Kinect nello spazio per dirci quanto pesano gli astronauti

di Simone Raimondi, 28 dicembre, 2011 11:08

Lo scienziato italiano Carmelo Velardo ha progettato un sistema per eseguire il calcolo del peso degli astronauti usando Kinect di Microsoft. Questo nuovo impianto permetterebbe di risparmiare energia elettrica rispetto al sistema usato attualmente, basato su un sistema a molle oscillanti.

Il Kinect di Microsoft potrebbe servire per pesare gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale. È Carmelo Velardo, uno scienziato italiano affiliato all'ente di ricerca Eurecom, ad aver pensato a questo nuovo uso della periferica insieme all'Istituto Italiano di Tecnologia di Torino (Center for Space Human Robotics). A collaborare con Velardo troviamo anche gli scienziati Jean-Luc Dugelay, Marco Paleari e Paolo Ariano.

Per il calcolo del peso nello spazio la NASA ha usato fino a oggi un sistema basato su molle oscillanti, funzionante in due fasi. Nella prima bisogna calibrare il dispositivo, mentre nella seconda si può eseguire il calcolo della massa tramite un sistema che quantifica la differenza di forza necessaria per eseguire l'oscillazione.

Questo sistema, inventato nel 1965 dall'astronauta e dottore statunitense William Thornton, risulta essere sufficentemente accurato allo scopo, ma richiede un'elevata quantità di energia elettrica, una risorsa  importante sulla ISS.

Velardo perciò ha pensato di sostituire il "vecchio" sistema con un moderno Kinect, appositamente programmato. Lo scienziato italiano ha eseguito test statistici per calcolare il peso delle persone usando a un database di 28 mila soggetti, riscontrando una precisione pari al 97% (un errore medio di 2,7 chilogrammi), in linea con quella del sistema di Thornton.

Lo scienziato Carmelo Velardo - Clicca per ingrandire

Nonostante la precisione dei due sistemi sia comparabile, quello di Velardo ha un grande punto a suo favore: consuma molto meno di quello progettato dall'astronauta americano. Per ottenere il peso si crea un modello tridimensionale della persona, tramite un computer che consuma meno dei motori necessari per muovere l'impianto di Thornton.

Microsoft Kinect
Immagini  -  12
 
Microsoft Kinect 1 Microsoft Kinect 2 Microsoft Kinect 3 Microsoft Kinect 4 Microsoft Kinect 5 Microsoft Kinect 6 Microsoft Kinect 7 Microsoft Kinect 8 Microsoft Kinect 9 Microsoft Kinect 10
Microsoft Kinect 11 Microsoft Kinect 12 Microsoft Kinect 13 Microsoft Kinect 14
 

La NASA si dice fiduciosa sulle potenzialità di questo nuovo sistema, nonostante riconosca che sia necessario un certo impegno per sviluppare tutto al meglio. Ad esempio bisogna tenere conto della microgravità, che cambia la distribuzione dell'acqua all'interno dei corpi, influenzando la densità rispetto alle ipotesi fatte nel modello di base.

Attualmente non ci sono piani stabiliti per portare il Kinect nello spazio. Lo scienziato italiano prevede di eseguire una presentazione durante la conferenza Emerging Signal Processing Applications a Las Vegas, oltre che una dimostrazione a bordo di "un volo parabolico a 0G".

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (24)

1/3 avanti   
Roby10 28/12/2011 11:14
+5
Mah, una vite dello shuttle costa più del kinect intero. Possibile che la NASA usi un aggeggio da 100 dollari di plastica?

Probabilmente costruiranno qualcosa di simile al Kinect, ma con standard spaziali...
nessuno29 28/12/2011 11:15
+5
Certo che dopo 45 anni riuscire a malapena ad eguagliare l'errore di una bilancia a molle non è proprio un ottimo traguardo...si consuma meno però penso che l'industria aerospaziale abbia maggior risorse rispetto all'affidarsi al kinect.
Anarhia 28/12/2011 11:16
0
kinect nello spazio.
Fico!
The Dark Melon 28/12/2011 11:19
+20
lo dicevo che Kinect ne avrebbe fatta di strada..
Roby10 28/12/2011 11:30
+2
Incredibile come una civiltà capace di calcolare la distanza tra 2 punti a centinaia di km con uno scarto di pochi metri e misurare il tempo con precisione di nanosecondi, poi non riesca a trovare un modo per pesare una persona con uno scarto minore del 5% (3kg su 60).

Una differenza di 3 kg su una persona che conosci si vede ad occhio nudo e tutti gli strumenti e la tecnologia del 2012 non è in grado di calcolarla.

Incredibile quanto lo spazio e l'assenza di gravità ci mettano in difficoltà.
nba78 28/12/2011 11:34
+2
Ovviamente non è che la Nasa va nel primo centro commerciale sotto casa,compra un kinect e poi lo recapita sulla stazione spaziale alla prima occasione,prenderanno in considerazione la tecnologia usata nel kinect,vedranno se è fattibile per l'uso che ne vogliono fare nello spazio e poi eventualmente ne faranno una versione ad hoc.
Tsaeb 28/12/2011 11:39
0
Mi sembrano più sparate pubblicitarie che altro. Le tecnologie e i software per cose simili esistono da anni nel settore video, andranno solo adattati all'ambito aerospaziale, non c'era certo bisogno di un accessorio da console da 100 euro.
Cipo 28/12/2011 11:40
+2
Ragazzi, misurare il peso dove il peso "non c'è" non è mica tanto semplice si vede
Stefynus 28/12/2011 11:49
+11
Nello spazio si misura la massa non il peso!
the-smoker 28/12/2011 12:22
+1

 Originariamente inviata da Roby10

Mah, una vite dello shuttle costa più del kinect intero. Possibile che la NASA usi un aggeggio da 100 dollari di plastica?

Probabilmente costruiranno qualcosa di simile al Kinect, ma con standard spaziali...



l'hardware vale poco
il software di Carmelo Velardo ....
immagino di no

anche sullo shuttle usano viti da 2 centesimi
1/3 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 - 3Labs Srl - A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli