Mobile Word Congress Barcellona 2016

Hearthstone modalità Standard, addio al Dott. Boom

Hearthstone avrà presto due modalità di gioco, una con tutte le carte esistenti e una con solo quelle più recenti. Questo dovrebbe rendere il gioco più variegato e stimolare l'ingresso di nuovi giocatori. Arrivano anche più slot per i mazzi e una nuova espansione.

Sono in arrivo grandi cambiamenti per Hearthstone, il popolare gioco di carte collezionabili di Blizzard. A partire dalla prossima primavera arriverà una nuova modalità di gioco che cambierà profondamente l'approccio al gioco. Contestualmente sarà pubblicata una nuova espansione, e i giocatori potranno tenere 18 mazzi sempre pronti, il doppio rispetto al numero attuale.

La novità più rilevante, finanche sconvolgente, è l'introduzione delle modalità Standard e Wild, che andranno a sostituire l'attuale Partita Classificata. Hearthstone si avvicina così al tradizionale Magic The Gathering, dove esistono la modalità Standard, la Legacy e alcune altre. In Hearthstone arrivano infatti la modalità di gioco Wild, che permette l'uso di tutte le carte presenti. E un'altra, Standard, dove si potrà giocare solo con le carte uscite negli ultimi due anni e con quelle del set base.

DR BOOM 2

Ciò significa che con l'aggiornamento in modalità Standard si potrà giocare con la nuova espansione, con le carte Gran Torneo e con il set classico. Le carte dell'espansione "Robot contro Gnomi" e quelle dell'avventura "La Maledizione di Naxxramas" invece non si potranno usare. Saranno anche rimosse dal negozio, mentre sarà sempre possibile crearle (craftare) usando la polvere arcana. Nel 2017, quindi, dalla modalità Standard saranno escluse le carte dell'avventura Massiccio Roccia Nera e quelle dell'espansione Gran Torneo.  

Stando al post comparso su battle.net queste novità hanno diversi scopi. In primo luogo dovrebbero aiutare i nuovi giocatori, che al momento si vedono costretti ad affrontare avversari veterani con una collezione di carte molto variegata. Questi ultimi, di contro, possono scegliere di giocare in modalità Wild per sfruttare appieno la propria collezione.

Inevitabilmente la modalità standard impone grandi cambiamenti. Per esempio non sarà accettata la carta Doctor Boom, che forse è la leggendaria più diffusa. Escono di scena, limitandosi alle carte più giocate, anche:

Principali carte rimosse in modalità standard
Robot Vs Gnomi Naxxramas
Fastidiobot Micromacchina Mal'Ganis Scienziato Pazzo
Curabot Antico Gnomo Aggiustatutto Vilrazziatore Ragno Infestato
Lanciatore di Bombe Segatronchi Pilotato Mastro Riduttore Ghoul Instabile
Imp-losione Gnomo Meccanico Prescelto di Velen Masticatore Zombie
Sparalame Pecora Esplosiva Bomba Fotonica Signore della Morte
Minibot Scudato Quartiermastro Roboevocatore Uovo di Nerubiano
Osservatore Meccanomazza Eco di Medivh Sputafango
Bomba Oscura Minibot Scudato Tecnomago Goblin Ombra di Naxxramas
Luce dei Naaru Signora dello Scudo Sbuffaneve Loatheb
Mekgeniere Termospin Carroragno Portale Instabile Cultista Oscuro
Segatronchi di Sneed Crepitio Sputafiamme Morso della Morte
Trasmutatore Morte Apparente Supergolem Pilotato Duplicazione
Potenziabot Tecnofluidificatore   Tessitela (ma resta la Sacca di Ragni)

Chi conosce Hearthstone può capire facilmente che la modalità Standard cambia profondamente le "carte" in tavola. Tanto per fare qualche esempio, il mazzo Mech Mage, molto forte, è fuori dai giochi. I mazzi Sacerdote improntati al controllo perdono alcune carte molto forti, e così anche il Guerriero e il Mago. Ma il cambiamento riguarda tutte le classi.

Comunque sarà possibile continuare a usare tutte queste carte in modalità Wild. La modalità Standard invece imporrà di trovare nuove combinazioni. Fortunatamente Blizzard aggiunge la possibilità di tenere fino a 18 mazzi nella propria collezione, così potremo averne a sufficienza per entrambe le modalità, e dovrebbe avanzare spazio anche per i mazzi da torneo - per chi li fa.

Il mondo dei giocatori è già in subbuglio e i commenti sono già migliaia in tutto il mondo. In generale la risposta è negativa, ma lo è sempre in questi casi, e bisogna aspettare un po' per vedere cosa effettivamente può succedere. Il fatto è che dopo circa quattro anni Hearthstone è ormai un gioco maturo, che conta su un pubblico affezionato. Ma per restare sulla cresta dell'onda un rinnovamento è necessario, e questa nuova doppia modalità - per quanto ispirata a Magic - è probabilmente una buona soluzione.