Dell Latitude 13 7370, ultrabook che fa sfigurare l'XPS 13

Una prima occhiata al Dell Latitude 13 7000 (7370 Series), un ultrabook professionale che farà concorrenza all'XPS 13.

A un evento stampa meneghino Dell ha mostrato alla stampa il Latitude 13 7000 (7370 Series), un nuovo ultrabook indirizzato ai professionisti che potrebbe rivelarsi interessante anche per gli utenti privati che cercano un prodotto leggero e maneggevole di alta qualità.

7370 lead 675403

Si parla di un notebook con schermo touch da 13,3 pollici 4K con Infinity Edge e copertura Gorilla Glass (in alternativa c'è la versione più economica con schermo Full HD), connettività USB Type-C, supporto WiGig e Mobile Broadband, coperchio rivestito in fibra di carbonio riciclata, peso complessivo di 1,1 chilogrammi e certificazione MIL-SPEC 810. L'unità di archiviazione è un SSD M.2 PCIe, l'autonomia dichiarata (tutta da verificare) è di 12 ore con la batteria integrata e fino a 24 ore con il Power Companion opzionale.

Leggi anche: La verità sull'autonomia dei notebook fra test e marketing

Le configurazioni comprenderanno CPU Intel Core M3, M5 e M7, fino a 16 GB di memoria RAM e spazio di archiviazione fino a 512 GB. Sul fronte della sicurezza c'è una pletora di opzioni, compresi il lettore integrato di smart card, il sensore di impronte digitali, il chip TPM Intel e i processori Intel vPro.

In Italia sarà in vendita a partire dall'8 marzo e Dell non ha voluto svelare i prezzi, che comunque non saranno certamente più bassi di quelli dei modelli XPS 13. Negli Stati Uniti il prezzo d'ingresso sarà di 1299 dollari, non aspettiamoci meno di 1300 euro.

IMG 5831 JPG

Partiamo proprio da questo punto, perché anche noi nel corso della presentazione ci siamo chiesti come mai, con un prodotto di grande successo come l'XPS, Dell abbia ritenuto di dover creare un altro ultrasottile che sulla carta sembra simile e che ha apparentemente l'aria di un "concorrente in casa".

IMG 5801 JPG

La verità è che l'XPS è un prodotto di grande successo, anzi, nonostante sia un prodotto ideato per i privati sta andando alla grande anche in azienda, e questo ha aspetti positivi e negativi. Per esempio il ciclo di refresh non è stabile come per i notebook aziendali. Ecco quindi la soluzione alternativa, che parte da un design vincente e aggiunge la connettività 4G LTE integrata e una dotazione accessoria che non ha nulla da invidiare all'XPS.

Leggi anche: I notebook con la maggiore autonomia della batteria

Durante l'evento siamo riusciti a maneggiarlo per qualche minuto e la prima impressione è molto buona. È molto leggero e sottile (1,4 cm di spessore), sia la base sia il coperchio danno impressione di solidità e il piano d'appoggio della tastiera non vibra nemmeno con una digitazione pesante. I tasti a isola non hanno una corsa particolarmente lunga, ma dovremo aspettare di testarlo in redazione per valutarne l'effettiva comodità.