Auto senza pilota anche in Europa grazie a Volvo

di Valerio Porcu, 29 maggio, 2012 11:22

Volvo ha sperimentato su strada la tecnologia del progetto SARTRE. Grazie a sensori e sistemi automatici le auto possono muoversi in fila indiana con rischi minimi, e così ridurre i consumi mentre il guidatore si gode un po' di relax.

Volvo ha fatto viaggiare per 200 chilometri tre automobili senza pilota sulle autostrade spagnole. L'esperimento è stato portato a termine di recente, e segna una tappa storica nel progetto SARTRE (Safe Road Trains for the Environment), uno dei fiori all'occhiello della casa svedese.

Abbiamo già parlato di SARTRE in passato, ma vale la pena ricordare di cosa si tratta. È un sistema di guidata automatica "a convoglio", nel quale ogni auto segue quella che la precede mantenendo una distanza predefinita. Il collegamento tra le auto è gestito tramite reti senza fili, e all'inizio della "fila" c'è un veicolo apripista guidato da un pilota – almeno fino a che anche questo elemento non sarà automatizzato.

Ghiaccio, traffico? E io mi leggo il giornale

SARTRE ha tra i suoi obiettivi quello di aumentare la sicurezza sulle autostrade e allo stesso tempo ridurre i consumi. Tra gli effetti collaterali più interessanti c'è poi un evidente aumento del benessere, perché il guidatore umano è chiamato in causa solo se il veicolo deve lasciare il convoglio e abbandonare l'autostrada.

Sono 25 i governi europei che collaborano con Volvo a questo progetto sin dagli anni '80, ma è toccato alla Spagna il privilegio del primo vero test su strada. Sono state protagoniste le autostrade intorno a Barcellona, con un traffico di media intensità; qui tre auto hanno viaggiato a 85 km/h dietro al mezzo di riferimento, un grosso camion, e hanno percorso senza il minimo problema circa 200 Km.

I vantaggi sono evidenti: si riduce quasi a zero la possibilità di un errore umano (compreso il pericoloso colpo di sonno), e si ottimizzano i consumi. Volvo promette infatti un risparmio di carburante che può arrivare al 20%, e visti i tempi che corrono non si può essere che felici.

Tecnologie Automotive al CES 2012
Immagini  -  12
 
Tecnologie Automotive al CES 2012 1 Tecnologie Automotive al CES 2012 2 Tecnologie Automotive al CES 2012 3 Tecnologie Automotive al CES 2012 4 Tecnologie Automotive al CES 2012 5 Tecnologie Automotive al CES 2012 6 Tecnologie Automotive al CES 2012 7 Tecnologie Automotive al CES 2012 8 Tecnologie Automotive al CES 2012 9 Tecnologie Automotive al CES 2012 10
Tecnologie Automotive al CES 2012 11 Tecnologie Automotive al CES 2012 12 Tecnologie Automotive al CES 2012 13 Tecnologie Automotive al CES 2012 14 Tecnologie Automotive al CES 2012 15 Tecnologie Automotive al CES 2012 16 Tecnologie Automotive al CES 2012 17 Tecnologie Automotive al CES 2012 18
 

Interessante anche la possibilità di usare il tempo in autostrada, tutto sommato noioso, per leggere una rivista, chiacchierare con i passeggeri, guardarsi un film, o magari godersi un libro del filosofo francese che ha dato il nome al progetto; insomma di rendere più piacevole anche questa parte del viaggio. Tra gli effetti collaterali, ci piace pensare che sarebbe la fine di guidatori che superano a zig zag, di auto inchiodate alla corsia centrale anche quando quella a destra è libera, di novelli piloti incapaci di tenere le distanze, di che frenano troppo presto e di quelli che lo fanno troppo tardi. Vi andrebbe bene questo panorama stradale?

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (34)

1/4 avanti   
CaoS-Stardust 29/05/2012 11:42
+3
ci sarà l'upgrade per la mia S60 del 2001?
FrankieDedo 29/05/2012 11:45
0
Bellissimo, però sarebbe buono se iniziassero a implementare anche la tecnologia della google car automatizzata (che ho saputo ne è stato approvato l'uso sperimentale senza pilota a bordo sulle strade californiane) se non ricordo male, ora cerco la news, fece decine di migliaia di chilometri, di cui solo 2000 circa con assitenza, in totale automazione, ed un solo incidente causato da una vecchietta passata con il rosso ormai guideranno meglio le macchine degli umani (ci vuole poco)

EDIT: whoops scherzavo è il contrario 225.000km di guida con correzioni (su 3 auto usate) e 1600km in automatico!
http://www.tomshw.it/cont/news/l-auto-firmata-google-guida-da-sola-e-che-piacere-e/27448/1.html
è comunque buono!
axoduss 29/05/2012 11:49
+4
si, è il mio sogno! anche se mi piace un sacco guidare, le strade sono piene di individui troppo pericolosi che pensano di essere padroni e fanno quel che vogliono, minando la sicurezza di tutti.

Preferirei comunque un modello tipo google-car completamente autonomo
marcopalestra 29/05/2012 11:50
0
Spero che si possa fare l'aggiornamento del software della centralina per far andare un XC60 del 2010 senza pilota
Soul91 29/05/2012 11:51
+6

 Originariamente inviata da FrankieDedo

ed un solo incidente causato da una vecchietta passata con il rosso


Ho sempre detto che il pericolo maggiore sono i vecchi
travaricky 29/05/2012 11:52
0
Una cosa che mi viene in mente è che se stanno nella corsia più a destra, quando uno deve entrare in autostrada è spacciato XD deve aspettare il filotto di 20 macchine (o quel che l'è)!
DeepEye 29/05/2012 11:57
0
Peccato che l'esperimento, almeno da quello che si leggeva inizialmente, consiste nel far stare le auto in fila dietro ad un camion 'vettore'. In pratica le macchine si accodano una dietro all'altra, e mantengono la distanza, ma d'avanti ci deve essere un mezzo che guida il convoglio.
BillJobs 29/05/2012 11:57
+1
Il fatto di eliminare l'errore umano è una cosa fantastica , quello che mi preoccupa è la casualità degl'eventi , una gomma che esplode ,un guasto meccanico , con la guida manuale il guidatore è concentrato alla guida almeno al 80% ed al 50 % dei casi sarà pronto ad intervenire , con il totale rilassamento che questa tecnologia induce al guidatore avremo 0% d'incidenti causati da errore umano e 100% da eventi casuali.
LeChuck 29/05/2012 12:01
+2
Non discuto la bontà della cosa, ma per chi come me ama fare lunghi viaggi ed il piacere della guida rabbrividisce. Sicuramente un sistema di guida assistita quando i Km sono veramente tanti può risultare utile quando sei l'unico a guidare e fondamentale per i TIR, ma spero di essere ormai già troppo vecchio per fare lunghi viaggi quando una tecnologia mi toglierà il piacere di guidare per mezza Europa, in compagnia dell'immancabile bottiglia d'acqua, le scatolette di tonno e fagioli per le soste (e la birretta per le soste più lunghe ), le cartine stradali (il GPS lo attacco solo quando cerco un punto ben preciso, per il resto vige la regola: dove va la strada o dove un luogo ci sembra bello) e tanta buona musica.
Se devo leggere mentre viaggio, prendo il treno. Risparmio i soldi dell'auto!
NEON_GENESIS 29/05/2012 12:13
+2
Windows? ( prima immagine ) Guida senza pilota....
Siamo tutti morti! ahahaha
1/4 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli