Video-shock di Google, il perché della condanna

di Dario d'Elia, 12 aprile, 2010 15:38

La condanna dei tre ex dirigenti Google per quella clip che aveva come protagonista un giovane disabile vessato dai compagni di classe è pubblica. Il giudice ha rilevato non solo violazioni della privacy ma anche l'aggravante dello sfruttamento economico.

La sentenza italiana sul caso Google Video (Dirigenti Google condannati per il video-shock) è stata finalmente resa pubblica: la condanna dei tre ex dirigenti è giustificata dalle gravi violazioni delle norme sulla privacy. "Non esiste la sconfinata prateria di internet dove tutto è permesso e niente può essere vietato, pena la scomunica mondiale del popolo del web. Esistono invece leggi che codificano comportamenti che creano degli obblighi che ove non rispettati conducono al riconoscimento di una penale responsabilità", si legge nella sentenza firmata dal Giudice di Milano Oscar Magi.

Giustizia in tribunale


"L'informativa sulla privacy era del tutto carente o comunque talmente nascosta nelle condizioni generali del contratto da risultare assolutamente inefficace per i fini previsti dalla legge".

In pratica Google Italy "trattava i dati contenuti nel video scaricati sulla piattaforma e ne era responsabile quindi perlomeno ai fini della legge sulla privacy". Lo sfruttamento commerciale del video, da parte di Google, è stata probabilmente la discriminante chiave.

"In parole semplici la scritta sul muro non costituisce reato per il proprietario del muro. Ma il suo sfruttamento commerciale può esserlo, in determinati casi e determinate circostanze", ha sottolineato il Giudice.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (41)

1/5 avanti   
Nannez 12/04/2010 15:46
0
...
Klonoa 12/04/2010 15:46
0
Bè non si può dargli torto, è rimasta online forse un po troppo tempo, dovrebbero mettere un bottone come su FB segnala abuso.
ric62 12/04/2010 16:02
0
In linea teorica il ragionamento del giudice non fa una piega... ed è condivisibile.
Nicholas 12/04/2010 16:06
0
Ma non ho capito se, una volta informati del video, i dirigenti sono intervenuti o l'hanno lasciato là finché non è montata la polemica?
mad man 12/04/2010 16:12
0
Lo condividevo prima e lo condivido anche ora.
Ancora di più dopo lo scambio di e-mail, scoperte e pubblicate, tra i dirigenti della piattaforma.
Nekokun 12/04/2010 16:23
0
....
IrishBadwolf 12/04/2010 16:26
0

 Originariamente inviata da Klonoa

Bè non si può dargli torto, è rimasta online forse un po troppo tempo, dovrebbero mettere un bottone come su FB segnala abuso.



Ma c'e'...

Avete mai fatto una ricerca di quanti video di ragazzini che si picchiano ci sono? Se tra questi uscisse tra 3-4 mesi che uno di quelli picchiati e' pure portare di handicapp che si fa? Altra condanna? Dovrebbe essere responsabile l'utente che fa l'upload, visto che sigla una tos.

Il punto cruciale e' che secondo il giudice la parte riguardante la privacy non e' abbastanza in evidenza, quindi devono essere puniti.

Mha... resto dubbioso.
Dario D'Elia 12/04/2010 16:31
0

 Originariamente inviata da mad man

Lo condividevo prima e lo condivido anche ora.
Ancora di più dopo lo scambio di e-mail, scoperte e pubblicate, tra i dirigenti della piattaforma.



il video è stato caricato online su Google Video l'8 settembre 2006 e rimosso il 7 novembre 2006.

d.
g.dragon 12/04/2010 16:31
0
quante storie x un filmino fatto da 4 decifici*nti e uppato su youtube.......mettetevi pure nei panni di google non puo controllare tutti i video che la gente uppa di continuo..e vero google a quel tempo google a fatto poko x proteggere la privacy..ma il fatto è successo in una scuola o sbaglio??manco gli insegnanti hanno fatto nulla...perche loro nn vengono puniti e accusati di nulla???grazie a google si è scoperto un caso di bullismo, e questo pero non lo considera nessuno.
e come dire che una telecamera di sicurezza filma qualcuno che sta facendo qualche reato..in italia verrebbe accusato il responsabile di quella telecamera di infrangere la privacy..
io non riesco a capire ne il giudice ne quelli che gli danno ragione...quanti filmini ci sono su youtube di gente che fa a botte x scherzo..l'avete visto mai il fimino sul ragazzino che gioca a travian e dopo 5 minuti arriva distruggere il pc?? è ovvio che sia finto oppure mi volete dire che quel ragazzino rompe un pc al giorno?? e i dirigenti di google come fanno a saperlo??mi venite a parlare di privacy dopo aver postato le ultime avventure e fatti su di voi su facebook e simili dove chiunque può visionarli..
EnricoG 12/04/2010 16:35
0

 Originariamente inviata da g.dragon

quante storie x un filmino fatto da 4 decifici*nti e uppato su youtube


viva il far west, lasciamo che tutti facciano tutto senza porre alcun limite, vero?
1/5 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:
 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli