iTwin Multi si aggiorna, il cloud personale più facile e sicuro

di Manolo De Agostini, 14 aprile, 2012 09:01

Due chiavette USB per un cloud personale o tra più persone di un gruppo. iTwin Multi si aggiorna con nuove funzioni. Una buona soluzione per chi non si fida del cloud su web.

iTwin, le chiavette USB che permettono di creare il proprio sistema cloud (qui la recensione), si aggiornano con alcune nuove funzioni che arricchiscono e rendono iTwin Multi più semplice e sicuro.

iTwin Multi moltiplica le possibilità di file-sharing simultaneo abilitando la connessione contemporanea di più metà per permettere la condivisione, con più utenti, dei file conservati in un unico computer o server remoto consentendo di selezionare l'accesso a file diversi con persone diverse.

iTwin Multi permette di decidere i permessi di modifica dei file. Quando si condivide un file con un'altra persona, si possono scegliere i livelli di accesso "Read Only" o "Edit", che abilita la possibilità di modificare il file in remoto.

Quando s'inserisce iTwin nella porta USB (con entrambe le metà collegate l'una all'altra) si potrà dare un nome alla coppia. Questo permetterà di identificare quale iTwin si sta usando tra tutti quelli collegati al computer e con chi.

Blink Led è una soluzione per identificare la metà iTwin ed è utile per evitare ogni confusione quando si vuole disconnettere un iTwin specifico tra tutti quelli collegati. Basta visualizzare le opzioni dell'iTwin che si vuole disconnettere, con un click, e scegliere Blink Device LED: sulla metà corrispondente si attiverà il Led rosso lampeggiante per 10 secondi. Potrete quindi identificare correttamente la metà da disconnettere senza commettere errori.

Anche con la condivisione multipla rimangono le funzionalità che caratterizzano iTwin, cioè il file sharing illimitato (senza limiti di GB), l'editing in remoto dei file, la sicurezza dei dati con crittografia AES 256‐bit, la compatibilità cross platform per accesso e condivisione e quella con sistemi Windows e Mac OS.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (32)

1/4 avanti   
InternetCrazia 14/04/2012 11:21
+1
ma è un nuovo dispositivo o è solo un aggiornamento software?
freeman77 14/04/2012 11:48
+15
oggi basta mettere una i davanti ai nomi per fare tendenza
il mio iscooter è figo ha iabs con ifreni iventilati con le iruote da 16 e va solo con ibenzina .
degac 14/04/2012 12:50
+9
Manca solo che si inventino le 'itasse'... forse qualcuno le pagherebbe volentieri.
D4d3 14/04/2012 13:15
+3
è una delle molte funzionalità aggiunte di iTwin.

e a chi dice che è la i a fare tendenza...
iTwin è il prodotto più sicuro per la condivisione di files.

iTwin permette di mettere in contatto due computer, quale che sia la distanza che li divide; l'unica premessa è che siano collegati entrambi a Internet e che usino sistemi operativi Windows e/o Mac OS X.

Il sistema è decisamente user frienldy e la sicurezza è garantita da una cifratura AES a 256 bit, infatti quando le due metà di iTwin vengono messe in contatto la prima volta si scambiano mutuamente tra di loro una chiave hardware che useranno per identificarsi. I dati poi scambiati verranno sempre criptati con l'algoritmo AES 256 bit.

è inoltre possibile in fase di installazione inserire la propria mail, dove verrà inviato un codice di disabilitazione, in caso si perda una delle due metà infatti è possibile disabilitare il pairing, in modo che chi la trovasse non potrebbe accedere ai nostri dati. Se la ritroviamo noi basta rifare il pairing inserendo le due metà di itwin collegate nel computer.

L'installazione è immediata. Per accoppiare le due chiavette basta estrarle dalla confezione, incastrarla l'una nell'altra e inserirle in un computer. Appena s'inserisce la chiavetta in un computer collegato a Internet, iTwin verifica la presenza di aggiornamenti per la piattaforma in uso. Se necessario, installa l'ultima versione del software di gestione. Trattandosi di oggetti che possono gestire il trasferimento di dati molto sensibili, apprezziamo il fatto che l'updater sia efficiente e automatico.

Il secondo passo è inserire e lasciare inserita una delle metà in un computer di casa e decidere quali file o cartelle condividere. Il sistema è selettivo, si mette in rete solo quello che si decide. Chi vuole avere online tutto il contenuto del computer fa comunque in fretta; le basta trascinare le icone di tutte le partizioni sulla cartella iTwin Folder Local e il gioco è fatto.

Il sistema crea link simbolici e non copia i file, quindi ovviamente non si non occupa spazio aggiuntivo su disco, questo consente di condividere anche l'intero hard disk ad esempio.

Dal momento in cui si attua la condivisione, a prescindere che ci si trovi sotto proxy, firewall, LAN locale di Fastweb o altre configurazioni di rete scomode, qualsiasi computer in ogni parte del mondo in cui si inserirà la seconda metà di iTwin avremo accesso a tutti i file condivisi.
iTwin Italia 14/04/2012 13:42
+2
La "i" del nostro rivoluzionario iTwin non ha nulla a che vedere con quella utilizzata dalla casa di Cupertino.
Invito gentilmente i commentatori che fanno riferimento a questo tipo di termine ad acquisire maggiori informazioni circa il nostro rivoluzionario prodotto, unico al mondo nel suo genere per semplicità d'uso, economicità e soprattutto massima sicurezza: a tale proposito gli invito a leggere questa stralcio di un un'importante certificazione: http://www.itwin.it/Special-pages/Awards.aspx.
Così come dei numerosi riconoscimenti a livello a globale ottenuti sia nel 2011 e sia nel 2012.
Sono ormai migliaia gli utenti che anche in Italia utilizzano il nostro iTwin per proteggere al massimo la privacy dei propri dati agendo in modo semplice e rapido.
I più pigri possono prendere visione di questo video:
http://www.youtube.com/watch?v=9dpHoG47G4Q&feature=youtu.be
gtx88 14/04/2012 14:09
0
forse sono tutte persone che non vogliono perdere tempo nel cercare soluzioni più complicate ma più economiche
gianfeb3 14/04/2012 14:57
+2

 Originariamente inviata da gtx88

forse sono tutte persone che non vogliono perdere tempo nel cercare soluzioni più complicate ma più economiche


più complicate ed economiche, ma...sicure allo stesso modo?
poi secondo me è anche la comodià di utilizzare ovunque i miei dati, anche nei pc altrui, solo portandomi dietro la mia metà chiavetta, ma senza il rischio di perderli(perdendo la chiavetta o danneggiandola), o di dover configurare il pc "ospite"
mettek 14/04/2012 15:35
+1

 Originariamente inviata da iTwin Italia

La "i" del nostro rivoluzionario iTwin non ha nulla a che vedere con quella utilizzata dalla casa di Cupertino.
Invito gentilmente i commentatori che fanno riferimento a questo tipo di termine ad acquisire maggiori informazioni circa il nostro rivoluzionario prodotto, unico al mondo nel suo genere per semplicità d'uso, economicità e soprattutto massima sicurezza: a tale proposito gli invito a leggere questa stralcio di un un'importante certificazione: http://www.itwin.it/Special-pages/Awards.aspx.
Così come dei numerosi riconoscimenti a livello a globale ottenuti sia nel 2011 e sia nel 2012.
Sono ormai migliaia gli utenti che anche in Italia utilizzano il nostro iTwin per proteggere al massimo la privacy dei propri dati agendo in modo semplice e rapido.
I più pigri possono prendere visione di questo video:
http://www.youtube.com/watch?v=9dpHoG47G4Q&feature=youtu.be



Non dovete farci troppo caso.
Oramai si sa che questo sito è pieno di fanboy. La maggiorparte dei commenti lasciano il tempo che trovano da anni oramai.
CaoS-Stardust 14/04/2012 18:33
0
ma non ho ben capito come funziona, è una specie di "faro"? cioè: io attacco tutto il pezzo (le due parti) al pc, le sincronizzo, stacco quella esterna, la attacco a un pc che può essere nell'altra camera o agli antipodi, poi i file ce trasferisco dentro la cartella vengono consivisi solo con il pc che ha la parte gemella?
Sbabba 14/04/2012 18:39
+2

 Originariamente inviata da CaoS-Stardust

ma non ho ben capito come funziona, è una specie di "faro"? cioè: io attacco tutto il pezzo (le due parti) al pc, le sincronizzo, stacco quella esterna, la attacco a un pc che può essere nell'altra camera o agli antipodi, poi i file ce trasferisco dentro la cartella vengono consivisi solo con il pc che ha la parte gemella?



Si. E funziona anche con più dispositivi tra loro, cioè un computer con la chiave A può condividere con più computer con le chiavi B, C, D, E,....
1/4 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 - 3Labs Srl - A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli