Facebook app store e browser in sviluppo?

Un app store e un browser da parte di Facebook? Si, può sembrare strano, ma non lo è se si comprende che non stiamo parlando di prodotti stand alone destinati a consumatori, ma di nuovi servizi inerenti alla piattaforma.

La piattaforma Facebook è qualcosa di molto più complesso rispetto a quello che percepiamo dall'esterno, che sia il social network o l'app per il mobile. In effetti Facebook è una sorta di galassia fatta di contatti, aggregazioni di news suggerite in base ai nostri gusti, app, pubblicità e molto altro.

Tutta questa struttura si presenta in maniera coerente sotto forma di sito, visualizzabile tramite browser. Ma anche l'app mobile in realtà utilizza un proprio browser interno, che semplicemente organizza i contenuti offerti dalla piattaforma in un modo differente e più adatto alla visualizzazione da smarthpone.

facebook browser

Nessuna sorpresa quindi se Facebook sta sviluppando un nuovo browser, come riferiscono alcuni rumor: il browser infatti non è di tipo stand alone e destinato agli utenti consumer, ma è appunto destinato a essere impiegato all'interno dell'app ed è pensato, a quanto risulta, per evitare il più possibile che si esca dall'app. Oltre a un nuovo modo di visualizzare i contenuti, con una barra inferiore che mostra ad esempio il gradimento incontrato dall'argomento, il browser evita di avviare un programma esterno ogni volta che ad esempio clicchiamo sul link di un sito.

L'obiettivo di Facebook infatti è di farci restare il più a lungo possibile all'interno della propria app e quindi mira ad integrare nuove funzioni che consentano di visualizzare contenuti senza dover uscire ad aprirne altre.

Le indiscrezioni ci parlano poi anche di un app store, ma anche in questo caso bisogna chiarirsi: non è intenzione di Facebook fare concorrenza diretta a Google e l'azienda di Menlo Park non ha così tante app da necessitare di un proprio store per venderle. Molto più probabilmente l'azienda di Mark Zuckerberg vuole invece più semplicemente realizzare un marketplace dedicato agli sviluppatori dei giochi che normalmente utilizziamo all'interno di Facebook e che, di fatto, sono altrettante app eseguite appunto all'interno della piattaforma