BenQ XL2420T è il monitor ideale per chi gioca a Call of Duty

19 aprile, 2012 16:00

In arrivo due nuovi modelli studiati in modo specifico per i giochi FPS o strategici, mentre a breve i pannelli in tecnologia VA LED sostituiranno i "vecchi" TN anche nei display più economici per la casa e l'ufficio.

I nuovi monitor BenQ XL2420T e RL2450HT sono stati progettati in modo specifico per il gaming: il primo è stato pensato per l'utilizzo con i FPS (gli "sparatutto") e l'altro per gli RPG alla World of Warcraft. BenQ XL2420T monta un pannello da 24 pollici in formato 16:9, con risoluzione massima di 1.920 x 1.080 pixel e ruotabile di 90 gradi per un eventuale posizionamento tutto in verticale. Il case del display è nero con dettagli in rosso acceso, sulla parte posteriore è presente un supporto dove appoggiare le cuffie; c'è una maniglia integrata che facilita il trasporto, come integrato è anche l'alimentatore.

Il monitor XL2420T

BenQ destina questo display agli appassionati di FPS perché lo ha dotato di alcune funzioni che ne velocizzano la configurazione - e mentre si gioca non si ha certo tempo per navigare nei menu di un monitor che appare magari poco illuminato - e di altre che adattano la visualizzazione agli scenari tipici dei combattimenti online.

Nel primo ambito rientra il dispositivo S.Switch, un ibrido tra un mini-tastierino con tre pulsanti e la rotellina di un mouse: con i pulsanti si possono selezionare immediatamente tre impostazioni predefinite per i vari parametri del monitor (le impostazioni ottimali per i giochi più diffusi sono scaricabili dall'area Game Mode Loader del sito BenQ, per non perdere tempo a capire come calibrare il monitor), mentre la rotellina velocizza più genericamente la gestione dei menu a video. Lo S.Switch si può agganciare magneticamente alla base del monitor, di cui riprende il profilo.

Questo simil-mouse serve a configurare velocemente i parametri del monitor

La funzione "da gioco" più interessante è invece denominata Black eQualizer: in sostanza è una modalità in cui il display aumenta la luminosità delle zone in ombra nella scena visualizzata, senza però per questo sovraesporre le aree più luminose. L'obiettivo è recuperare al massimo i dettagli delle zone in ombra, dove possono trovarsi oggetti importanti o magari nemici seminascosti, evitando di perdere quelli del resto della scena.Le specifiche tecniche del BenQ XL2420T si completano con diverse connessioni (in primo luogo due HDMI e una DVI Dual Link) e la compatibilità con le funzioni 3D Nvidia Vision 2. Il prezzo non è proprio popolare (439 euro), ma questo non è un display generalista.

Il secondo monitor dedicato al gaming è il BenQ RL2450HT, che viene proposto agli appassionati di RPG. Può essere per certi versi considerato una versione semplificata del XL2420T: ne mantiene alcune caratteristiche generali, come le dimensioni (24 pollici 16:9) e la risoluzione, e integra la funzione Black eQualizer, ma non dà la possibilità di scaricare profili di configurazione ottimizzati per i singoli giochi e non integra il S.Switch. Anche il corpo del monitor è leggermente diverso, tra l'altro privo dello stand dove appoggiare una cuffia. Il prezzo è più contenuto (279 euro) e per chi vuole risparmiare ulteriormente resta in commercio a 189 euro il modello precedente da 22 pollici siglato RL2240H.

Clicca per ingrandire

Uscendo dal comparto del gaming, BenQ ha comunicato che entro una ventina di giorni saranno sul mercato i nuovi monitor "generalisti" della serie GW. La loro peculiarità è quella di adottare pannelli in tecnologia VA LED, utilizzata sinora da BenQ per display di taglio più professionale. 

Questa tecnologia viene considerata, dal punto di vista della qualità, una via di mezzo tra i pannelli a basso costo di tipo TN (Twisted Nematic) e quelli ad alta qualità IPS (In Plane Switching). I modelli della nuova gamma GW sono al momento quattro, siglati 2250M (21,5 pollici), 2250HM (21,5 pollici), 2450HM (24 pollici) e 2750HM (27 pollici). Le specifiche più importanti sono comuni per tutti: pannello 16:9, risoluzione massima 1.920 x 1.080 pixel, contrasto statico 5.000:1, alimentatore integrato, ingressi D-Sub e DVI (più la porta HDMI per i modelli con la lettera H nella denominazione).

Infine, una anticipazione per la quale mancano però ancora i dettagli ufficiali: entro due o tre mesi BenQ ritornerà a vendere macchine fotografiche digitali, anche in Italia. Stavolta non si tratterà di compatte ma di "bridge camera", quindi con obiettivo fisso ma caratteristiche in linea con il mondo reflex o mirrorless.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (30)

  indietro 3/3
brixia91 19/04/2012 18:54
+1
ma call of duty non è un FPS.... è solo una bimbomikiata assurda
Gardox 19/04/2012 19:19
0

 Originariamente inviata da mr.x

Ma un ips NON è meglio in tutto e per tutto: niente 3d e niente 120hz.

Inoltre io sono un gamer, e non è vero che non ho mai provato un ips; anzi ne ho proprio uno davanti a me che uso per qualsiasi cosa che non sia gaming. A mio avviso sono entrambi ugualmente eccezionali, semplicemente per ragioni e in ambiti diversi. Utilizzare solo uno dei due, che sia anche l'ips, per me significa accontentarsi, e in ogni caso sacrificare qualcosa. L'ideale è averli entrambi altrimenti bisogna scegliere a cosa rinunciare



A parte il fatto che i 120hz li raggiungi solo con uno sli in giochi pesanti (voglio vederti in metro 2033 se arrivi a 120hz con tutto settato al max.. spreco di soldi e di consumi inutili) tu probabilmente hai un monitor ips non adatto al gaming. Difatti l'eizo è raccomandato su moltissimi siti seri come best buying for gaming. Niente 3D e te l'ho già detto, a molti ancora non interessa e in fururo usciranno monitor ips 120hz senza l'ausilio di occhialini.. però lo vedo l'unico "pro" per il xl2420t. I 120hz, dai su, lo sai benissimo che non cambia la vita. Vedi leggermente più fluido perchè sfido io ad una persona a riconoscere 60/80/100/120 fps. Ci sono una marea di articoli contrastanti sulla percezione dell'occhio dei fps, e non si è mai arrivati alla conclusione che 120 sono realmente meglio di 60fps, quindi tutti quei hz in più (tv 240/480hz ecc) sono specchietti per allodole. I 120 hz servono se vuoi avere un input lag leggermente minore che non percepisci di fianco ad un eizo fs2332 o un del u2412m.
pcboy2008 19/04/2012 19:27
0
scaffale
mr.x 19/04/2012 21:03
+1

 Originariamente inviata da Gardox

A parte il fatto che i 120hz li raggiungi solo con uno sli in giochi pesanti (voglio vederti in metro 2033 se arrivi a 120hz con tutto settato al max.. spreco di soldi e di consumi inutili) tu probabilmente hai un monitor ips non adatto al gaming. Difatti l'eizo è raccomandato su moltissimi siti seri come best buying for gaming. Niente 3D e te l'ho già detto, a molti ancora non interessa e in fururo usciranno monitor ips 120hz senza l'ausilio di occhialini.. però lo vedo l'unico "pro" per il xl2420t. I 120hz, dai su, lo sai benissimo che non cambia la vita. Vedi leggermente più fluido perchè sfido io ad una persona a riconoscere 60/80/100/120 fps. Ci sono una marea di articoli contrastanti sulla percezione dell'occhio dei fps, e non si è mai arrivati alla conclusione che 120 sono realmente meglio di 60fps, quindi tutti quei hz in più (tv 240/480hz ecc) sono specchietti per allodole. I 120 hz servono se vuoi avere un input lag leggermente minore che non percepisci di fianco ad un eizo fs2332 o un del u2412m.



Adatto al gaming è una cosa, ideale è un'altra. Monitor ips come quelli che hai citato non c'è dubbio che siano adatti al gaming, ma l'ideale resta un 120hz. Non è affatto solo questione di input lag, il punto è che la differenza tra 60/90/120fps si sente eccome, anzi si vede ed anche in modo evidente, lascia stare gli "articoli contrastanti" .

I (ben pochi) giochi "pesanti" dovresti comunque riuscire a giocarli attorno ai 90fps, che è già una GROSSA e visibile differenza..non bisogna arrivare necessariamente a 120.
Cambiano la vita? Certo che no! Però rendono l'esperienza di gioco più naturale e godibile, non è abbastanza?

Poi com'è giusto che sia ognuno dà un diverso peso alle cose, non c'è nulla di sbagliato nel giocare su un ips, solo che non capisco perchè c'è questo disprezzo verso i 120hz nel dire "costa 400 ma vale si e no 100". Io lo preferisco per uso gaming, ma certo è una scelta soggettiva suppongo.
Gianluka92 19/04/2012 21:31
-1
Ho una Samsung UE32D5000 come monitor del mio computer e preferisco questo piuttosto che un una tv con qualche caratteristica fatta per giochi alquanto "specifici". L'ho pagata 400€ (anche se potevo pagarla a meno) e ne sono pienamente soddisfatto, soprattutto per via del contrasto "Dinamico" e "Entertainment"m creati apposto dalla samsung e impostati su questa serie e successive. Colori spettacolari..soprattutto per quando guardo i film in FULL HD..tranne per la serie 8000 e 9000..non hanno proprio paragone. In breve, non sono qui per sembrare un fan della samsung o per parlare della mia tv, semplicemente per il prezzo proposto per un articolo del genere, preferirei spendere questi soldi diversamente e magari comprare una TV, che possa essere sfruttata anche come monitor, e non solo.
freeman77 19/04/2012 23:58
0
secondo me per il gioco conta il tempo di risposta e il refresh , fedeltà dei colori passa in secondo piano e cmq non è che devono essere totalmente sballati . direi che per 200 euro si trovano dei buoni monitor per giocare.
solo monitor NON monitor tv .
vincas88bn 20/04/2012 10:57
0
personalmente non credo che avere 120 hz dia maggior naturalezza al gioco, anzi il refresh rate elevato spesso provoca un effetto irreale sopratutto durante la visione di film, che a qualcuno può piacere e ad altri no, ma non direi che da qualcosa di concreto in più al monitor; mentre se metti un tn o un ips(di pari prezzo) di fianco si vede una bella differenza come qualità di immagine e colori molto più ben distinti e non i soliti slavati. l'eizo fs2332(di cui parlava gardox) poi ha un pannello s-pls che ha un rivestimento antiriflesso ma che al tempo stesso garantisce una pulizia di immagine unica perchè è molto sottile e quindi non provoca nemmeno il tipico effetto granuloso/cristallizzato intrinseco dei pannelli antiriflesso degli ips.
FlyHighRamp 20/04/2012 11:00
+1
Il mio Asus VE258Q 25' ci caga sopra.
maverick123 20/04/2012 11:48
0
io aggiungerei che il modello XL2420T è il primo monitor TN in assoluto a prendere la valutazione "very good" (il massimo) su uno dei più importanti siti che recensisce monitor...
fabioamd87 21/04/2012 00:43
0

 Originariamente inviata da Bubu93

"La funzione "da gioco" più interessante è invece denominata Black eQualizer: in sostanza è una modalità in cui il display aumenta la luminosità delle zone in ombra nella scena visualizzata, senza però per questo sovraesporre le aree più luminose. L'obiettivo è recuperare al massimo i dettagli delle zone in ombra, dove possono trovarsi oggetti importanti o magari nemici seminascosti, evitando di perdere quelli del resto della scena"

Che schifo, non dovrebbero lasciare fare cose simili... uno non dovrebbe essere avvantaggiato solo perchè spende di più...


non te ne sei mai accorto che in fondo è sempre stato cosi?
  indietro 3/3
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
Guarda anche: Monitor PC, Monitor, BenQ
 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 - 3Labs Srl - A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli