Gioco contro gli aborigeni, rimosso dagli store in un lampo

Survival Island 3 – Australia Story 3D è un videogioco per Android ed iOS recentemente rimosso dagli store di Google ed Apple a causa dei suoi contenuti.

Survival Island 3 – Australia Story 3D, un videogioco mobile in cui si combatte contro gli aborigeni australiani, è stato rimosso da Google Play e App Store dopo numerose proteste.

Approdato sugli store mobile di Google ed Apple lo scorso 12 gennaio, Survival Island 3 – Australia Story 3D era proposto a 4,49 dollari australiani e grazie a 1200 recensioni ha ottenuto in poco tempo una valutazione media di 4,2 su 5.

Survival Island 3 – Australia Story 3D,
Uno screenshot promozionale del videogioco 

Sconsigliato agli utenti con un'età inferiore ai 12 anni, apparentemente il criticato titolo mobile sembrava un videogioco dedicato alla sopravvivenza nella natura incontaminata. La descrizione fornita dagli sviluppatori non lasciava trapelare nulla di negativo, finché non si leggeva la seguente frase: "Dovrai anche combattere contro gli aborigeni, hai invaso la loro casa!"

La situazione è degenerata quando lo YouTuber R2 Darksaber ha pubblicato alcuni video di gameplay, conditi da commenti decisamente fuori luogo sulla popolazione indigena.

Il blog New Matilda ha riportato l'accaduto con profondo sdegno nei confronti dello sviluppatore del gioco, e non ha esitato a segnalare l'apertura di una petizione per richiedere la rimozione del videogioco dagli store. In pochi giorni sono state raccolte più di 48 mila firme che hanno portato all'immediato intervento di Google ed Apple, che hanno prontamente eliminato il titolo da Google Play ed App Store. 

"Ci sono stati alcuni troll che pensano che uccidere un indigeno non sia diverso dall'uccidere altri personaggi dei videogiochi. Ma voglio far notare che in questo caso ci sono riflessioni storiche sulla reale situazione degli aborigeni in Australia. Il fatto che il gioco incoraggi l'uccisione di persone a causa della loro razza lo rende molto diverso dagli altri videogiochi", ha dichiarato Georgia Mantle, l'autrice della petizione. Siete d'accordo con lei? 

Apple iPhone 6 Apple iPhone 6
  
Apple iPhone 5 Nero Apple iPhone 5 Nero
  
Apple iPhone 5 Bianco Apple iPhone 5 Bianco