Kinect per Windows cresce, riconoscerà la lingua italiana

di Manolo De Agostini, 28 marzo, 2012 07:29

Kinect per Windows pronto al primo miglioramento dopo il debutto di febbraio. Riconoscimento vocale, anche in italiano, Kinect Studio e la possibilità di tracciare la testa, il collo e le braccia di un utente seduto o in piedi.

Kinect per Windows, dopo il debutto a febbraio in dodici paesi (anche in Italia), è pronto ad approdare in altri diciannove paesi nei prossimi mesi. Nel corso di maggio arriverà a Hong Kong, in Sud Corea e a Taiwan, mentre a giugno toccherà ad Austria, Belgio, Brasile, Danimarca, Finlandia, India, Paesi Bassi, Norvegia, Portogallo, Russia, Arabia Saudita, Singapore, Sud Africa, Svezia, Svizzera ed Emirati Arabi Uniti.

La novità più importante è che Microsoft distribuirà alla fine di maggio il Software Development Kit in versione 1.5. Tra le nuove capacità troviamo Kinect Studio, un'applicazione che permetterà agli sviluppatori di registrare, riprodurre e fare il debug di filmati di utenti impegnati con le loro applicazioni.

Un'altra novità è quella che l'azienda definisce seated, cioè seduto, o tracciamento scheletrico a 10 punti, che fornisce la capacità di tracciare la testa, il collo e le braccia di un utente seduto o in piedi. Questa funzionalità funziona sia in modalità standard che anche in quella near, che permette alla videocamera di profondità di vedere oggetti davanti allo schermo a partire da un minimo di 40/50 centimetri di distanza. 

La versione 1.5 includerà anche quattro nuove lingue per il riconoscimento vocale: francese, spagnolo, giapponese e udite udite, italiano!. Saranno inoltre distribuiti dei pacchetti "lingue" per abilitare il riconoscimento vocale in quelle aree in cui una certa lingua è parlata in modo leggermente diverso e con accenti particolari (ci sarà anche un non meglio precisato pacchetto Italian/Italy).

Il prezzo di listino di Kinect per Windows è 249 euro, ben 100 più della versione Xbox 360. Microsoft ha dichiarato che questa enorme differenza è dovuta innanzitutto al target a cui si rivolge questa versione - principalmente le aziende (software house, etc) - e poi alla presenza di software a corredo come alcuni strumenti di sviluppo, non disponibili con il prodotto per Xbox 360. Insomma, se avete le capacità e volete "smanettarci un po", probabilmente vi conviene acquistare la versione per console, anche dovrete rinunciare ad alcuni vantaggi.

Microsoft Kinect
Immagini  -  12
 
Microsoft Kinect 1 Microsoft Kinect 2 Microsoft Kinect 3 Microsoft Kinect 4 Microsoft Kinect 5 Microsoft Kinect 6 Microsoft Kinect 7 Microsoft Kinect 8 Microsoft Kinect 9 Microsoft Kinect 10
Microsoft Kinect 11 Microsoft Kinect 12 Microsoft Kinect 13 Microsoft Kinect 14
 

Per la variante Windows la casa di Redmond assicura la piena compatibilità con i PC Windows 7 e Windows 8, e il supporto fino a 4 sensori Kinect collegati allo stesso computer. Rispetto alla variante Xbox Microsoft cita una migliore capacità di tracciare i movimenti dello scheletro e passi avanti per migliorare la stabilità dei driver e la chiusura dei bug esistenti. 

Insomma tassello dopo tassello Kinect per Windows cresce e siamo sicuri che dopo questo periodo iniziale Microsoft spingerà sull'acceleratore per renderla una tecnologia di largo consumo anche sui computer. D'altronde non è un mistero che alcune aziende stanno lavorando a tablet e notebook con sensore Kinect integrato, e che la stessa casa di Redmond desideri in futuro vedere la sua tecnologia all'interno delle TV.

Argomenti interessanti

 
 

Commenti dei lettori (27)

1/3 avanti   
SFINGEMORTA 28/03/2012 07:48
+2
Già la morosa mi crede deficente perché parlo e gesticolo davanti all xbox, se poi comincio anche col pc mi porta al manicomio ...

Comunque il prezzo mi sembra altino ...
Famitsu 28/03/2012 07:51
+1
Bisognerà parlare come Mario Monti per farsi capire?
Roby10 28/03/2012 08:07
+1
Domanda tecnica: ma quando ho più di in un kinect collegato al pc (massimo 4), e un paio inquadrano lo stesso soggetto, l'SDK ha già una qualche libreria per "fondere" i 2 video ed estrapolarne un 3d migliore o sono semplicemente 2 flussi video, da elaborare poi singolarmente?
Phaythos 28/03/2012 08:09
+1
Sinceramente, per l'utente comune, lo trovo ancora poco sensato. SUl pc non vedo molti software progettati per sfruttarlo anche se sicuramente in futuro sarà una chicca non da poco
s4ndro 28/03/2012 08:38
0
quando questa tecnologia sarà integrata nei monitor avrà senso, per ora è solo masturbazione da geek
iorfader 28/03/2012 08:46
+2
di sicuro sarà utile per persone disabili in futuro
supertigrotto 28/03/2012 09:15
+8
Innovativo come il primo mouse.....dicevano le stesse cose del mouse all'inizio....
rickmage 28/03/2012 09:28
+6
I computer dovrebbero essere usati per far fare meno fatica alle persone. Non capisco perchè devo sbattermi per gesticolare come un forsennato davanti a un'interfaccia (parlo di interfacce domestiche ovviamente) quando mi basta un paio di spostamenti di un mouse e due click su una tastiera per ottenere praticamente tutto.
Si sta solo rendendo piu difficile ciò che in realtà è già più che accessibile tramite touchscreens (windows8?) o al limite comandi vocali (forse l'unica alternativa sensata).
L'interfaccia di minority report a cui tutti sperano di arrivare è pura utopia non tanto per la sua effettiva fattibilità ma per una questione di reale possibilità di utilizzo. Provate ad usarla per 8 ore lavorative poi ne riparliamo
Per i giochi invece penso che una tecnologia tipo kinect possa adattarsi solamente a fasce di giochi dedicate a bambini sotto una certa età. Per quello sicuramente il sistema è rivoluzionaria perchè consente, per esempio, a un bambino di 3/4 anni di cimentarsi e divertirsi con giochi stile kinectimals senza avere l'handicap di utilizzare il pad che a quell'età può rivelarsi ancora un problema. Per tutti i giochi più "adulti" invece non ci sarà assolutamente futuro se non l'impatto novità. Anche nel momento in cui il kinect raggiungerà 0 lag e 100% di accuratezza, far fare attività fisica in una attività che non è stata pensata per farla (videogiocare) è una forzatura che non sta in piedi. L'unica cosa che vedremo sarà una miriade di giochi casual stile dance revolution che faranno (e stanno già facendo) il botto per 2 o 3 anni fino a che l'interesse delle persone sarà scemato (qualcuno sta pensando a guitar hero?).
Al di là del divertimento e curiosità iniziale delle prime applicazioni, per l'uso domestico, casual e ludico sarà sicuramente un oggetto destinato a far polvere sullo scaffale.
Lo vedo bene invece inserito in altri settori (medicina / attività riabilitativa / fisioterapia / lavori in cui l'uso delle mani è importante) in cui probabilmente sarà una vero passo avanti.
Alex666 28/03/2012 09:30
0

 Originariamente inviata da supertigrotto

Innovativo come il primo mouse.....dicevano le stesse cose del mouse all'inizio....



credo anche io che per ora a parte giochicchiarci non si possa pretendere di più,ma per il futuro ha delle potenzialità questo sistema.
Pensiamo solo al touchscreen cos'era 10 anni fa e cosa è ora.
Io ho ancora un vecchio palmare col pennino e quando lo usavo mi guardavano come una bestia rara e matta;le stesse persone non hanno più le impronte digitali a furia di sfregarle sul loro inseparabile smartphone.
nfatti questa tecnologia la vedo in futuro non come un sostituto (di mouse e tastiera per es.)ma come un validissimo affiancamento in certe applicazioni già citate da altre utenti.
E poi pensate che bello riprendere il proprio capo che gesticola tipo "la morte del cigno" e metterla su youtube!!!
fizby 28/03/2012 09:32
0
il prezzo è altino in quanto rivolto in questa prima fase agli sviluppatori, motivo per cui è corredata da utilità proprio per lo sviluppo. Forse non è del tutto sbagliata questa strategia. Al termine di una prima fase di sviluppo lasciato, in questo modo, alla libera inventiva di persone che vogliono smanettarci, in una seconda fase potrà arrivare su larga scala un prodotto più completo e sicuramente ad un prezzo inferiore.
Sull'utilità, condivido quanto detto ad esempio anche da iorfader più sopra, non dobbiamo limitarci a pensarla in ambito videoludico, ma anche in altri campi, come ad esempio quello da lui citato (l'utilità per le persone disabili).
1/3 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:

In esclusiva per i nostri lettori


AUSDH8GUICL10
ADATA 8GB microSDHC Classe 10 con adattatore
Scheda di memoria microSDHC Class 10 con capacità di 8GB; progettata per essere utilizzata con dispositivi, quali lettori MP3, smartphone, cellulari, PC, etc.
€ 6,49 € 7,50 compra

The Elder Scrolls V: Skyrim - Cosplay Aela la Cacciatrice

 
Continua a seguirci!
TechMedia Network | Experts
Copyright © 2014 Bestofmedia Group. Tutti i diritti riservati
P.Iva 04146420965
Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli