Galaxy S II a rischio, Apple denuncia i terminali Samsung

Dieci smartphone di Samsung rischiano di essere messi al bando in Germania con l'accusa di avere violato brevetti Apple. I legali di Cupertino hanno presentato una denuncia che chiama in causa anche il Galaxy S Plus e il Galaxy S II. Sul banco degli imputati anche cinque modelli di tablet Galaxy Tab.

Apple ha denunciato nuovamente Samsung in Germania, questa volta accanendosi contro dieci smartphone, fra cui il Galaxy S Plus e il Galaxy S II. A riportare la notizia è Bloomberg, secondo cui l'azione legale è stata depositata il 14 gennaio presso il Tribunale regionale di Düsseldorf.

Apple se la prende con dieci smartphone Samsung per violazione di brevetti

La conferma ufficiale arriva dal portavoce di Apple, Peter Schuetz, secondo il quale l'azienda avrebbe anche avviato una causa separata contro cinque modelli di tablet dell'azienda sud coreana, che possono essere inclusi nel provvedimento di blocco deciso con la sentenza di settembre e che vietava il commercio del Galaxy Tab 10.1.

Al momento le fonti non riportano altri dettagli sulla vicenda, ma conoscendo il modus operandi degli avvocati della casa di Cupertino è legittimo supporre che verrà chiesto il blocco delle importazioni e della vendita su tutto il territorio tedesco o addirittura in tutta Europa.

La Germania a quanto pare è uno dei terreni più fertili per le campagne legali di Apple: il tribunale di Düsseldorf era quello che aveva accordato alla Mela il blocco del Galaxy Tab 10.1 e lo scenografico ritiro del modello 7.7 dall'esposizione dell'IFA di Berlino.

Sempre nelle ultime ore il Korea Times riferisce che Samsung ha depositato una richiesta presso la corte distrettuale della California per poter accedere alla documentazione relativa agli accordi intercorsi fra Apple e Qualcomm, il fornitore di molti dei chip di comunicazione dei dispositivi iOS.

Gli avvocati di Samsung sono alla ricerca di un appiglio legale qualsiasi (compreso un difetto contrattuale) che dimostri che Apple non sia coperta da regolare licenza d'uso per il chip Qualcomm MDM6610. Se la ricerca dovesse avere successo, Samsung potrebbe volgere a suo favore molte cause in Germania, Giappone, Italia, Paesi Bassi, Regno Unito, Australia, Francia e Corea.