Epic snobba PS Vita: è dura competere con gli smartphone

di Roberto Caccia, 12 dicembre, 2011 12:03

Epic Games non svilupperà giochi per PS Vita. L'azienda fornirà il proprio supporto ai licenziatari per l'Unreal Engine, ma non sarà lo stesso servizio che si può avere quando un gioco di Epic esce su una determinata piattaforma. Il timore è che PS Vita avrà poco successo, soprattutto in occidente, il mercato più florido per Epic.

Epic Games non è convinta del successo di Playstation Vita, soprattutto nei paesi occidentali, e ha dichiarato che preferirà attendere prima di cominciare lo sviluppo di un gioco per la console portatile di Sony. Le parole arrivano direttamente dal presidente dell'azienda Mike Capps, e non lasciano spazio a fraintendimenti.

Epic Games non si fida di PS Vita e preferisce attendere prima di sviluppare giochi

"Al momento non stiamo facendo un gioco per PS Vita. Non sono sicuro di quanto sarà ben accolta nel mercato occidentale, che rappresenta la fonte primaria delle vendite dei nostri giochi", ha dichiarato Capps ai microfoni di GamesIndustry.

"È davvero una bella piattaforma, ma ho un cellulare ed è davvero dura competere con quello. Non sono sicuro se Vita avrà successo oppure no, spero che lo abbia, sarebbe un bene per l'industria dei videogiochi", continua il presidente di Epic.

L'azienda ha comunque analizzato la tecnologia di PS Vita anche senza aver titoli in cantiere, e ha lavorato sulla console per una versione portatile dell'Unreal Engine, il motore grafico di Epic.

Playstation Vita - Presentazione
Immagini  -  12
 
Playstation Vita - Presentazione 1 Playstation Vita - Presentazione 2 Playstation Vita - Presentazione 3 Playstation Vita - Presentazione 4 Playstation Vita - Presentazione 5 Playstation Vita - Presentazione 6 Playstation Vita - Presentazione 7 Playstation Vita - Presentazione 8 Playstation Vita - Presentazione 9 Playstation Vita - Presentazione 10
Playstation Vita - Presentazione 11 Playstation Vita - Presentazione 12 Playstation Vita - Presentazione 13
 

"Credo che Epic sia stata una delle prime aziende a mettere le mani e a lavorare su Vita, ed eravamo sul palco alla presentazione della console perché abbiamo molti titolari di licenze curiosi di questo nuovo hardware, così abbiamo fatto la prima mossa", spiega Capps.

"Ma in realtà non possiamo dire di supportare pienamente una piattaforma finchè non facciamo uscire un nostro gioco, perché è il modo migliore che abbiamo per conoscerla ed è un passaggio molto importante per noi". Capps prosegue a ruota libera, spiegando in tutta onestà che si potrà usare il codice sviluppato per Vita, ma che non sarà la stessa cosa come su Xbox o iPhone, due piattaforme dove l'azienda ha distribuito i propri giochi.

Mike Capps, presidente di Epic Games - Clicca per ingrandire

Sembra che Epic sia intenzionata a proseguire con la sua diffidenza verso le console portatili, un atteggiamento già visto nei mesi precedenti all'uscita del Nintendo 3DS. Ricordiamo però che con Sony l'azienda è stata veloce nel fornire supporto al nuovo hardware con demo tecniche e il suo motore grafico, ed è stata una presenza visibile nel marketing di PS Vita.

Capps fa l'esempio dell'Xbox di Microsoft, una piattaforma sulla quale Epic ha fatto uscire un gioco dopo un anno di vita, sfruttando una maggiore base installata. "Fare un titolo che sia disponibile all'uscita della console fornirebbe un grande supporto, ma sarebbe costoso in proporzione al basso  numero di console in circolazione. Il primo anno è sempre dura, per questo motivo preferiamo aspettare".

Un atteggiamento che fortunatamente per gli appassionati non è condiviso da molti altri sviluppatori, già pronti a supportare PS Vita con numerosi giochi, disponibili al lancio della console o nell'arco del 2012. Se tutti la pensassero come Epic nessuno supporterebbe le nuove piattaforme al loro debutto, decretandone il fallimento. In questo caso Capps dovrebbe trovare il modo di guadagnare soldi in qualche altro modo, altro che trilogia di Gears of War e decine di licenze per l'Unreal Engine.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (42)

1/5 avanti   
Bubu93 12/12/2011 12:46
-7
Giusta decisione, IMHO la PS Vita è un fallimento annunciato
Kanian 12/12/2011 12:52
-4
Hai detto bene, IMHO.
vinchent_pc 12/12/2011 12:53
+3
Beh a prima vista potrebbe apparire un fallimento, in effetti la potenza degli smartphone è cresciuta esponenzialmente negli ultimi due anni.
La PS Vita dovrà farsi strada allora sfruttando l'unica arma che la differenzia dagli smartphone: la giocabilità (abbiamo i doppi analogici, touch posteriore, ecc...)
Dai, sono carini gli ultimi giochini (9mm, shadowgun o quel che sia), ma sfido chiunque a non aver nominato un santo all'idea di coprire il display per giocare.
alfa 33 12/12/2011 12:54
-5
Quando ho detto che i cellulari avrebbero ammazzato le console portatili nel giro di qualche anno ho preso "-" a caterve....
odiolamela 12/12/2011 13:02
+4

 Originariamente inviata da alfa 33

Quando ho detto che i cellulari avrebbero ammazzato le console portatili nel giro di qualche anno ho preso "-" a caterve....



tranquillo... nel mio piccolo cerco di fartene avere anche oggi!!

MADDAAAAAAAAAAI!!!
la differenza è abissale!!
e poi stiamo parlando di una fetta di mercato TOTALMENTE DIFFERENTE!!
NEL SENSO: ovvio che i casual andranno su smartphone... ma è anche vero che i casual fino a ieri non compravano PSP!!!
quindi.. secondo me.. chi fino a ieri comprava PSP per giocare in mobilità ad un certo livello qualitativo, SICURAMENTE, tornerà a comprarla anche domani.
i casual da smartphone sono un numero di persone che fino a ieri non era conteggiato nelle statistiche delle console portatili!
SkinNner 12/12/2011 13:03
+2
non direi che sia proprio epic fail. devono compettere sui prezzi delle app, e questo vale per tutto.
The Dark Melon 12/12/2011 13:05
-5
ma chi compra ormai la psp?? quando sei in giro lo smart basta e avanza!!
alfa 33 12/12/2011 13:13
+3

 Originariamente inviata da odiolamela


MADDAAAAAAAAAAI!!!
la differenza è abissale!!
e poi stiamo parlando di una fetta di mercato TOTALMENTE DIFFERENTE!!



Di quale fetta, di quel 2% di hardcore gamer? O di quello 0,002% di hardcore gamer "mobili"?

Io le varie psp e Ds le ho sempre viste usare per passare il tempo in metro o sul treno...
VIXI 12/12/2011 13:13
+2
mah se iniziano a fare giochi interessanti, secondo me è tutto forchè un fallimento, IMHO per giocare opterei più su una console portatile che su un cellulare...
Il fatto poi che sia perfettamente sincronizzabile con ps3 la rende decisamente interessante... i comandi fisici poi implicano un aumento della comodità per giocare che non è da sottovalutare.. secondo me se se la giocano bene può essere un buon successo..
Phenomeno 12/12/2011 13:22
+7
Forse la prenderò per la stagione lavorativa in barca, 15 ore al giorno a girarmi i pollici, prima valuterò grafica e gameplay, mi sembra una valida sostituta del mio iphone.. Imho iphone per giocare e scomodo e bruttino, apparte qualche gioco pensato per il touch, ma poco coinvolgente..
1/5 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:

In esclusiva per i nostri lettori


RN10400-100EUS
Netgear RN10400-100EUS RN104 ReadyNAS serie 100 4B
NAS con 4 slot (senza dischi inclusi), 2 porte USB 3.0 e 1 porta USB 2.0, 2 porte Gigabit Ethernet , protezione Real-time e Antivirus
€ 220,00 € 339,00 compra

Call of Duty: Black Ops II - Screenshot

 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli