Il GPS sbaglia l'ora, errori di sistema per 12 ore

Errori di sistema per 12 ore per un errore di aggiornamento della rete satellitare GPS, che ha sbagliato l'ora di 13 microsecondi.

Questa settimana si è verificato un problema tecnico singolare: la US Air Force, che gestisce la rete satellitare GPS, ha dismesso il satellite SVN 23 e nel farlo ha inviato un aggiornamento software sulla rete per informare gli altri satelliti di questa operazione. Nel mentre si è verificato un errore che ha portato il tempo del segnale GPS a uno scostamento di 13 microsecondi.

88041941 thinkstockphotos 473149124

Questo ha portato a 12 ore di errori ad alcuni sistemi qui sulla Terra. Per capire meglio cos'è accaduto Tom's Hardware ha intervistato la dottoressa Patrizia Tavelli dell'Istituto Galileo Ferraris di Torino, che si occupa per l'Italia del sistema satellitare Galileo.

La dottoressa ci ha spiegato che "oltre a inviare le informazioni necessarie per stimare dove ci troviamo, i satelliti fanno un 'servizio di disseminazione del tempo', ossia comunicano anche qual è l'ora esatta rispetto all'ora esatta internazionale (UTC) con altissima precisione.  L'informazione viene invitata nel messaggio di navigazione".

Nemmeno la dottoressa riesce a spiegare in modo preciso quello che è avvenuto con la dismissione del satellite 23. L'ipotesi potrebbe essere quella di un errore umano, anche se è difficile perché questi sistemi sono altamente automatizzati. Il sistema di controllo a Terra manda un uploading message e quando il satellite è in vista della stazione di controllo lo riceve. I GPS impiegano 12 ore per compiere la loro orbita completa attorno alla Terra e tornare sulla stazione di controllo per ricevere la correzione del messaggio precedenza. Per questo motivo sono state necessarie 12 ore affinché il problema si risolvesse.

Oltre tutto Partizia Tevelli non ricorda avvenimenti simili in precedenza; parla di un precedente nel 2004 e di un'altra eccezione che coinvolse il sistema di navigazione russo Glonass, che ha avuto un problema simile nel 2014.

Ma 13 microsecondi sono così importanti?

"Sono 13 milionesimi di secondo. Nelle applicazioni normali non sono apprezzabili, ma ci sono ambiti in cui hanno molta importanza, per esempio le imprese di telecomunicazioni, ed è proprio quello che è accaduto nel Regno Unito questa settimana".

Ci sono soluzioni per prevenire ed evitare altri eventi di questo tipo?

"Il prossimo mese ci sarà l'inaugurazione del laboratorio Demetra che mira proprio a questo. "Per avere l'ora esatta - spiega Tavella - non bisogna basarsi solo su un sistema, perché se questo ha un problema di qualunque genere si hanno delle conseguenze. Sta diventando molto importante avere una ridondanza di sistemi e Demetra si occuperà proprio di questo. È un progetto della Commissione Europea che vuole sperimentare altri modi per far sapere che ore sono in maniera che l'utente - come l'azienda di telecomunicazione – usi un sistema ridondante con due sistemi basati su tecnologie differenti e indipendenti in modo da poterli confrontare ed evitare problemi".