PS Vita debutta in Giappone e si lavora già al primo hack

di Roberto Caccia, 19 dicembre, 2011 12:22

PS Vita è ufficialmente disponibile in Giappone e gli appassionati non si sono risparmiati le classiche attese in fila fuori dai negozi, anche se in misura minore rispetto al debutto di altre console. Il costante aumento delle vendite online ha comunque ridotto la presenza di acquirenti nei negozi fisici, per cui oggi è più difficile stabilire il successo di un prodotto basandosi sulla "ressa" per acquistarlo.

PS Vita disponibile in Giappone, molti appassionati hanno deciso di comprarla in tempo per Natale

Sony ha inoltre aumentato la disponibilità di console, proprio per sopperire eventuali mancanze in vista del Natale. Il piano iniziale prevedeva di distribuire 500 mila console, ma a causa dell'alto numero di prenotazioni l'azienda giapponese ha preferito aumentare il numero di PS Vita disponibili al debutto di altre 200 mila unità. Il risultato è che per ora la console si può acquistare nella maggior parte dei negozi giapponesi senza bisogno di una prenotazione, ma quali sono le prime impressioni sul nuovo "giocattolo" di Sony?

Gli appassionati giapponesi sono ovviamente entusiasti di mettere le mani sull'ultimo ritrovato tecnologico e numerosi intervistati hanno voluto condividere la loro gioia alle riviste specializzate. Un utente in particolare ha deciso di vestirsi da Mario per attendere il suo turno fuori da un negozio. Intervistato da un giornalista ha spiegato di essere in fila per PS Vita perché se Nintendo dominasse la guerra delle console portatili sarebbe tutto più noioso.

Code e file per acquistare PS Vita, ma gli acquisti online hanno limitato il fenomeno - Clicca per ingrandire

Una volta tornati a casa gli utenti che hanno acquistato la nuova console di Sony hanno dovuto aggiornare il firmware della console. L'azienda ha infatti reso disponibile la versione 1.50 del software di sistema, anche se sulla pagina ufficiale degli update di PS Vita non sono specificate le funzioni di questo update.

Che serva a impedire eventuali bug che possano facilitare la pirateria? Secondo le prime indiscrezioni la console di Sony permetterebbe infatti di far partire Hello World, un homebrew (o "programma artigianale") che serve a identificare le vulnerabilità di un sistema.

In parole povere, se un dispositivo permette di far partire Hello World ci sarebbero ottime possibilità di aggirare le protezioni hardware, permettendo l'avvio di applicazioni non autorizzate o di giochi scaricati illegalmente. Al momento non sono chiare le funzionalità del nuovo firmware e si presume che le prossime PS Vita distribuite negli Stati Uniti e in Europa potrebbero sfruttare nuove versioni del firmware, ma al momento la situazione è ancora nebulosa.

Anche Mario in fila per PS Vita, gli utenti vogliono la competizione con Nintendo

Uno degli aspetti strani di questo debutto è che i giochi di PS Vita sono distribuiti senza manuale d'istruzioni, o quasi. All'interno di Hot Shots Golf, per esempio, c'è soltanto una specie di foglietto illustrativo di sole due pagine. Carta e alberi risparmiati in favore di versioni elettroniche, una decisione ecologica che ci piace, anche se non è chiaro se sarà così soltanto per i giochi realizzati da Sony e se gli sviluppatori esterni avranno più libertà nel decidere il contenuto delle confezioni dei giochi.

A proposito di giochi, sembra che il più richiesto sia Uncharted: Golden Abyss. Per promuovere il titolo in Giappone sta andando in onda una campagna pubblicitaria con Harrison Ford, che memore del suo passato con Indiana Jones vuole cimentarsi in una nuova avventura, questa volta affidandosi alla console portatile di Sony e alle gesta di Nathan Drake.

Harrison Ford è la star dello spot giapponese di Uncharted: Golden Abyss

La sfida con Robin Williams e sua figlia Zelda, i testimonial di Ocarina of time per 3DS, è cominciata. Quale sarà la console portatile più gettonata di questo Natale? Considerando che nel nostro paese e nel resto del mondo PS Vita non è ancora disponibile, il Nintendo 3DS potrebbe godere di un buon vantaggio, soprattutto adesso che costa molto meno rispetto al prezzo di debutto. Per avere un quadro della situazione bisognerà dunque limitare l'analisi soltanto al mercato giapponese e aspettare i primi dati di vendita ufficiali di PS Vita, che non tarderanno ad arrivare.

Argomenti interessanti

 
 
Clicca per i dettagli
Segui Tom's Hardware!

Copyright © 2015 A Purch Company. Tutti i diritti riservati. P.Iva 04146420965
Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013, Direttore Responsabile Pino Bruno
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell