Banda larga italiana firmata Huawei, e se ci spiano?

di Tom's Hardware, 01 dicembre, 2009 09:43

Il controspionaggio statunitense è convinto che Huawei sia troppo legata al governo di Pechino e all'esercito cinese

La cinese Huawei è considerata un pericolo per la sicurezza nazionale statunitense. L'azienda leader nel settore delle chiavette wireless, nelle apparecchiature telefoniche e in tanti altri settori ICT non è proprio gradita oltreoceano.

Abbinamento azzardato? Forse negli USA esagerano


Il fondatore Ren Zhenfei, secondo dati ufficiali, è stato per anni un uomo del governo e dell'esercito cinese. Come riporta La Repubblica, un rapporto dell'istituto indipendente Rand Corporation avrebbe svelato ingenti finanziamenti statali e "legami profondi con le forze armate cinesi, che dell’azienda sono clienti, sostenitori politici e partner nella ricerca".

Gran Bretagna e Australia sembrano pensarla allo stesso modo. Ovviamente il problema non è rappresentato da chiavette o altri dispositivi, ma dagli appalti correlati alle reti telefoniche e a banda larga. Insomma, se mai l'Italia dovesse decidere ti accettare i soldi delle banche cinesi per la banda larga firmata Huawei sarà bene chiedere un parere al nostro controspionaggio.

"Se uno da giovane presta servizio nell’esercito e poi si mette in proprio, voi dite che la sua azienda ha un background militare? Me se così fosse, allora temo che l’80 per cento delle aziende di tutto il
mondo abbiano legami con i militari", ha ribattuto Charles Huang, direttore marketing, al Times.

Argomenti interessanti

 
 

Commenti dei lettori (37)

1/4 avanti   
Klonoa 01/12/2009 09:59
0
Qui è concorrenza sleale con Telecom! Solo Telecom può intercettare!
enri09 01/12/2009 10:01
0
Considerando anche che la ricerca e i finanziamenti sono in joint venture con l'esercito, non mi sembra così remota l'ideaa che gli apparati possano in qualche modo essere parte di una rete spionistica, ma forse ho letto troppi Tom Clancy.....
Io comunque dei servizi di intelligence americani e inglesi tenderei a fidarmi, sono bravini nel loro mestiere a quel che si dice.
JC54 01/12/2009 10:08
0

 Originariamente inviata da enri09


Io comunque dei servizi di intelligence americani e inglesi tenderei a fidarmi, sono bravini nel loro mestiere a quel che si dice.



Mah, direi invece che le cantonate della CIA sono enormi. Soprattutto da Carter in poi sono più le cose che hanno toppato (e clamorosamente) che quelle che hanno scoperto.
Jimmy 01/12/2009 10:10
0
In Cina le relazioni tra Stato e Aziende (figuriamoci se di quel livello) è sicura.
Effettivamente è un problema non da poco.

La rete in Italia ce la dobbiamo fare da noi, scorporata da Telecom.
E' come dire che l'autostrada del sole ce la devono venire a fare i cinesi e farci pagare l'uso per l'eternità.

Bah!
trydent 01/12/2009 10:11
0
Se uno compra un Lenovo made in China si parla di chip hardware in grado di intercettare il traffico dati. Se invece compriamo un pc made in qualsiasi-altro-posto-non-China o marchiato Hp, Sony, Dell etc allora li non ci sono problemi.

Saranno pur bravi nel loro lavoro ma non fidiamoci sempre al 100% di ciò che dicono
Jimmy 01/12/2009 10:12
0

 Originariamente inviata da JC54

Mah, direi invece che le cantonate della CIA sono enormi. Soprattutto da Carter in poi sono più le cose che hanno toppato (e clamorosamente) che quelle che hanno scoperto.



Si e tu sei il direttore della CIA per sapere queste cose così bene.
Magari le hai pure scoperte tramite google, che se lo conoscessero anche quelli della CIA non sbaglierebbero più niente!

Ahahahahahahahahah!
Jimmy 01/12/2009 10:15
0

 Originariamente inviata da trydent

Se uno compra un Lenovo made in China si parla di chip hardware in grado di intercettare il traffico dati. Se invece compriamo un pc made in qualsiasi-altro-posto-non-China o marchiato Hp, Sony, Dell etc allora li non ci sono problemi.

Saranno pur bravi nel loro lavoro ma non fidiamoci sempre al 100% di ciò che dicono



Bè... si può tornare anche al vecchio discorso di quanto ci si può fidare di Microsoft allora.

Lo spionaggio industriale c'è sempre stato e ci sarà sempre. Sia in modo legale e in modo illegale.
||fasse|| 01/12/2009 10:17
0
e se ci SPIASSERO??
murderworld 01/12/2009 10:18
0

 Originariamente inviata da Jimmy

Si e tu sei il direttore della CIA per sapere queste cose così bene.
Magari le hai pure scoperte tramite google, che se lo conoscessero anche quelli della CIA non sbaglierebbero più niente!

Ahahahahahahahahah!



Perdonami, ma...tu chi sei per affermare il contrario?
Basta informasi da fonti + auterovoli di google, cmq.
Restiamo in argomento ed evitiamo provocazioni.


mD
GenlyAi 01/12/2009 10:24
0
Infatti, gli americani sono preoccupati, rischiano di perdere il monopolio della intercettazioni.
ICANN, dice nulla a nessuno?
1/4 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
 
Continua a seguirci!
TechMedia Network | Experts
Copyright © 2014 Bestofmedia Group. Tutti i diritti riservati
P.Iva 04146420965
Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli