Calcio europeo e squadre italiane sotto cyber-attacco

di Dario d'Elia, 15 giugno, 2012 10:25

G Data SecurityLabs ha confermato che i siti di club calcistici europei, fan club e associazioni calcistiche italiane, spagnole, greche, tedesche e olandesi sono stati attaccati da un hacktivista. Contestati i profitti delle squadre di calcio mentre l'attuale crisi economica grava sul ceto medio portandolo verso la rovina.

I siti ufficiali di club calcistici europei, fan club e associazioni calcistiche hanno subito un cyber-attacco senza precedenti. L'autore dell'attentato ha sottratto e diffuso su Internet (forse migliaia) nomi, username, password, indirizzi e-mail, numeri di telefono, indirizzi IP e in alcuni casi account bancari.

La scoperta di G Data SecurityLabs ha messo in allarme l'intero settore, anche se per il momento si parla di siti italiani, spagnoli, greci, tedeschi e olandesi. "Dietro tale atto si nascondono motivazioni politiche riconducibili al cosiddetto hacktivism", sostiene la società di sicurezza. "Come dichiarato pubblicamente dall’autore un paio di giorni fa, egli contesta i profitti delle squadre di calcio mentre l'attuale crisi economica grava sul ceto medio portandolo verso la rovina".

Calcio a pezzi

Sotto il profilo tecnico si parla di un classico attacco basato su SQL Injection e CRLF Injection. "La prima, iniettando codice all'interno di un’istruzione SQL, consente di copiare, modificare, cancellare dati, ecc. La seconda prevede l'invio di una richiesta http preparata appositamente per manipolare la risposta del webserver", ha aggiunto G Data SecurityLabs. Secondo G Data le conseguenze di questo attacco potrebbero essere di vario genere:

- Essendo un attacco mirato ai fan di calcio, gli hacker potrebbero lanciare un'azione di spam "personalizzata" confezionando contenuti calcistici infetti

- attraverso il social engineering, persone malintenzionate potrebbero prendere informazioni sulle singole persone, fingersi dipendenti della società di calcio attaccata e contattare le vittime, per telefono o via mail, estorcendo loro informazioni di qualsiasi tipo;

- i dati diffusi su web potrebbero essere utilizzati per accedere ad altri servizi web delle vittime, considerando che spesso gli utenti, seguendo un comportamento sbagliato, utilizzano i medesimi dati di accesso (username/email e password) per più servizi.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (40)

1/4 avanti   
elect 15/06/2012 10:50
+36
"...egli contesta i profitti delle squadre di calcio mentre l'attuale crisi economica grava sul ceto medio portandolo verso la rovina"

Come non condividere?
far5893 15/06/2012 10:50
+7
"egli contesta i profitti delle squadre di calcio mentre l'attuale crisi economica grava sul ceto medio portandolo verso la rovina"

Se invece di abbonamenti sport premium si facessero piu' abbonamenti discovery channel ne guadagnerebbero tutti.....
Damo_88 15/06/2012 10:54
+3
@far5893

"Se invece di abbonamenti sport premium si facessero piu' abbonamenti discovery channel ne guadagnerebbero tutti....."

non riesco a capire questo genere di commenti, se a me piace lo sport (in particolare il calcio) sarò libero di spendere i miei soldi guadagnati onestamente come meglio credo !
Bluevex 15/06/2012 10:55
+20

 Originariamente inviata da far5893

"egli contesta i profitti delle squadre di calcio mentre l'attuale crisi economica grava sul ceto medio portandolo verso la rovina"

Se invece di abbonamenti sport premium si facessero piu' abbonamenti discovery channel ne guadagnerebbero tutti.....



Non capisco cosa centra...che sia discovery channel, che calcio, che cinema sono comunque beni superflui. Se non ho soldi per mangiare figurati se me ne frega qualcosa della vita del paguro australiano.
ADPLL 15/06/2012 10:56
+12

 Originariamente inviata da elect

"...egli contesta i profitti delle squadre di calcio mentre l'attuale crisi economica grava sul ceto medio portandolo verso la rovina"

Come non condividere?


Mettiamo l'IVA al 51% sulle compravendite dei giocatori di calcio... Oppure gli mettiamo su qualche accisa...
Mauro_pr85 15/06/2012 11:02
+4
Certo come se la crsi economica sia dovuta ai profitti del calcio.
Il calcio in Italia rappresenta la quarta azienda del paese e privarsi di questo in tempo di crisi non mi pare una grande cosa.
grng 15/06/2012 11:02
+13

 Originariamente inviata da elect

"...egli contesta i profitti delle squadre di calcio mentre l'attuale crisi economica grava sul ceto medio portandolo verso la rovina"

Come non condividere?


Mah, sono società private, libere di spendere i loro soldi come credono, purchè questo non ricada sulla collettività.
Nessuno ti obbliga a fare abbonamenti a pay per view, andare allo stadio o comprare magliette.
Finchè sono trattate al pari delle altre attività imprenditoriali per me possono pure spendere 100mln per un calciatore e dargli 20mln l'anno di ingaggio che non mi scandalizzo, basta che ci paghino sopra le tasse come tutti
brixia91 15/06/2012 11:04
+10
fatto bene..che andassero tutti a lavorare seriamente... ma non vi fa schifo guardare gente che per tirare 2 pedate guadagna in qualche mese come voi in 2 vite intere?
un po' di dignità su...
Jigen 93 15/06/2012 11:07
0
Basterebbe introdurre un tetto massimo di milioni da poter spendere a tutte le società europee! Come c'è in america con il football e la polemica finirebbe la, poichè gli unici a guadagnare meno sono solo i giocatori visto che l'indotto di una squadra rimane invariato
dosse91 15/06/2012 11:13
+5
ma veramente c'è gente che non sa proteggere il proprio sito da un SQL INJECTION???
1/4 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
Domande e Risposte

Le Guide di Tom's Hardware

In esclusiva per i nostri lettori


VH228DE
ASUS VH228DE 21.5" Monitor LED Wide 1920x1080 5ms
ASUS modello VH228DE è un monitor 21.5" LED con risoluzione 1920x1080 pixel e formato WideScreen. Colore Nero.
€ 96,90 € 109,00 compra

Sierra Nevada Dreamchaser - PR

 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli