Firefox: Mozilla modificherà Nuova scheda e Pagina iniziale

La versione 12 o quella 13 di Firefox daranno il via a una serie di rinnovamenti che riguarderanno le funzioni Nuova scheda e Pagina iniziale. Mozilla è al lavoro, attingendo sia dalla concorrenza che con idee del tutto nuove e originali.

Firefox 12, o al più tardi Firefox 13, inizierà a portare diversi cambiamenti per quanto riguarda "Nuova scheda" e "Pagina iniziale". Per le novità, svelate dal sito Extremetech, Mozilla si è ispirata sia a Chrome che a Opera. La pagina "Nuova scheda" ricorda molto quella di Chrome, mentre in "Pagina iniziale" ci sono elementi sia di Chrome e Opera, ma anche funzioni esclusive pensate da Mozilla.

Il futuro la tab "nuova scheda" mostrerà una griglia 3x3 dei siti che avete visitato con maggiore frequenza. Potete "bloccare" in uno di questi mattoncini un sito particolare, in modo che appaia sempre, oppure nasconderli se pensate non siano adatti a essere messi in bella vista. Infine, potrete cambiare anche la disposizione dei vari quadrati.

La Pagina iniziale sarà modificata in due fasi. La prima aggiungerà delle scorciatoie nella parte inferiore, cioè collegamenti ai vostri download, alle impostazioni e alle app, il tutto selezionabile con un singolo click. La seconda fase contemplerà una riprogettazione completa della homepage, in cui avrete una visione complessiva delle applicazioni preferite, dei siti web visitati di recente e persino l'integrazione con gli instant messaging.

Parte di queste funzioni, in origine previste per la versione 12, sembrano siano slittate di una versione perché non ancora pronte. Se tutto andrà bene e non ci saranno altri ritardi, le vedrete in maggio. 

Clicca per ingrandire

Firefox 12, previsto per fine aprile, porterà con tutta probabilità l'auto-completamento URL nella barra degli indirizzi di Firefox e sarà l'ultima versione del browser a offrire compatibilità con Windows 2000/XP RTM e SP1. Mozilla ha deciso di rimuovere il supporto a queste vecchie versioni di Windows per diverse ragioni, tra cui il passaggio del team di sviluppo a strumenti più aggiornati come Visual Studio 2010.