Amazon Cloud, il servizio musicale che mancava

Amazon rilancia con Cloud Drive, Cloud Player for Web e Cloud Player for Android. Si tratta di servizi cloud che permettono la condivisione della propria libreria musicale, l'acquisto di tracce audio e lo streaming su PC, smartphone e tablet.

Amazon Cloud Drive, Amazon Cloud Player for Web e Amazon Cloud Player for Android sono nuovi servizi cloud per la riproduzione musicale su smartphone, tablet, Mac e PC. In pratica condividendo con la piattaforma online la propria libreria musicale e possibile poi effettuarne lo streaming su cellulari e tablet Android, nonché su personal computer.

Amazon Cloud

"I nostri clienti ci hanno riferito che non vogliono scaricare musica sui loro PC di lavoro o cellulari perché trovano difficile spostarla poi su dispositivi diversi", ha dichiarato Bill Carr, vice presidente Movies and Music di Amazon. "Adesso, a prescindere di essere al lavoro, a casa o in giro i clienti possono acquistare musica su Amazon MP3, archiviarla su cloud e riprodurla in ogni luogo".

Il servizio Amazon Cloud Drive mette a disposizione uno spazio di archiviazione gratuito pari a 5 GB, ma con l'acquisto di un album si ha diritto a 20 GB (promozionali) per i primi 12 mesi. In ogni caso per disporre subito di 20 GB bisogna pagare 20 dollari all'anno. Tutti i nuovi album acquistati e salvati su Cloud Drive non vengono conteggiati per il calcolo della soglia massima.

Ogni file audio condiviso con Cloud Drive può essere convertito in formato AAC o MP3 al bit rate originale.

Cloud Player, che permette poi la riproduzione su PC, si appoggia al browser ed è compatibile quindi con Internet Explorer, Firefox, Safari per Mac e Chrome. Cloud Player for Android invece è la versione per la piattaforma Google, quindi compatibile con smartphone e tablet specifici. 

Al momento tutti i nuovi servizi sono disponibili solo sul mercato statunitense.