2013 13:13
+1
1 gb di ram (anche se gddr5) 40€.. facendo due conti spicci la sk vale 80€
MaiOMaiO 05/02/2013 13:18
-1
WPF e' accellerato in hardware. Se crei applicazioni di un certo tipo, e' utile eccome.
NickGi 05/02/2013 13:21
0
Fecero la stessa cosa con la 9800GT. La versione si chiamava Green Edition e non aveva il connettore di alimentazione ausiliaria.
ermy sti 05/02/2013 13:29
0
mi sa che me la prendo per blender...mi sa che però mi accontento di quella da 1gb...non credo che la 2gb abbia tanti vantaggi..
AlphAtomix 05/02/2013 13:35
+9

 Originariamente inviata da xhogan89x

schede simili in ufficio? spero per te che lavori in un posto che non usi solo office e internet explorer

Ma saranno anche fatti miei? Per 3d leggero vanno benissimo ste gpu, senza contare qualche gioco in pausa pranzo.
NickNaylor 05/02/2013 13:40
0
dai su, per blender mi sembra riduttiva
mastercontrol90 05/02/2013 13:58
0
questa scheda dovrebbe uscire anche in versione lowprofile.. farebbe la gioia di chi vuole un pc compatto o per chi vuole fare un htpc
1/3 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 - 3Labs Srl - A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli