Milano forse dovrà rinunciare alla fibra nelle case

di Dario d'Elia, 19 aprile, 2012 15:31

Telecom Italia e F2i non sembrano trovare un accordo per portare l'implementazione della fibra verticale a Milano. Rischia di saltare la promessa dello scorso autunno e forse anche il progetto italiano di Metroweb.

Telecom Italia e F2i avrebbero dovuto portare la fibra ottica nelle case dei milanesi, ma dopo cinque mesi di trattative il progetto sembra su un binario morto. A novembre sembrava cosa fatta, ma stando a quanto riporta il Sole 24 Ore il momento delle "convergenze parallele" è terminato.

Il gruppo di Franco Bemabè sembrerebbe essere sempre più intenzionato a spremere la tecnologia basata su rame senza scomodare la costosa fibra. F2i, e la controllata Metroweb, invece guardano alla fibra come unica soluzione per confezionare servizi che possano ingolosire i provider alternativi. 

Milano non avrà la fibra in casa - Clicca per ingrandire

Pare che il tema del contendere più spinoso sia quello tariffario: per Telecom il prezzo di ogni linea su rame dovrebbe essere di 520 euro, mentre per F2i non più di 250 euro. Rame e fibra in questo progetto vanno a braccetto e senza un accordo non si potrebbe proseguire.

"Che fine farà l'accordo si dovrebbe sapere tra oggi e domani, quando è previsto il confronto conclusivo. Se il tandem andrà avanti vorrà dire che forse ha trovato il modo di collaborare", scrive il Sole 24 Ore. 

In caso contrario l'ipotesi più verosimile è che F2i non riesca a mantenere la promessa di portare la NGN in trenta città come aveva promesso. Telecom Italia, di contro, potrebbe ritrovarsi semplicemente con un nuovo concorrente nei centri più remunerativi. In ogni caso grazie alla tecnologia VDSL2 potrà offrire servizi a banda ultralarga continuando ad affidarsi al misto fibra e rame.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (48)

  indietro 5/5
Skafloc 20/04/2012 08:30
0

 Originariamente inviata da azzurrino

Si, ma la cosa grave è che lo sostituiranno con altro rame.


Si, quello rubato dalle ferrovie, e rivenduto con società di comodo a telecom italia...
kaiser360 20/04/2012 09:01
0

 Originariamente inviata da JohnnyD2036

spero che la tua sia ironia sennò mi sa proprio che non sai di cosa stiamo parlando. wind e fastweb si appoggiano interamente su linee telecom..
pace


Sulla fibra fastweb non si appoggia su nessuno.
Sul rame ULL si appoggia solo per l'ultimo miglio , per il wholesale si appoggia sul 90% delle linea TI
danko74 20/04/2012 10:01
+1
Per i signori Telecom guardate un pò lo screenshot di questo utente inglese imbufalito perchè la Virgin gli sta facendo pagare un contratto che non rispetterebbe "a pieno" la velocità certificata...

http://www.speedtest.net/result/1720255999.png


PURE IO MI VORREI LAMENTARE COSI!!!


Italiani siamo dei polli!!
ottoking 20/04/2012 10:32
0
VDSL2 ahahahahaha ahahahaha ma che son matti a sto punto meglio LTE e latenze schifose VDSL2 perde il 60% dopo mezzo KM secondo voi aggiorneranno tutto per farlo funzionare bene ma dai ... serve un bel default a questo paese ...
r3ki 20/04/2012 11:08
0
In tutto questo casino la colpa è anche del governo che nn ha intenzione di supportare uno sviluppo della banda larga in modo serio. Invece di spendere 22 miliardi di euro per l'alta velocità (di cui non se ne sente la mancanza secondo molte ricerche, visto che la linea ferroviaria già esistente è sottoutilizzata) si investissero questi soldi nella banda larga si potrebbe cablare tutta l'Italia con la fibra ottica e se non ricordo male non servirebbero neanche tutti, percui ne avanzerebbero per fare altre cose importanti, e dio sa quanto l'italia ne ha bisogno.
axoduss 20/04/2012 11:23
0

 Originariamente inviata da the-smoker

Cioè secondo il CDA telecom la intenet su connessione mobile sostituisce internet su connessione fissa ??



no, ma al momento è sicuramente più remunerativo . Conta poi che alla maggioranza delle perione basta uno smartphone per scrivere su fb. Alle aziende viene fornita tutta la collettività che vogliono . Contando poi la mancanza di concorrenza si capiscono le scelte fatte
axoduss 20/04/2012 11:28
0

 Originariamente inviata da jayjay77

Basta che ci spieghino come vogliono tenere in piedi la "Nuvola Italiana" senza sotto un'infratruttura di rete che la supporti... La prima prerogativa del Cloud è avere delle connessioni di rete efficienti senza di questo è tutto inutile.



alle aziende viene fornita la connettività di cui hanno bisogno. Il Direttore marketing ha esposto una simpatica slide nella quale si faceva vedere la possibilità di avere sconti sui servizi attraverso punti acquisiti in base alla connettività che si ha. es 100Mbps 3 punti ecc... all'utenza consumer queste cose non interessano quindi non c'è bisogno di sviluppare nulla.
indio68 20/04/2012 20:52
0
meglio spwendere milairdi di euro di soldi pubblici di cementificazione selvaggia con la scusa degli ormai inutili e sempre + desenrti Expo..vuoi mettere..altro che una adsl decente a prezzi umani. CHE SCHIFO DI PAESE. LOBBISTI MALEDETTI
  indietro 5/5
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 - 3Labs Srl - A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli