Galaxy S III in aprile: più grande, ma anche più sottile

di Elena Re Garbagnati, 21 marzo, 2012 12:16

Il Galaxy S III potrebbe arrivare ad aprile, con un display più piccolo del 4,7 pollici che era stato ipotizzato, e senza ricarica wireless. Sembra confermato il processore quad core da 1.5 GHz, mentre la fotocamera sarà da 12 megapixel.

L'annuncio del Galaxy S III potrebbe essere anticipato ad aprile, rispetto alla data pianificata del 22 maggio. Lo ha dichiarato Kim Young-ha, direttore generale di Samsung Cina durante un evento a Pechino. I numerosi utenti che stanno aspettando con interesse il nuovo smartphone di Samsung potrebbe quindi trovare una succulenta sorpresa nell'uovo di Pasqua, insieme alle novità che il terminale porterà con sé.

Samsung Galaxy S III

Le ultime indiscrezioni pubblicate da GSM Arena infatti smentiscono molte delle voci circolate finora e ne confermano altrettante. Secondo una fonte anonima di GSM Helpdesk il nuovo Galaxy S III misura 131 x 64 x 8 millimetri e pesa 125 grammi, quindi sarà leggermente più ingombrante e pesante del Galaxy S II (66,1 x 125,3 x 8,4 mm, per 116 grammi), ma anche più sottile, probabilmente per bilanciare il peso e non penalizzarlo troppo con il display extra large.

Proprio riguardo allo schermo, sembra che non sarà un modello da 4,65 pollici a 720p come si ipotizzava, ma che sia un po' più piccolo e Super AMOLED Plus esattamente come il suo predecessore, con risoluzione HD (1280 x 720 pixel). Sono smentite anche le informazioni riguardanti la fotocamera da 8 megapixel: dovrebbe essere un modello da 12 megapixel con capacità di registrare video a 1080p e 60 FPS. La fotocamera dovrebbe avere anche la funzione slow-motion per riprese migliori di eventi sportivi e fenomeni naturali.

L'immagine del Galaxy S III trapelata in rete la scorsa settimana

Per quanto riguarda la CPU, la gola profonda conferma la notizia dei giorni scorsi, che riferiva di un chip quad-core Exynos con supporto LTE e WCDMA integrati. Questa volta si precisa tuttavia che i core lavoreranno alla frequenza di 1.5 GHz e che la dotazione includerà anche 1 GB di memoria RAM (la stessa quantità del modello attuale, al contrario delle attese) e 32 GB di spazio di archiviazione dati.

Se questa configurazione fosse confermata, sarebbe molto vicina a quella del Sony Xperia S di cui pubblicheremo la recensione a breve, che è già sul mercato, costa circa 500 euro e ha in dotazione una fotocamera a risoluzione identica, lo stesso spazio di archiviazione e un display HD da 4,3 pollici. Unica differenza: la CPU dual-core invece che quad-core.

Questa volta ci sono inoltre informazioni relative alla connettività: Wi-Fi a/b/g/n con Wi-Fi Direct, Bluetooth 4.0, NFC e HDMI out, oltre all'HSPA per una velocità di download fino a 42 Mbps, e una di upload ancora ferma a 5,76 Mbps. 

Il sito coreano DDaily dà inoltre voce a un'ultima indiscrezione, francamente poco credibile: sembra che il Galaxy III beneficerà della ricarica wireless induttiva. Senza dubbio si tratta di una tecnologia che attira l'attenzione e che tutti speriamo prima o poi di vedere applicata ai nostri gadget tecnologici. Peccato che non ci siano documenti a conferma dell'indiscrezione, né riferimenti espliciti all'intenzione di abbandonare del tutto la presa di corrente. Ha tutta l'aria di un bel sogno, prima della sveglia.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (50)

1/5 avanti   
berserkmir 21/03/2012 12:44
+10
Ma dela carica induttiva interessa a qualcuno???
demon77 21/03/2012 12:46
+4
:O :O
SCHEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEERMO!
Roby10 21/03/2012 12:47
+13

 Originariamente inviata da berserkmir

Ma dela carica induttiva interessa a qualcuno???


Interessa magari è una parola grossa, ma se c'è ben venga.
g.dragon 21/03/2012 12:48
+7
"Secondo una fonte anonima di GSM Helpdesk il nuovo Galaxy S III misura 131 x 64 x 8 millimetri e pesa 125 grammi, quindi sarà leggermente più ingombrante e pesante del Galaxy S II (66,1 x 125,3 x 8,4 mm, per 116 grammi)"

"Proprio riguardo allo schermo, sembra che non sarà un modello da 4,65 pollici a 720p come si ipotizzava, ma che sia un po' più piccolo"

qualcosa non torna. Una delle 2 fonti è quasi sicuramente sbagliata.
SFINGEMORTA 21/03/2012 12:49
+2
700 euri ?!?...
Bubu93 21/03/2012 12:50
+19
Perchè dovrei volere la ricarica induttiva quando quella con il cavo è sicuramente più efficiente (non ci credo che le onde sono migliori dei cavi), meno costosa, più semplice da costruire, probabilmente più affidabile e genera meno inquinamento elettromagnetico (non che sia devastante, ma in ogni caso non fa bene)?
g.dragon 21/03/2012 12:53
+2

 Originariamente inviata da Bubu93

Perchè dovrei volere la ricarica induttiva quando quella con il cavo è sicuramente più efficiente (non ci credo che le onde sono migliori dei cavi), meno costosa, più semplice da costruire, probabilmente più affidabile e genera meno inquinamento elettromagnetico (non che sia devastante, ma in ogni caso non fa bene)?


in ogni caso sarebbe una cosa in +. Magari quando stai in ufficio lo puoi ricaricare tenendolo semplicemente in tasca.
Tsaeb 21/03/2012 12:54
+4

 Originariamente inviata da Bubu93

Perchè dovrei volere la ricarica induttiva quando quella con il cavo è sicuramente più efficiente (non ci credo che le onde sono migliori dei cavi), meno costosa, più semplice da costruire, probabilmente più affidabile e genera meno inquinamento elettromagnetico (non che sia devastante, ma in ogni caso non fa bene)?



ma poi che vantaggi ci sarebbero a non usare i cavi? Non credo proprio che la carica induttiva abbia portata di chilometri, quindi sempre a pochi centimetri dalla presa elettrica devi stare. Useless.
Roby10 21/03/2012 13:00
+13

 Originariamente inviata da Tsaeb

ma poi che vantaggi ci sarebbero a non usare i cavi? Non credo proprio che la carica induttiva abbia portata di chilometri, quindi sempre a pochi centimetri dalla presa elettrica devi stare. Useless.



Mah, io non capisco perchè tutti sono control questa ricarica senza fili. Io non so come sono fatte le vostre case, ma la mia ad esempio ha le prese in basso, in genere dietro i mobili.

Ad esempio, ho una ciabatta sotto la scrivania, a cui di solito sono attaccate pc, monitor, caricatore, casse e router.

Ogni volta che il tablet è scarico mi devo infilare sotto, staccare quello del telefono e attaccare quello del tablet (tutti i giorni). Idem la sera per riattaccare il telefono. La stessa cosa in salotto, dove la presa è dietro il divano. Portatile, cellulari vari, tablet, ogni giorno devo spostare mobili e tutto 2-3 volte (non posso riempire la casa di ciabatte e caricatori!)

Se invece avessi una base sul comodino ed una sul tavolino in salotto fisse, sempre collegate, mi basterebbe appoggiare gli oggetti per ricaricarli.
brixia91 21/03/2012 13:05
+2
la prima foto è spettacolosaaaaaaaaa..... se è cosi' mio al D1
1/5 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:

In esclusiva per i nostri lettori


23MP65HQ-P
LG 23MP65HQ-P 23" IPS FulHD 1920x1080 5ms VGA/HDMI
LG modello 23MP65HQ-P è un monitor 23" IPS LED Wide 16:9 con risoluzione 1920x1080 pixel, contrasto dinamico 5M:1, ingresso VGA/HDMI, colore Nero.
€ 129,90 € 134,90 compra
 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 - 3Labs Srl - A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli