Firefox per Android Honeycomb, spazio e bellezza

Mozilla ha mostrato alcune immagini dell'interfaccia di Firefox per Android Honeycomb. Il browser cambierà aspetto a seconda dell'orientamento dello schermo, per sfruttare al massimo i pixel disponibili.

Firefox per tablet Android 3.x Honeycomb si mostra in quattro nuove immagini, pubblicate da uno degl sviluppatori. Noto al momento come Fennecomb (Fennec per Android) si tratta di un browser che si colloca a metà strada tra Fennec - la versione per smartphone - e il tradizionale Firefox.

Firefox per Honeycomb

Le immagini mostrano un'interfaccia minimalista, in linea con l'impostazione estetica di Android 3.x. L'aspetto forse più interessante del nuovo Fennecomb sta nel fatto che l'interfaccia cambia se si tiene il tablet in orizzontale (panorama o landscape) oppure in verticale (ritratto o portrait).

Con il tablet in orizzontale infatti Fennecomb sfrutta il maggiore spazio a disposizione per mostrare le schede aperte in una colonna, a sinistra, per un accesso immediato. In verticale le schede sono invece accessibili da un menù specifico. La colonna a sinistra è sempre visibile, e nelle intenzioni degli sviluppatori renderà la navigazione più semplice e piacevole.

Come cambia l'interfaccia - Clicca per ingrandire

Confermata la presenza della awesomebar, la barra polifunzionale da usare sia per inserire indirizzi sia per effettuare ricerche, del tutto simile a quanto abbiamo già visto su Chrome per desktop. La novità anche in questo caso riguarda il menù contestuale, mostrato in una colonna a sinistra dello schermo: da qui si può acceder ai preferiti, cronologia o elementi sincronizzati con il desktop.

Poco più di un dettaglio quindi, che si aggiunge a quanto già sapevamo (Fennecomb, il browser Firefox per tablet Android). Il design della nuova interfaccia mostra l'attenzione che Mozilla sta riponendo in questo browser, che potenzialmente potrebbe arrivare ad avere più utenti di quello per desktop.

Secondo alcune ricerche dopotutto nel giro di pochi anni i tradizionali computer perderanno il primato per numero di dispositivi collegati a Internet. I tablet invece continueranno a crescere, prendendo almeno in parte il posto di desktop e notebook. Teorie che si potranno confermare solo con il passare del tempo, ma di certo Mozilla - e chi produce software in generale - non può starsene con le mani in mano aspettando di vedere che succede.

In ogni caso lo sviluppo di Fennecomb è ancora all'inizio. Alcuni aspetti della UI sono stati decisi, e considerando che Mozilla può già contare sulla versione per smartphone, il lavoro non dovrebbe essere troppo oneroso. Presto avremo un nuovo panda rosso, ma non è il caso di aspettarlo in tempi troppo brevi.