Smartphone a prezzi stracciati grazie alla frode dell'IVA

di Dario d'Elia, 16 febbraio, 2012 16:22

La Guardia di Finanza ha smascherato una frode da 1,2 miliardi di euro che ha consentito ad almeno un centinaio di negozianti hi-tech di evadere IVA e Fisco. Una società rumena fittizia acquistava cellulari e smartphone per rivenderli in Italia.

La frode carosello a quanto pare è il segreto che si nasconde dietro ai listini stracciati di molti cellulari e computer. L'ha scoperto la Guardia di Finanza, che con ben 150 perquisizioni in tutta Italia ha smascherato un giro d'affari illegale miliardario. In pratica una rete di negozi (online e offline) - si parla di 100 società diverse - emettevano fatture false per giustificare un movimento di merci del valore di 1,2 miliardi di euro per di più evadendo l'IVA per più di 240 milioni di euro.

Carosello

L'operazione "Transilvania romana" è partita grazie all'individuazione di una società di Tivoli che tra il 2007 e il 2011 ha commercializzato cellulari e smartphone eludendo l'IVA appoggiandosi a un'azienda fittizia rumena. In pratica la società dell'Est acquistava i beni elettronici negli altri paesi europei evadendo l'imposta per l'acquisto intra-comunitario. 

Dopodiché tramite false fatture questi venivano rivenduti a cartiere italiane intestate a prestanome, che a loro volta, evadendo nuovamente l'IVA, piazzavano la merce alla piccola e grande distribuzione. "Vogliamo scoprire chi sono i reali beneficiari, potrebbero esserci grossi marchi", ha dichiarato il colonnello della GdF Massimo Mendella.

Si parla di società intermediarie dalla vita brevissima: ne sono nate e morte ben 57 in quasi tre anni. Ma la cosa più sconvolgente è che la rete di clienti si è allargata a dismisura. "Si tratta di colossali rapine ai danni dei contribuenti", ha commentato Bruno Buratti, Capo del 3° Reparto Operazioni della GdF. 

"Si pensi che in un'indagine è stata sequestrata una fattura falsa che riportava come imponibile 1 miliardo di euro e IVA per 200 milioni: l'utilizzo di questa fattura ha determinato un danno per lo Stato di oltre 500 milioni di euro. È come se per due mesi nessun bar rilasciasse lo scontrino fiscale per tutti i 70 milioni di cappuccini o caffè quotidianamente bevuti dagli italiani".

Argomenti interessanti

 
 

Commenti dei lettori (79)

1/8 avanti   
CiBa 16/02/2012 16:33
+1
ASD...
Blissett 16/02/2012 16:34
+6
E mo li stai a recuperà sti soldi, aspetta e spera... :-(
ashtisdale93 16/02/2012 16:35
+6
Momento... E' così che su internet si trovano spesso cellulari con prezzi di gran lunga più bassi di quelli nei negozi? Questo spiegherebbe il Galaxy SII che passa da 500€ a 380€
Tsaeb 16/02/2012 16:37
+7

 Originariamente inviata da Blissett

E mo li stai a recuperà sti soldi, aspetta e spera... :-(



se non hanno i soldi per ripagare l'erario stai tranquillo che gli sequestrano tutto, anche la casa se ce l'hanno intestata, e fanno bene.
abigor86 16/02/2012 16:37
+30
beh......mi viene da chiedermi con tutto il tempo che perdono a rompere le scatole a gente in regola che magari sbaglia le dichiarazioni di 1 € o meno non possono, almeno per ora, concentrarsi su gente di questo calibro?? ci sarebbero sempre i famosi 98 miliardi di euri evasi da quella società dei videopoker di cui non si parla più da anni per esempio.....bah
ignatech 16/02/2012 16:38
+2
e ora cosa succederà a questi evasori?
credo ben poco, sarà dura che riescano a risarcire il danno.
ciocia 16/02/2012 16:40
+1
Alla fine siamo sempre noi poveri s***ti a pagare tutte le tasse....
L'italia va a rotoli, tra evasione cronica, corruzione di politici e funzionari statali, mafia e andrangheta, siamo spacciati, non c'e' maniera di risollevarlo questo paese!
Dan7e 16/02/2012 16:45
+17

 Originariamente inviata da ciocia

Alla fine siamo sempre noi poveri s***ti a pagare tutte le tasse....
L'italia va a rotoli, tra evasione cronica, corruzione di politici e funzionari statali, mafia e andrangheta, siamo spacciati, non c'e' maniera di risollevarlo questo paese!



se questo è l'atteggiamento dell'italiano medio allora si l'Italia è destinata a finire come la Grecia. Se si pensa che le cose non potranno mai cambiare e di fatto si accettano queste cose come normali allora non potremmo andare da nessuna parte
checo 16/02/2012 16:45
0

 Originariamente inviata da abigor86

beh......mi viene da chiedermi con tutto il tempo che perdono a rompere le scatole a gente in regola che magari sbaglia le dichiarazioni di 1 € o meno non possono, almeno per ora, concentrarsi su gente di questo calibro?? ci sarebbero sempre i famosi 98 miliardi di euri evasi da quella società dei videopoker di cui non si parla più da anni per esempio.....bah


che società di videopoker?
Ilruz 16/02/2012 16:49
0
Mi lascia un pelino perplesso.

Trovare un pezzo di carta igienica con su scritto "fattura da un miliardo", non significa che c'e' stato un movimento di denaro o di merci. E' un pezzo di carta senza valore, il danno all'erario e' pari all'iva non versata ... non alle tasse non incassate.

Di queste "cartiere" ce ne sono un fracasso, ce ne sono sempre state e ce ne saranno sempre: ma il distributore finale con un grande marchio, che c'entra? se io compro 500 televisori dalla ziopeppe srl e quella me li vende con regolare fattura ... io che ne so che i suoi conti sono taroccati? si chiamano "forniture one-shot", le fanno tutti.
1/8 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
 
Continua a seguirci!
TechMedia Network | Experts
Copyright © 2014 Bestofmedia Group. Tutti i diritti riservati
P.Iva 04146420965
Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli