Google Cardboard a quota 5 milioni, è il visore più diffuso

Google ha dichiarato di aver venduto oltre 5 milioni di Google Cardboard. Al momento è l'headset per la realtà virtuale più diffuso al mondo.

Google Cardboard ha superato la soglia delle 5 milioni di unità vendute in tutto il mondo. La notizia arriva direttamente dal blog ufficiale di Google, dove il colosso statunitense ha fornito un resoconto dei risultati del visore e delle applicazioni VR presenti su Google Play.

Mentre Facebook, HTC e Sony stanno cercando (o cercheranno) di spopolare nel settore della realtà virtuale grazie a visori tecnologici ma costosi, Google è riuscita a conquistare il pubblico con Google Cardboard: un'idea semplice, economica ma in grado di fare esattamente ciò che gli utenti si aspettano.

Google Cardboard

Le prime versioni del Google Cardboard sono approdate sul mercato nel giugno del 2014. Tuttavia nei due mesi scorsi, Google ha registrato un'improvvisa impennata dei download dedicati alle app per la realtà virtuale, superando la soglia dei 25 milioni di download.

L'economico headset VR si usa per le attività più disparate: dall'esplorazione virtuale di importanti luoghi culturali, alla semplice visione dei video su YouTube, senza dimenticare i videogames, una delle attività preferite degli utenti che hanno acquistato il Cardboard. Non a caso tra le app più in voga dedicate alla realtà virtuale troviamo Caaaaardboard!, un simpatico videogioco arcade che conta tra le 10 e le 50 mila copie vendute.

Google Cardboard

Sembra quasi assurdo, ma attualmente l'headset per la realtà virtuale più diffuso al mondo è una semplice scatola di cartone (NdR: in realtà sono disponibili anche delle versioni non ufficiali più complesse e caratterizzate da materiali più resistenti).

Google Cardboard vanta una tecnologia ridotta all'osso, infatti, al contrario degli headset VR più famosi e costosi, il visore di Google non ha alcun display integrato; al suo posto è sufficiente inserire uno smartphone Android o iOS.

Grazie all'ingegnoso uso di due lenti, una calamita, un tag NFC, uno smartphone e quattro pezzi di velcro, il Cardboard è in grado di regalare un'esperienza VR soddisfacente a un prezzo contenuto, e probabilmente il fattore economico è anche il principale artefice del successo di questo dispositivo.

Ovviamente, lo spartano visore VR di Google non può sostituirsi alla potenza di Oculus Rift, PlayStation VR o HTC Vive, tuttavia risulta una valida "porta d'ingresso" per chi vuole avere un assaggio della realtà virtuale.

Google kit Cardboard D-scope Pro™ 3D Google kit Cardboard D-scope Pro™ 3D
  
VIGICA Colorcross II VIGICA Colorcross II
  
Kollea Google Cardboard Kollea Google Cardboard