Ddlhits era il più grande sito pirata italiano: oggi chiuso

L'accesso al sito pirata Ddlhits è stato bloccato dalla Guardia di Finanza di Cagliari. Ormai vantava 118mila accessi unici giornalieri e con la pubblicità riusciva a racimolare 900 dollari al giorno.

Il sito pirata italiano Ddlhits è stato bloccato tramite IP dalla Guardia di Finanza di Cagliari. Secondo gli inquirenti si trattava della più grande piattaforma italiana per il downloading di musica, film e giochi pirata. Sebbene i server fossero residenti all'estero, la gestione era in mano a cinque persone di Pordenone e Brescia.

La banda è stata denunciata per violazione della normativa sul diritto d'autore. Il provvedimento firmato dal Sostituto Procuratore Giangiacomo Pilia ed eseguito dal Nucleo Polizia Tributaria di Cagliari, è il frutto di una lunga attività di indagine e numerosi accertamenti che hanno visto coinvolto anche il Nucleo Speciale Frodi Tecnologiche di Roma.

Ddlhits

In verità tutto è iniziato con il blocco nel maggio 2012 di kickasstorrents.com. L'inibizione ha favorito l'incremento delle visite di ddlhits.com, che a distanza di un anno pare essere diventato un punto di riferimento.

''In poco tempo il nuovo portale aveva raggiunto dimensioni tali da attirarsi le simpatie di un pubblico prevalentemente italiano (oltre il 92% di utenti)", hanno spiegato gli agenti delle Fiamme Gialle. "Permettendogli di assumere la posizione di leader nazionale nello specifico settore con oltre 118.000 accessi unici giornalieri e un guadagno approssimativo di oltre 900 dollari al giorno''.

Dopo il dissequestro di Rapidgator ecco oggi un altro blocco. E basta fare qualche ricerca su Google per scoprire che i vecchi utenti di Ddlhits stanno già facendo comunella per individuare nuove piattaforme pirata.

Aggiornamento 30/05/2013. Abbiamo ricevuto una comunicazione ufficiale da parte di DDLStorage, che conferma la sua estraneità agli accadimenti.

"DDLStorage.com informa che non ha nessun rapporto con la piattaforma DDLHits.com, se non l'iniziale acronimo "DDL", che risulta raggiungibile e completamente operativo", si legge nella nota. "Inoltre, DDLStorage.com è legalmente appartenente ad una società italiana regolarmente iscritta alla Camera di Commercio, come indicato sulla homepage del relativo sito ufficiale".