Intel: Xeon e hardware locale per entrare nei server cinesi

Intel unisce le forze con le cinesi Tsinghua University e Montage Technology per sviluppare soluzioni tecnologiche con comprendano Xeon e hardware creato in loco. L'obiettivo è trovare spazio nel ricchissimo mercato dei datacenter.

Intel ha siglato un accordo di collaborazione strategica con Tsinghua University (TU) e Montage Technology Global Holdings, Ltd. per lo sviluppo di tecnologie su base locale che rispettino "i requisiti specifici per un'infrastruttura datacenter in Cina".

Cosa significa? In sintesi che Intel collaborerà con le realtà locali per sviluppare soluzioni che uniscano le CPU Xeon a componenti hardware dei propri partner, al fine di occuparsi di specifici carichi di lavoro nel miglior modo possibile.

intel china

La Tsinghua University è tra gli atenei cinesi più avanzati sul fronte tecnologico, con ricerche sul fronte del cosiddetto "reconfigurable computing". Collaborando con Intel, di fatti, TU svilupperà un modulo RCP (reconfigurable computing processor) e il software associato, rendendoli compatibili con i processori Xeon al fine di soddisfare le specifiche necessità del mercato datacenter cinese.

Montage Technology si occuperà invece di commercializzare i nuovi prodotti sul mercato asiatico nel 2017. Per raggiungere l'obiettivo Intel sborserà inizialmente circa 100 milioni di dollari. "Crediamo che questa nuova collaborazione sia una vittoria per tutte le parti perché permette a TU e Montage di innovare sfruttando i processori Xeon per creare nuovi e interessanti prodotti autoctoni preservando le proprietà intellettuali di tutti", ha affermato Raj Hazra, vicepresidente dell'Intel Data Center Group.

intel tu montage

Per Intel questo è solo l'ultimo di una serie d'investimenti nel grande paese orientale. Anzi, Intel l'anno passato ha celebrato il suo trentesimo anno di attività in Cina, dove ha investito oltre 7,5 miliardi di dollari. Tra le azioni più recenti abbiamo le collaborazioni con Rockchip e Spreadtrum Communications sul fronte mobile e la promessa di un investimento di oltre 5 miliardi sulle memorie, che saranno realizzate in un impianto a Dalian.

Nei giorni scorsi Qualcomm, azienda concorrente di Intel, aveva annunciato una partnership con la provincia di Guizhou per sviluppare congiuntamente processori al fine di rispondere al meglio alle necessità del mercato dei server locale.

Intel Xeon E5-2630 v3 Intel Xeon E5-2630 v3
eprice