Ologrammi, una nuova tecnica ci avvicina a Star Wars

di Manolo De Agostini, 20 marzo, 2012 14:55

In Giappone i ricercatori del RIKEN Advanced Science Institute hanno sviluppato un nuovo modo per creare ologrammi più reali. Il team mira a sfornare soluzioni capaci di sembrare reali anche in movimento.

I ricercatori del RIKEN Advanced Science Institute, in Giappone, hanno sviluppato un nuovo modo per creare ologrammi a colori, grazie all'ausilio di plasmoni di superficie (il plasmone è un quanto delle oscillazioni di plasma, cioè una quasiparticella).

"La chiave risiede nella sovrapposizione di una sottile pellicola di argento sulla quale sono stati eccitati plasmoni di superficie", spiegano i ricercatori. "Avrete sicuramente visto un'immagine stereoscopica rossa o blu che fluttua nell'aria in un parco di divertimenti o in un museo della scienza. A causa del principio alla base della tecnica è difficile creare ologrammi colorati. Ora siamo riusciti a sviluppare un'olografia a colori usando un nuovo metodo. La mela rossa con foglie verdi mostrata nella figura 1 è un esempio", ha dichiarato il ricercatore Miyu Ozaki.

Un ologramma è come una foto che registra le onde di luce diffuse da un oggetto, e ricostruisce l'oggetto in tre dimensioni, quando questo non è effettivamente presente. L'immagine che si ottiene è il risultato della luce catturata che è entrata in collisione ed è stata diffusa dall'oggetto.

Figura 1 - Clicca per ingrandire

"Per la registrazione è stato usato un raggio laser diviso in due raggi identici. Il raggio d'illuminazione illumina l'oggetto, mentre la luce riflessa dall'oggetto è applicata a un materiale sensibile alla luce, come una pellicola fotografica. Allo stesso tempo un'altra fonte di luce chiamata raggio di riferimento è sovrapposta al materiale fotosensibile", ha spiegato Kawata.

"I due raggi interferiscono l'uno con l'altro e producono un modello di bande chiare e scure. Questa frangia d'interferenza contiene l'informazione della luce diffusa dall'oggetto, che è poi registrata sul materiale fotosensibile. Per ricostruire l'oggetto in tre dimensioni una luce ordinaria illumina l'ologramma pre-registrato. La luce è difratta dalla frangia d'interferenza pre-registrata nell'ologramma per rigenerare l'onda di luce diffusa dall'oggetto durante la registrazione. Quando vediamo l'ologramma sotto la luce, sembra che l'oggetto sia effettivamente presente".

Per ottenere una frangia d'interferenza approfondita, serve un laser che agisca come fascio di riferimento. Il colore della luce difratta è influenzato dal raggio laser, così l'immagine ricostruita mediante un ologramma convenzionale è dello stesso colore usato dal laser. Questo è il motivo per cui la maggior parte degli ologrammi è monocromatica.

Figura 2 - Clicca per ingrandire

"Il nostro sistema usa raggi laser per registrare l'ologramma, ma non per il fascio d'illuminazione richiesto per la ricostruzione dell'immagine. Invece, usiamo un fascio di luce bianca, che comprende una miscela di differenti lunghezze d'onda. Poiché i tre colori primari della luce - rosso, verde e blu (RGB) - possono essere estratti dalla luce bianca, le immagini stereoscopiche sono ricostruite da ologrammi nei rispettivi colori, e le tre immagini stereo sono sovrapposte per ottenere un'immagine combinata con un colore pieno", ha spiegato Kawata.

L'ologramma creato in questo esperimento ha una misura di 38 mm in lunghezza e 26 mm in altezza. "Questa soluzione troverà applicazioni nei futuri dispositivi con schermi tridimensionali", ha dichiarato Ozaki. "Nel caso degli ologrammi generati usando plasmoni di superficie, la luce bianca serve solo come luce incidente, e i fasci che possono essere applicati da dietro, così il sistema può essere usato in piccoli dispositivi come gli smartphone".

Ci sono però dei problemi da risolvere prima che il sistema possa essere usato in qualche prodotto. "Il sistema deve essere migliorato per permettere la gestione di oggetti più grandi. Inoltre, gli angoli di visione per le immagini stereo sono limitati al momento a 25 gradi sia in verticale che lateralmente. Questi problemi però possono essere risolti. Usando il nostro sistema, puntiamo a creare immagini olografiche in movimento", hanno concluso i due ricercatori.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (22)

1/3 avanti   
spyto 20/03/2012 15:17
+20
Una tecnologia che toccherà il suo apice tramite il porno
Vardar 20/03/2012 15:26
+13

 Originariamente inviata da spyto

Una tecnologia che toccherà il suo apice tramite il porno



Abbinandolo ad un sistema kineckt per l'interazione con l'ologramma
Fullerene 20/03/2012 15:30
+9

 Originariamente inviata da spyto

Una tecnologia che toccherà il suo apice tramite il porno

Come tutte più o meno XD
diegooo1972 20/03/2012 15:35
+2
Questo e' il cinema 3d che aspetto da tutta la vita
Dime 20/03/2012 15:44
+12

 Originariamente inviata da Vardar

Abbinandolo ad un sistema kineckt per l'interazione con l'ologramma



Per chi gradisce, ci sarà anche l'opzione multiplayer.
Bivvoz 20/03/2012 15:47
+7
I plasmoni?
Leggere ste notizie mi ricorda sempre le invenzioni di Archimede Pitagorico
supertigrotto 20/03/2012 15:50
0
Lo vedo bene nel commercio di prodotti come catalogo virtuale,tipo nei negozi o rivenditori (anche auto e moto) dove si può ridurre il magazzino o ordinare il prodotto su richiesta (magari una camicia o quant'altro).
Sbabba 20/03/2012 15:55
+33

 Originariamente inviata da Bivvoz

I plasmoni?
Leggere ste notizie mi ricorda sempre le invenzioni di Archimede Pitagorico



Mi ricordo una scenetta tra Paperone e Archimede, su Topolino:

Paperone: "Archimede, è possibile puoi costruire una macchina per viaggiare nel tempo?"
Archimede: "No, oggi non è possibile"
Paperone: "Peccato..."
Archimede: "No aspetta, intendevo che oggi non ho tempo, domani comincio a lavorarci!"
demon77 20/03/2012 15:56
+3

 Originariamente inviata da spyto

Una tecnologia che toccherà il suo apice tramite il porno



VERGOGNA!!!
ANDRETE TUTTI ALL'INFERNO!!!






alebewi 20/03/2012 15:56
+9
"Aiutami Obi-Wan Kenobi. Sei la mia unica speranza"
1/3 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:

 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 - 3Labs Srl - A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli