Carl Zeiss Distagon 2,8-15, obiettivo per scatti da paura

Da Zeiss, un supergrandangolare 15 mm ad elevata apertura, per i fotografi naturalisti e specializzati in fotografia architettoniche che desiderano prospettive estreme. Disponibile da maggio per sistemi Canon e Nikon a 2200 euro.

Carl Zeiss ha annunciato un nuovo obiettivo supergrandangolare, Distagon T* 2,8/15. Disponibile da maggio per attacco Canon EF (ZE) o baionetta Nikon F (ZF.2), questo 15 mm di apertura massima generosa (f/2.8) offrirà un angolo di campo diagonale di 110° permettendo ai fotografi naturalisti e architettonici di ottenere prospettive drammatiche con l'inconfondibile tocco Zeiss.

Carl Zeiss Distagon T* 2,8/15

Il Distagon T* 2,8/15 include due lenti asferiche e un vetro speciale che assicura, secondo Zeiss, una efficacissima correzione delle aberrazioni cromatiche. Inoltre, un elemento flottante assicura nitidezza su tutti i piani di messa a fuoco, da 25 cm all'infinito. Trattandosi di dichiarazioni del produttore, solitamente non ci prenderemmo nemmeno il disturbo di riportarle, ma se Zeiss definisce questo il loro nuovo punto di riferimento nella fotografia ultra-grandangolare, siamo portati a credere che un motivo ci sia...

Carl Zeiss Distagon T* 2,8/15

L'ottica è formata da 15 elementi in 12 gruppi. Il diaframma a nove lamelle ha un'apertura minima di f/22, utilizza filtri M95x1, misura circa 135 mm per un diametro di 103mm e pesa dai 730 agli 820 grammi, secondo la versione. Non mancano i trattamenti antiflesso e gli speciali trattamenti a bordo lente a base di vernice opaca tipici di Zeiss.

Il design, naturalmente, è interamente in metallo. Come sottolineato nella presentazione, "l'unico elemento in plastica è il tappo posteriore". Il prezzo è, purtroppo, da Zeiss: 2200 euro.