Cavi Apple USB-C difettosi: richiamo e sostituzione

Apple ha avviato un programma di richiamo per i cavi USB-C venduti da soli in confezione con i MacBook da aprile a giugno 2015.

Apple ha annunciato un nuovo programma di richiamo che riguarda alcuni cavi di ricarica USB-C venduti da aprile a giugno 2015 in abbinamento ai nuovi MacBook. Il programma comprende anche le confezioni singole.

Pare che questa prima serie di cavi sia stata mal progettata dal fornitore e potrebbe risultare non funzionante. "Il MacBook potrebbe non caricarsi o caricarsi a intermittenza quando è collegato a un alimentatore con un cavo interessato dal problema", spiega l'azienda.

Designed by Apple in California. Assembled in China
I cavi difettosi non hanno numero di serie

I cavi specifici riportano la dicitura "Designed by Apple in California. Assembled in China". I nuovi (riprogettati) invece mostrano un numero di serie dopo questa dicitura. 

Apple ha deciso di fornire gratuitamente (entro l'8 giugno 2018) un nuovo cavo di ricarica USB-C a tutti i clienti idonei.

"Entro la fine di febbraio 2016, Apple invierà un nuovo cavo ai proprietari di MacBook che hanno indicato un indirizzo postale valido durante la procedura di registrazione del prodotto o l'acquisto presso l'Apple Online Store", prosegue la nota.

Tutti gli altri proprietari di MacBook idonei a ricevere un nuovo cavo di ricarica USB-C potranno scegliere fra tre modalità diverse:

  • Rivolgersi direttamente a un Apple Store, fissando un appuntamento al Genius Bar via App o telefono.
  • Rivolgersi a un Centro di Assistenza Autorizzato Apple.
  • Contattare il supporto Apple