I cellulari a raggi-x quasi pronti per pubblico e guardoni

di Valerio Porcu, 19 aprile, 2012 12:19

Domani i telefoni cellulari vedranno attraverso le pareti, anche quelle di spogliatoi e camere d'albergo. E dopodomani potrebbero essere occhiali hi-tech come quelli di Google, e ancora più avanti saranno lenti a contatti a trasformarci in cyborg dotati di vista a raggi X come quella di Superman.

Questo scenario fantascientifico è la promessa nascosta in una ricerca sviluppata dal Dr. Kenneth O (Texas Analog Center of Excellence) e Dae Yeon Kim, che sono riusciti a trovare il modo di sfruttare le onde elettromagnetiche con frequenze nella gamma del terahertz (tra  l'infrarosso e le microonde) in dispositivi di uso quotidiano.

Un sogno d'infanzia che si realizza?

Le onde nella banda terahertz sono altamente penetranti, e possono passare attraverso legno, plastica, cemento, mattoni. E chiaramente si possono usare per creare immagini: la novità è che i ricercatori hanno trovato il modo di ricreare le immagini senza usare molte lenti grosse e ingombranti, quindi in spazi molto ridotti, fino alle dimensioni di un dispositivo tascabile – almeno in teoria.  

L'altro tassello del mosaico è un microchip CMOS (tecnologia presente nelle fotocamere digitali) capace di registrare le immagini ottenute con onde terahertz. L'adattamento di questa tecnologia più che collaudata renderebbe quindi possibile scattare fotografie attraverso un muro, senza portarsi dietro centinaia di chili di attrezzatura.

Prepariamoci

Come sempre i ricercatori specificano che il primo campo d'interesse è quello medico, ma non possiamo nascondere che le prime cose che ci sono venute in mente hanno poco a che fare con l'argomento. Al momento comunque il gruppo deve ancora cominciare lo sviluppo di un sistema funzionante, e di certo passerà ancora molto tempo prima di vederne un'applicazione pratica.

Argomenti interessanti

 
 
Clicca per i dettagli
Segui Tom's Hardware!

Copyright © 2015 A Purch Company. Tutti i diritti riservati. P.Iva 04146420965
Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013, Direttore Responsabile Pino Bruno
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell