Ecco il silicene, meglio del grafene per l'elettronica?

di Manolo De Agostini, 28 marzo, 2011 12:03

Un gruppo di ricercatori è riuscito a creare un foglio a singolo strato di silicio che potrebbe avere applicazioni nel settore elettronico, proprio come il grafene.

Silicene contro grafene, la sfida per il materiale dell'elettronica del futuro potrebbe infiammarsi. Un gruppo di fisici è riuscito a creare sottili fogli di atomi basati sul silicio.

Antoine Fleurence, fisico del Japan Advanced Institute of Science and Technology di Ishikawa, ha trovato un modo nuovo per realizzare il silicene. Nel 2007 i ricercatori Lok Lew Yan Voon e Gian Guzmán-Verri avanzarono l'ipotesi che il silicio potesse esistere anche in fogli piatti simili al grafene, nonostante i suoi atomi non fossero portati a legarsi naturalmente in quel modo.

Fleurence e i suoi colleghi sono tuttavia riusciti ad arricchire uno strato sottile di silicio sopra un materiale ceramico, il diboruro di zirconio. I raggi X hanno svelato che il materiale ottenuto presenta una trama esagonale, simile alla struttura del grafene.

La struttura esagonale del silicene

Una configurazione simile era stata vista anche da Guy Le Lay, fisico dell'Università della Provenza. L'anno scorso il ricercatore riuscì a creare i primi nastri di silicene. Successivi studi hanno portato Le Lay a ritenere che il silicene e il grafene condividano oltre alla struttura simile, anche le proprietà elettriche.

Grazie a tecniche spettroscopiche è stato stabilito che il silicene contiene un cono di Dirac, che permette agli elettroni di spostarsi molto rapidamente nel grafene, rendendolo un materiale promettente per l'elettronica flessibile.

Per dimostrare la sua tesi, Le Lay dovrà arricchire lo strato di silicio sopra un materiale isolante, in modo da determinare le proprietà elettroniche del silicene e verificare la presenza degli stessi effetti quantici che rendono il grafene così interessante.

I futuri studi dovranno inoltre concentrarsi nel trovare un processo di creazione del silicene il più semplice possibile. In questo momento il grafene non ha rivali: nel 2004 la scoperta fu fatta grazie a un pezzo di nastro adesivo e un pezzo di grafite simile alla punta di una matita.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (11)

1/2 avanti   
NIB90 28/03/2011 12:18
+12
Il silicio avrà ancora vita lunga visto che ci vogliono anni prima di poter ammortizzare le spese di ricerca e sviluppo
Frostz 28/03/2011 12:32
0
Si ma chissa quando queste tecnologie entreranno a far parte della vita di tutti i giorni...
alfa 33 28/03/2011 12:50
+1
Con tutto quello che si è investito sul silicio, ce ne vorrà prima di abbandonarlo.
Anche perchè se dal lato processo siamo ormai agli sgoccioli, sul lato architetture c'è ancora molto da fare, sia come hardware che come software/firmware.
plikojim 28/03/2011 13:35
-1
grafene, silicene, pleistocene

fanno di tutto con tutto (ma per ora solo nei laboratori)
Novy 28/03/2011 13:59
0
Sono veramente impressionanti le scoperte attuali, non vedo l'ora che queste tecnologie arrivino all'utente finale, cosi' avremo device flessibili, parsimoniosi e potenti, il sogno di ogni appassionato.
))Lexandrus(( 28/03/2011 14:46
+5
Purtroppo ci vorranno ancora un po' di anni prima che gli oled e il grafene arrivino nei centrocommerciali a prezzi competitivi.
Sono tecnologie su cui si sta lavorando ma è lo stesso che è successo per i pannelli LCD.
La tecnologia è stata utilizzata inizialmente 50 anni fa, e solo negli ultimi 10 anni si sono visti utilizzi di massa e sviluppi notevoli.

Lo stesso vale per il grafene, magari cominceranno a creare chip semplici già nei prossimi anni, ma prima di vedere un ipotetico Athlon25 X128 o un i7000000 coremillemila al grafene da Saturno o Mediamondo, saremo tutti dei vecchiacci e passeremo il resto della nostra vita a guardare i lavori stradali del Ponte sullo Stretto i a giocare ad Unreal Tournament dicendo "aargh questi sono i veri videogiochi!" o "ai miei tempi avevo un k/d ratio di 10!" e fregandocene bellamente dei pc e della loro evoluzione...
andryandrew 28/03/2011 15:13
-2
Edit
Alby.campa 28/03/2011 21:35
-2
il carbonio: l'elemento più abbondante sulla crosta terrestre. il silicio: scarso e quindi costoso. dove si andrà a parare? io dico sul carbonio...
NIB90 28/03/2011 22:09
0

 Originariamente inviata da Alby.campa

il carbonio: l'elemento più abbondante sulla crosta terrestre. il silicio: scarso e quindi costoso. dove si andrà a parare? io dico sul carbonio...



ehm no, l'elemento più abbondante è l'ossigeno, seguito a ruota dal silicio.
tuttodigitale 29/03/2011 13:55
0

 Originariamente inviata da ))Lexandrus((

Purtroppo ci vorranno ancora un po' di anni prima che gli oled e il grafene arrivino nei centrocommerciali a prezzi competitivi.


la tecnologia oled è realtà da un bel pò, è da dieci anni che è disponibile a pubblico.
Credo che i produttori non vogliono sparare tutte le cartucce adesso senza avere alternative che uniscono una qualità dell'immagine superiore a costi produttivi accettabili.
La fantomatica tecnologia oled dovrebbe costare in pieno regime un terzo rispetto alle tv lcd con lampade ccfl, o almeno questo è quello che da anni si dice.
Se i produttori non sono pronti a fare investimenti per produrre tv oled dalle generose dimensioni, il grosso della "colpa" è della tecnologia LCD che tira ancora parecchio.
1/2 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
Guarda anche: Processori
 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli