Nuovi MacBook Pro, Apple sblocca la SATA

di Manolo De Agostini, 23 giugno, 2009 08:48

Apple ha distribuito una patch per gli ultimi MacBook Pro, presentati alla WWDC. L'aggiornamento MacBook Pro EFI Firmware Update 1.7 incrementa la velocità della porta SATA da 1,5 Gbps a 3 Gbps. L'update pesa 3.35 MB e richiede OS X 10.5.7 installato.

Nei giorni scorsi i primi possessori dei nuovi portatili si erano lamentati, infatti, per le prestazioni degli hard disk e degli SSD non ritenute all'altezza. Dopo alcune prove era emerso che l'interfaccia era bloccata a 1,5 Gbps. Tra coloro che hanno ravvisato il problema c'è anche chi ha installato nel portatile un SSD di terze parti, come potete leggere qui.

La protesta stava crescendo e Apple è intervenuta rapidamente. L'azienda ha fatto sapere che non si tratta di un errore, bensì di una scelta ponderata, in quanto non vende o supporta dischi che sfruttino una velocità superiore di 1,5 Gbps. Risposta che suona un po' strana dato che, nei precedenti modelli, l'interfaccia non "godeva" di questa strozzatura.

Argomenti interessanti

 
 
Clicca per i dettagli
Segui Tom's Hardware!

Copyright © 2015 A Purch Company. Tutti i diritti riservati. P.Iva 04146420965
Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013, Direttore Responsabile Pino Bruno
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell