Nintendo va in rosso perché vende il 3DS sotto costo

di Manolo De Agostini, 27 aprile, 2012 08:20

Nintendo chiude un anno finanziario in perdita dopo circa tre decenni. L'azienda nipponica però promette di ritornare all'utile già da quest'anno e per farlo si prepara ottimizzando i costi di produzione del 3DS, commercializzando copie digitali dei giochi di punta e presentando la console Wii U.

Nintendo ha fatto segnare il suo primo anno fiscale in perdita da circa 30 anni. L'azienda ha pagato la forza dello yen giapponese e i tagli di prezzo operati su Wii e in particolare 3DS (passato da 250 a 170 euro), utili per fronteggiare le inside del mercato, che non riguardano solo le console da salotto o portatili della concorrenza, ma soprattutto anche smartphone e tablet.

Il fatturato di Nintendo è sceso del 36,2% a circa 8 miliardi di dollari, mentre la perdita netta è stata di 531,1 milioni di dollari, a fronte di un utile dell'anno passato pari a circa 960 milioni e un fatturato di 12,6 miliardi.

La perdita operativa si è aggirata intorno ai 460 milioni di dollari. Per quanto concerne le vendite, Nintendo ha piazzato 13,53 milioni di 3DS (e 36 milioni di giochi), e si aspetta di arrivare a 18,5 milioni alla fine dell'anno fiscale appena iniziato. Diversi i dati della gamma DS, che ha toccato quota 5,1 milioni di unità vendute e 80,2 milioni di giochi.

La notizia però è che l'azienda si aspetta di "cessare di vendere il 3DS sotto costo a metà dell'anno fiscale", quindi nel periodo tra agosto e ottobre. Questo sarà possibile grazie a una maggiore produzione in volumi, sempre più affinata, che consentirà di tagliare i costi di produzione. Parallelamente in agosto l'azienda presenterà Super Mario Bros 2 per 3DS, un nuovo capito della serie Brain Training e Animal Crossing.

Nintendo Wii U - PR
Immagini  -  12
 
Nintendo Wii U - PR 1 Nintendo Wii U - PR 2 Nintendo Wii U - PR 3 Nintendo Wii U - PR 4 Nintendo Wii U - PR 5 Nintendo Wii U - PR 6 Nintendo Wii U - PR 7 Nintendo Wii U - PR 8 Nintendo Wii U - PR 9 Nintendo Wii U - PR 10
Nintendo Wii U - PR 11
 

Sul fronte Wii, Nintendo è riuscita a vendere 9,84 milioni di unità, facendo segnare un calo del 35% - i giochi venduti hanno raggiunto le 102,37 milioni di copie. Per l'anno fiscale in corso, Nintendo si aspetta di vendere 10,5 milioni di console, ma in questo dato rientrerà anche la Wii U, attesa entro la fine dell'anno.  La console sarà svelata nella sua forma finale all'E3, ma la casa nipponica ha già detto che in tale occasione non comunicherà né data né prezzo.

A margine dei risultati finanziari Nintendo ha annunciato l'intenzione di vendere copie digitali di giochi Wii U e 3DS attraverso il canale retail, cioè i negozi. I negozianti potranno decidere i prezzi del software digitale, in modo simile a quanto si fa per le copie in scatola, e daranno ai consumatori un codice di 16 cifre da digitare per scaricare i contenuti. 

Nintendo 3DS - Presentazione
Immagini  -  1234
 
Nintendo 3DS - Presentazione 1 Nintendo 3DS - Presentazione 2 Nintendo 3DS - Presentazione 3 Nintendo 3DS - Presentazione 4 Nintendo 3DS - Presentazione 5 Nintendo 3DS - Presentazione 6 Nintendo 3DS - Presentazione 7 Nintendo 3DS - Presentazione 8 Nintendo 3DS - Presentazione 9 Nintendo 3DS - Presentazione 10
Nintendo 3DS - Presentazione 11 Nintendo 3DS - Presentazione 12 Nintendo 3DS - Presentazione 13 Nintendo 3DS - Presentazione 14 Nintendo 3DS - Presentazione 15 Nintendo 3DS - Presentazione 16 Nintendo 3DS - Presentazione 17 Nintendo 3DS - Presentazione 18 Nintendo 3DS - Presentazione 19 Nintendo 3DS - Presentazione 20
Nintendo 3DS - Presentazione 21 Nintendo 3DS - Presentazione 22 Nintendo 3DS - Presentazione 23 Nintendo 3DS - Presentazione 24 Nintendo 3DS - Presentazione 25 Nintendo 3DS - Presentazione 26 Nintendo 3DS - Presentazione 27 Nintendo 3DS - Presentazione 28 Nintendo 3DS - Presentazione 29 Nintendo 3DS - Presentazione 30
Nintendo 3DS - Presentazione 31
 

Tutto partirà con New Super Mario Bros. 2 per 3DS e sarà comunque possibile scaricare direttamente dal Nintendo e-Shop, a prezzi però decisi da Nintendo. Grazie a tutte queste manovre, la casa nipponica prevede di chiudere l'anno fiscale in corso con un utile netto di circa 247 milioni di dollari, un utile operativo di 431 milioni e toccare un fatturato di 10 miliardi di dollari.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (28)

1/3 avanti   
Dan7e 27/04/2012 08:37
+1
credo che il debito sia in gran parte dovuto agli investimenti per la nuova console wiiU
vayra 27/04/2012 08:47
+13
le console portatili hanno il destino segnato dagli smartphone, entro un paio d'anni, o anche meno, un cellulare da 199 euro avrà potenza sufficiente a far andare qualsiasi giochino
Dan7e 27/04/2012 08:56
+15

 Originariamente inviata da vayra

le console portatili hanno il destino segnato dagli smartphone, entro un paio d'anni, o anche meno, un cellulare da 199 euro avrà potenza sufficiente a far andare qualsiasi giochino



spero di no altrimenti dovrei smettere di giocare
FrankieDedo 27/04/2012 08:59
+1

 Originariamente inviata da Dan7e

credo che il debito sia in gran parte dovuto agli investimenti per la nuova console wiiU


Anche! avere una console fallimentare rispetto al solito, e sostenere lo sviluppo di una console domestica è un bel colpo! e comunque mi ha colpito una cosa:

 Originariamente inviata da Articolo

Nintendo ha annunciato l'intenzione di vendere copie digitali di giochi Wii U e 3DS attraverso il canale retail, cioè i negozi. I negozianti potranno decidere i prezzi del software digitale, in modo simile a quanto si fa per le copie in scatola


Con questo sistema si concilierebbero appassionati degli scatolati e difensori del dd...hmmm...
DanieleG 27/04/2012 09:02
+6

 Originariamente inviata da vayra

le console portatili hanno il destino segnato dagli smartphone, entro un paio d'anni, o anche meno, un cellulare da 199 euro avrà potenza sufficiente a far andare qualsiasi giochino



Senza offesa, su un 4 pollici ci giochi tu. Io voglio lo schermo da tv, e poi voglio vedere come giochi in gruppo con lo smartphone.
Nuwel 27/04/2012 09:08
+7

 Originariamente inviata da vayra

le console portatili hanno il destino segnato dagli smartphone, entro un paio d'anni, o anche meno, un cellulare da 199 euro avrà potenza sufficiente a far andare qualsiasi giochino



se proprio devo giocare in mobilità voglio una console con dei TASTI FISICI perchè giocare su un touchscreen è scomodissimo ed odioso
Sbabba 27/04/2012 09:10
+14

 Originariamente inviata da DanieleG

Senza offesa, su un 4 pollici ci giochi tu. Io voglio lo schermo da tv, e poi voglio vedere come giochi in gruppo con lo smartphone.




Più caffè la mattina Ha scritto che gli smartphone sostituiranno le console portatili, non quelle da salotto.
Darktex 27/04/2012 09:14
+3
Secondo me il problema è il tablet, in particolare l'iPad. Io ne ho comprato uno perché leggo molti paper in pdf per l'università e lo uso quotidianamente (mi dà fastidio leggere/studiare sul computer), ma è oggettivamente ottimo per i giochi, tipo ora ha GTA 3 e Max Payne 1 che sono oggettivamente capolavori. La qualità dei giochi è in qualche caso già ora superiore alle controparti 3DS, e penso che per il futuro sarà sempre di più così... Inoltre GTA 3 per iPad costa 4 euro, mentre un gioco 3DS costa quanto? Almeno 25/30 penso, no?

Quindi in breve:

a) Sul tablet giocare costa meno e iniziano a vedersi titoli di qualità
b) L'essere umano medio è disposto a portarsi solo una "cosa extra" oltre al cellulare (tablet, eBook reader, console da gioco, etc). Se decide che quella cosa è il tablet perché gli serve per un'altra cosa, o perché si rende conto che è l'unico che gli fa fare tutto, automaticamente non compra il resto.
s4ndro 27/04/2012 09:22
+1

 Originariamente inviata da vayra

le console portatili hanno il destino segnato dagli smartphone, entro un paio d'anni, o anche meno, un cellulare da 199 euro avrà potenza sufficiente a far andare qualsiasi giochino




ehehe si si anche 64K di ram saranno sufficienti per tutti.. certo
JaSaL 27/04/2012 09:25
+1
So che Nintendo è stata data per 'morta' parecchie volte e quindi non cado nell'errore, però mi colpiscono i dati di bilancio, perché mi sembrano frutto di tendenze strutturali e non episodiche; in sostanza il fatturato Nintendo si è ridotto molto, e non perché il mercato si è contratto, ma perché i soldi vanno da qualche altra parte. Da parte mia non credo che questa tendenza si possa arrestare, sono d'accordo con le osservazioni di Darktex sui tablet, per non parlare del fatto che tra poco tutti avranno uno smartphone di buoni potenza e schermo. Naturalmente Nintendo potrà evolvere per reagire a questa tendenza, magari puntando di più sui servizi e magari sviluppando sw per terze parti, non so.
1/3 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:

In esclusiva per i nostri lettori


21234-00-40G
Sapphire R9 295X2 8GB gddr5 4*MiniDP/DVI
Sapphire modello 21234-00-40G è la nuova scheda video AMD con doppia GPU R9 295X2 a 28nm. I processori girano ad una frequenza di 1018 Mhz, mentre gli 8GB di memoria dedicata GDDR5 hanno una velocità di 5000 Mhz.
€ 1159,90 € 1389,90 compra

Call of Duty: Black Ops II - Screenshot

 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli