Aston Martin DB11, l'inglese col doppio turbo

La Aston Martin DB11 è stata svelata oggi al Salone dell'auto di Ginevra. La nuova sportiva della casa inglese per la prima volta nella storia della serie DB adotta un motore V12 con doppio turbo, capace di sprigionare 608 CV che spingono il coupè fino a 320 Km orari.

Al Salone dell'auto di Ginevra è il giorno della Aston Martin DB11 la nuova e per molti versi innovativa coupè del prestigioso marchio inglese, che introduce diverse novità, prima tra tutte l'adozione di un sistema a doppio turbo per il motore, che nella famiglia DB era sempre stato aspirato.

Esteticamente l'auto riprende le audaci linee della DB10 realizzata esclusivamente per il recente 007 Spectre, evolvendone alcuni dettagli, come ad esempio gli sfoghi presenti sulla parte posteriore dei passaruota anteriori.

db11 2 JPG

Diversi in parte anche i fari anteriori e la griglia della calandra, mentre la fiancata e la zona posteriore introducono elementi innovativi con linee ancora più spigolose ed aggressive. Per offrire una maggiore praticità inoltre gli ingegneri hanno aumentato l'angolo di apertura delle portiere ed accresciuto la capacità del bagagliaio, che ora raggiunge i 270 litri, mentre i sedili posteriori offrono di serie gli attacchi Isofix.

Per quanto riguarda il telaio invece la Aston Martin DB11 sfrutta una versione rivista e corretta della classica piattaforma in alluminio dei modelli precedenti ma introduce importanti evoluzioni aerodinamiche, come nel caso degli aeroblade posteriori che incanalano l'aria ai lati dei montanti, funzionando come una sorta di alettoni.

La DB11 dichiara un peso a secco di 1770 Kg ed è dotata di serie di cerchi in lega da 20 pollici e di un impianto frenante tradizionale, con dischi scomponibili anteriori da 400 mm con pinze a sei pistoncini.

Come detto però le novità principali riguardano il propulsore. Il nuovo V12 biturbo da 5.2 litri infatti è una novità assoluta per la serie DB e, grazie ai suoi 608 CV e 700 Nm, consente alla coupé di toccare i 322 Km/h, passando da 0 a 100 Km/h in 3.9 secondi.

Per essere una sportiva però la nuova DB 11 è anche attenta ai consumi e all'inquinamento ed è dotata quindi di funzione Start-Stop e disattivazione dei cilindri ai carichi parziali. L'unica trasmissione disponibile è quella automatica otto marce della ZF, montata al posteriore e abbinata alla trazione posteriore con Active Torque Vectoring.

db11 7 JPG

Anche per quanto riguarda lo stile di guida Aston Martin si adegua al trend attuale e introduce sulla DB11 il selettore per le modalità di guida. Il pilota potrà scegliere tra le modalità GT, Sport e Sport Plus, andando così a variare comportamento e risposta di motore, trasmissione, servosterzo elettrico, Active Torque Vectoring e delle sospensioni elettroniche, adattandoli ai propri gusti o alle esigenze del momento.

Novità infine anche per gli interni, frutto della collaborazione con Daimler AG. La strumentazione è infatti gestita attraverso un display da 12.1 pollici, mentre tutte le funzioni di infotainment sono delegate a un secondo display da 8 pollici, posizionato all'apice della console centrale e comandato tramite una manopola con touchpad opzionale. La collaborazione con Daimler ha portato anche il park assist con telecamere a 360 gradi e ben 12 sensori.

Aston Martin DB11 arriverà sul mercato alla fine del 2016, con un prezzo di partenza di 204.900 euro.