Android 4.0 anche su uno smartphone del 2008, si può fare

Un appassionato è riuscito a portare Ice Cream Sandwich anche sull'HTC G1, il primo smartphone Android a essere arrivato sul mercato. I difetti di questa nuova ROM sono ancora numerosi, ma è ormai dimostrato che i limiti tecnici all'aggiornamento dei vecchi smartphone non sono così pesanti come qualcuno...

Android 4.0, alias Ice Cream Sandwich, può girare anche su uno smartphone del 2008. Lo ha dimostrato jcarzz1, utente del forum xda - uno dei principali punti di riferimento mondiali per il mondo Android. E non lo ha fatto con uno smartphone qualsiasi, ma con un HTG G1 (Dream), il primo telefono Android ad arrivare sul mercato.

Jcaarz1 non è riuscito a far funzionare tutto, e anche quello che funziona è tutto fuorché perfetto. Si nota una certa "scattosità" del sistema, e alcune caratteristiche non funzionano, come Wi-Fi, Bluetooth e rotazione automatica dello schermo, per esempio.  

La presentazione del lavoro di jcarrz1

Le applicazioni però funzionano, e il risultato generale è notevole, se si considera che Google ha pubblicato il codice di ICS solo pochi giorni fa, e che il Galaxy Nexus è in circolazione da pochissimo.  La ROM creata da jcarrz1 inoltre è etichettata come Alpha, ed è quindi lecito pensare che sia possibile ottenere risultati ancora migliori.

jcarrz1, che ha lavorato insieme ad altri utenti, si è meritato i complimenti di molti altri utenti del forum XDA. "Non posso credere che il mio vecchio G1 avrà ICS prima del mio DHD (Desire HD, NdR)", dice per esempio uno dei partecipanti alla discussione.

"Appena installato, tutto ciò che posso dire è WOW! Non mi aspettavo nemmeno che si accendesse, ma invece funziona piuttosto bene. Non c'è nemmeno tanto lag quanto credevo. Scorre abbastanza fluidamente tra i menù; nella partizione mtd ho impostato la cache a 3 MB invece di due, potrebbe è questa la ragione della migliore fluidità?", scrive per esempio uno dei primi utenti ad aver provato la nuova ROM, che vuole dare il  proprio contributo ai test.

I difetti naturalmente sono ancora numerosi, ma il pregio di questo lavoro è innegabile. E offre l'occasione per un'altra considerazione: se uno sviluppatore indipendente, forse con poche risorse, è in grado di adattare ICS a un terminale ormai vecchio, perché alcuni produttori non aggiornano i terminali quando esce una nuova versione di Android?

A dire il vero con Ice Cream Sandwich abbiamo visto molti produttori impegnarsi esplicitamente ad aggiornare i terminali più recenti. Il fatto è che, da un punto di vista tecnico, sarebbe possibile farlo anche per quelli più vecchiotti.

E sarebbe anche ora. Sì perché la durata del supporto ufficiale nel caso di Android è una spina del fianco. Dopotutto comprare un telefono che costa centinaia di euro senza avere la certezza che il sistema operativo sarà aggiornato potrebbe rappresentare un freno all'acquisto per molti, e di certo mette Android in svantaggio rispetto a iOS, Windows Phone e BlackBerry.

Una situazione che questo sistema operativo non si merita, e che alla luce di quanto visto oggi è certamente dovuta alla scelte commerciali dei vari produttori. Secondo noi una nuova versione del sistema operativo non dovrebbe essere uno strumento per vendere nuovi telefoni, in nessun caso - si dovrebbe cambiare un nuovo smartphone solo quando è davvero troppo vecchio, non quando lo decide qualcun altro per noi. E secondo voi?