Windows 8 e reti wireless: addio a driver e mal di testa

di Manolo De Agostini, 23 gennaio, 2012 11:04

Microsoft ha totalmente rivisto il sistema di connettività wireless in Windows 8, adeguandolo alle necessità degli utenti in mobilità, sia che abbiano un PC che un tablet. Il futuro sistema operativo integra tutte le tecnologie che servono al supporto del mobile broadband via scheda SIM o chiavette, insieme al classico Wi-Fi, in un modo da rendere l'esperienza il più semplice possibile.

La casa di Redmond ha lavorato con gli operatori per far sì che gli utenti dotati di un dispositivo con scheda SIM non debbano perdere tempo a ricercare i driver su Internet. Microsoft e i partner si appoggeranno alla specifica Mobile Broadband Interface Model, che dovrebbe rimuovere qualsiasi tipo di ostacolo, consentendo d'integrare in Windows 8  i driver necessari, aggiornabili periodicamente tramite Windows Update.

Non serviranno più software aggiuntivi per la connettività, spesso preinstallati sui portatili, che con nostro sommo rammarico occupano inutilmente risorse hardware. Tutto è integrato in un unico pannello di gestione delle connessioni, da cui potete attivare o disattivare la connettività singolarmente (Wi-Fi, 3G/4G, Bluetooth) o in blocco, così da entrare nella cosiddetta modalità "aereo".

Per la connessione Windows 8 darà priorità alle vostre reti Wi-Fi preferite rispetto a quelle mobile, almeno quando è disponibile una delle reti già note. Questo perché le reti Wi-Fi solitamente sono più veloci, hanno una latenza inferiore e nella maggior parte dei casi non impattano sul piano dati (ossia non si paga nulla).

Perciò "quando vi connettete a una rete Wi-Fi, vi disconnettiamo automaticamente dalla vostra rete mobile e, quando possibile, spegniamo il chip per il mobile broadband in modo da salvaguardare l'autonomia della batteria".

Windows 8 mantiene una lista di reti preferite, ordinata a seconda del tipo di rete e delle vostre azioni di connessione e disconnessione. "Ad esempio se vi disconnettete manualmente da una rete, Windows non vi si riconnetterà più automaticamente. Se, mentre siete connessi a una rete, decidete di collegarvi a una rete differente, Windows sposterà la nuova rete più in alto nella lista di quelle preferite".

Quando riattivate il vostro tablet o notebook dallo standby, Windows può ricollegarsi più rapidamente alle reti Wi-Fi preferite ottimizzando le operazioni nello stack di rete. Questo dovrebbe consentire di riprendere la connessione alla rete dallo standby in circa un secondo.

La gestione di chiavette e schede SIM per connettersi alla rete cellulare in mobilità è stata migliorata, e permette di passare se possibile tra le reti di più operatori. "Identifichiamo automaticamente l'operatore associato alla vostra SIM, la personalizziamo nel pannello delle connessioni con il logo dell'operatore, configuriamo il PC per collegarsi alla rete e scarichiamo l'applicazione dell'operatore se presente nel Windows Store".

Se avete un piano dati, non dovrete fare altro. Nel caso ne siate sprovvisti, basta cliccare sull'operatore a cui volete connettervi e  sarete portati all'applicazione (che può servire per controllare il consumo dati e altri parametri) o al sito web, in modo da poter sottoscrivere il piano che volete. A questo punto la rete dell'operatore e Windows si parleranno, configurandosi per funzionare al meglio.

Microsoft ha anche realizzato un nuovo insieme di API che dovranno essere integrate in tutte le applicazioni sul Windows Store che useranno la rete, in modo che non rimanga qualche processo in funzione che consumi il piano dati o prosciughi la ricarica.

Utile inoltre la presenza di una stima del consumo dati in tempo reale e pregresso direttamente accanto al nome dell'operatore e della connessione, in modo da rendere tutto più trasparente.

Insomma, una sostanziale rivoluzione a tutto il sistema della connettività per adeguarsi ai tempi che corrono, dove in tanti usano chiavette, SIM card e altro per collegarsi in mobilità, spesso incontrando qualche problema più del dovuto. Windows 8 vuole cancellare il passato e far segnare un nuovo corso. Finalmente!

Argomenti interessanti

 
 
Clicca per i dettagli
Segui Tom's Hardware!

Copyright © 2015 A Purch Company. Tutti i diritti riservati. P.Iva 04146420965
Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013, Direttore Responsabile Pino Bruno
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell