Il jailbreak legale per Windows Phone chiude per insuccesso

di Manolo De Agostini, 16 aprile, 2012 07:57

Addio a ChevronWP7 Labs e con lui al jailbreak legale per Windows Phone. Buona la richiesta di token per lo sblocco, ma l'obiettivo finale di convertire appassionati in sviluppatori non è stato centrato. E così i creatori del servizio, di comune accordo con Microsoft, tirano giù la serranda.

ChevronWP7 Labs chiude e gli utenti Windows Phone possono dire addio al jailbreak legalizzato. È durato poco più di due mesi il servizio di sblocco e in totale sono stati serviti circa 10mila token per "aprire" il sistema operativo Microsoft. Il servizio ChevronWP7 era nato su iniziativa di tre giovani - Rafael Rivera, Chris Walsh e Long Zheng - come iniziativa gratuita e non autorizzata. Dopo una telefonata di Microsoft e qualche trattativa, i tre e la casa di Redmond si sono uniti in un progetto, ChevronWP7 Labs, con il quale permettere lo sblocco dei terminali Windows Phone in modo legale e soprattutto preservando la garanzia.

Si trattava di una soluzione rivolta principalmente agli sviluppatori che volevano approdare sul Marketplace di Microsoft, ma non erano disposti a pagare i 99 dollari richiesti dall'azienda. Insomma, un modo per avvicinare sviluppatori timorosi al nuovo sistema operativo, con una spesa tutto sommato ridotta: 9 dollari. 

Chi ha aderito all'iniziativa, sbloccando il proprio terminale, riceverà un aggiornamento e l'iscrizione di un anno Microsoft App Hub (qui le modalità per aderire) - cioè potrà pubblicare sul Marketplace senza costi aggiuntivi. L'obiettivo, si legge sul blog del servizio, era "in primo luogo determinare se riuscissimo ad ampliare la comunità di principianti e hobbysti di Windows Phone, eliminando la barriera del costo iniziale (ossia l'appartenenza App Hub). In secondo luogo, convertire sviluppatori potenziali in pubblicanti".

La prima finalità "è stata centrata, mentre la seconda non ha funzionato così bene. I nostri dati indicano che la maggior parte degli sviluppatori sbloccava i loro dispositivi per ragioni non legate allo sviluppo e non ha mai pubblicato applicazioni nel Marketplace. C'è stata inoltre un po' di confusione sullo scopo del servizio ChevronWP7, in quanto alcuni pensavano che fornissimo capacità di sblocco della SIM, mentre altri pensavamo fossimo un gruppo di hacker che dava pieno accesso root. Così di comune accordo con Microsoft abbiamo amichevolmente hanno deciso d'interrompere l'esperimento ChevronWP7 Labs". I tre ragazzi affermano che continueranno a esplorare altre idee con la casa di Redmond, perché entrambi sono ancora molto interessati alle comunità di sviluppatori di homebrew e agli hobbysti.

Nokia Lumia 710
Immagini  -  12
 
Nokia Lumia 710 1 Nokia Lumia 710 2 Nokia Lumia 710 3 Nokia Lumia 710 4 Nokia Lumia 710 5 Nokia Lumia 710 6 Nokia Lumia 710 7 Nokia Lumia 710 8 Nokia Lumia 710 9 Nokia Lumia 710 10
Nokia Lumia 710 11 Nokia Lumia 710 12 Nokia Lumia 710 13 Nokia Lumia 710 14 Nokia Lumia 710 15 Nokia Lumia 710 16 Nokia Lumia 710 17
 

Da una notizia "prevedibile" ne emerge una più interessante. A quanto pare tutti i Nokia Lumia 710 sono sbloccabili. L'utente G-gabber su XDA-Developers ha trovato una ROM Qualcomm firmata e sbloccata, il che significa che l'applicazione Nokia Connection Suite può essere facilmente usata per permettere al Lumia 710 di passare a un bootloader sbloccato, e di conseguenza "montare" ROM cucinate. Gli interessati possono leggere maggiori dettagli qui.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (31)

1/4 avanti   
iorfader 16/04/2012 08:21
+1
e grazie, a 99 euro è un suicidio! possibile che non si capisca che anche se esiste il jb, i telefoni si vendono lo stesso se non d+? loro guadagnano uguale
aznable 16/04/2012 08:36
+2
99 euro ogni anno sono per avere a disposizione tutti i servizi di pubblicazione e supporto per chi sviluppa applicazioni; non è che si paga per avere le applicazioni "gratuite"
VIXI 16/04/2012 08:56
+2

 Originariamente inviata da aznable

99 euro ogni anno sono per avere a disposizione tutti i servizi di pubblicazione e supporto per chi sviluppa applicazioni; non è che si paga per avere le applicazioni "gratuite"



certo ma questo implica che sviluppatori meno esperti o con meno possibilità economiche non abbiano accesso alla piattaforma di sviluppo, chi è che è disposto a spendere 99 euro per fare un applicazione gratuita?
o semplicemente per cominciare?
sopratutto in un mercato ristretto come quello windows phone..
personalmente se dovessi iniziare a fare app per smartphone partirei con android se volessi fare qualcosa di gratuito, e andrei su ios una volta sicuro del successo di un app precedentemente sviluppata su android, wp7 rimane sempre l'ultimo.. dovrebbero trovare qualcosa che incentivi lo sviluppo che so, fare una versione dell'sdk gratuita per 3 mesi che permetta di pubblicare 3 applicazioni gratuite... (esempio campato in aria).. a quel punto molta gente si cimenterebbe e se si accorgesse di avere buone idee probabilmente sarebbe disposta a investire anche i 99 euro...
Tauron 16/04/2012 08:59
+1

 Originariamente inviata da VIXI

certo ma questo implica che sviluppatori meno esperti o con meno possibilità economiche non abbiano accesso alla piattaforma di sviluppo, chi è che è disposto a spendere 99 euro per fare un applicazione gratuita?
o semplicemente per cominciare?
sopratutto in un mercato ristretto come quello windows phone..
personalmente se dovessi iniziare a fare app per smartphone partirei con android se volessi fare qualcosa di gratuito, e andrei su ios una volta sicuro del successo di un app precedentemente sviluppata su android, wp7 rimane sempre l'ultimo.. dovrebbero trovare qualcosa che incentivi lo sviluppo che so, fare una versione dell'sdk gratuita per 3 mesi che permetta di pubblicare 3 applicazioni gratuite... (esempio campato in aria).. a quel punto molta gente si cimenterebbe e se si accorgesse di avere buone idee probabilmente sarebbe disposta a investire anche i 99 euro...




Il skd è già gratuito di suo... Per gli studenti l'iscrizione al app Hub è gratuita.. era un ottima idea peccato veramente...
Robby921242 16/04/2012 09:11
+2
Magari se ci riprovano più avanti, quando Windows Phone avrà un market share a due cifre... Fare un esperimento del genere "all'inizio" di una piattaforma l'ho sempre visto poco conveniente.
Ricky99 16/04/2012 09:11
+1
normalmente chi usa il jailb e' un utente che ,indipendentemente dai soldi che ha, vuole fare tutto senza pensieri e GRATIS.
Quindi se l'idea per gli sviluppatori poteva anche andare, salvo il fatto che devi pagare e c'e' una alternativa gratuita, per tutti gli altri non era appetibile.
Considerate che la gente "comune" e' disposta a smenare 18 euro per una pizza + birra a casa ma non centesimi o qualche euro per una app.
Questo servizio non poteva avere un futuro.
balza 16/04/2012 09:17
+1

 Originariamente inviata da iorfader

e grazie, a 99 euro è un suicidio! possibile che non si capisca che anche se esiste il jb, i telefoni si vendono lo stesso se non d+? loro guadagnano uguale



Forse sono io che ho capito male, ma 99 euro è per gli sviluppatori, 9 euro è per gli appassionati x invogliarli, che è una spesa tutto sommato irrisoria (li pagherei io per rootare il mio xperia ray visto che non ci riesco)
Robby921242 16/04/2012 09:24
+5

 Originariamente inviata da iorfader

e grazie, a 99 euro è un suicidio! possibile che non si capisca che anche se esiste il jb, i telefoni si vendono lo stesso se non d+? loro guadagnano uguale



Guarda che 99 dollari è l'importo annuale della licenza da sviluppatore, lo sblocco Chevron costava 9 dollari (circa 6,50 euro).
maxdelay 16/04/2012 09:27
0
Il problema non è il Jb oppure no..... il problema è che quando è passato il treno lo hanno perso!

Ovvio che si devono accontentare delle briciole per il momento.... a meno che non facciano un software rivoluzionario in grado di essere 10 anni avanti a tutti.... ma la vedo dura
-=Magic=- 16/04/2012 09:30
+1

 Originariamente inviata da VIXI

certo ma questo implica che sviluppatori meno esperti o con meno possibilità economiche non abbiano accesso alla piattaforma di sviluppo, chi è che è disposto a spendere 99 euro per fare un applicazione gratuita?
o semplicemente per cominciare?
sopratutto in un mercato ristretto come quello windows phone..
personalmente se dovessi iniziare a fare app per smartphone partirei con android se volessi fare qualcosa di gratuito, e andrei su ios una volta sicuro del successo di un app precedentemente sviluppata su android, wp7 rimane sempre l'ultimo.. dovrebbero trovare qualcosa che incentivi lo sviluppo che so, fare una versione dell'sdk gratuita per 3 mesi che permetta di pubblicare 3 applicazioni gratuite... (esempio campato in aria).. a quel punto molta gente si cimenterebbe e se si accorgesse di avere buone idee probabilmente sarebbe disposta a investire anche i 99 euro...



i 99 euro sono solo per pubblicare.
se vuoi iniziare puoi farlo. l'sdk è gratis, tools e risorse idem.
quando hai la tua applicazionicina, spendi 99$.
1/4 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:

 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 - 3Labs Srl - A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli