ITASA, da dove vengono i Sub_ITA?

Quando esce il nuovo episodio di una serie TV in inglese, entro poche ore si trova la versione pirata online. E allo stesso tempo anche un file con i sottotitoli in italiano, creati volontariamente dallo storico team ITASA.

A partire da oggi proporremo ogni sabato alle 10.00 un appuntamento con il mondo delle serie TV, con un focus particolare su quelle che ruotano intorno ai temi della tecnologia. La nuova rubrica comincia con un intervento su una delle comunità di appassionati volontari che creano i sottotitoli. Buona lettura. 

Gli appassionati di film, serial e prodotti televisivi di matrice anglofona spesso preferiscono vedere le versioni in lingua originale. In questo modo non solo viene evidenziata l'effettivo talento (o mancanza dello stesso) degli attori, ma di frequente ne giova anche il pathos di diverse scene. Spesso però risulta difficile tradurre "al volo" il parlato, specie se gli attori utilizzano particolari accenti e flessioni della lingua; per questo anche chi mastica bene l'inglese a volte ha difficoltà nel godersi un prodotto in lingua originale

logo web site

Ed è qui che entrano in scena i creatori di sottotitoli, persone come lo staff di ITASA (Italian Subs Addicted) che aiutano i serial addicted e di pari passo ci danno un mano a far pratica con l'inglese. '

ITASA nasce nel 2005 come un'iniziativa amatoriale senza scopo di lucro e dopo un decennio può vantarsi di possedere la più grande community di fan del settore in Italia, con circa 400 mila utenti registrati e 500 membri volontari. In questi anni hanno tradotto più di 800 programmi provenienti per lo più da USA e UK, producendo sottotitoli accessibili in maniera completamente gratuita. A prima vista si potrebbe considerare il loro lavoro illegale e ai limiti della pirateria - argomento sempre molto scottante – ma occorre precisare che ITASA si limita alla traduzione dei dialoghi dei programmi, non alla diffusione di copie illegali.

doctor who sub ita

La vita dei membri di ITASA si può definire abbastanza movimentata: dopo essersi sottoposti a un esame di traduzione per dare prova delle proprie capacità linguistiche, si può entrare in uno o più dei team di lavoro che si forma all'inizio della nuova stagione televisiva. Per le serie più richieste, come Game of Thrones e Doctor Who, i gruppi si attivano durante le ore notturne, al termine della trasmissione dei programmi negli USA, con un responsabile che assegna gruppi di battute da tradurre a ciascuno dei volontari. Dopo alcune ore, fatta ormai mattina, il tutto viene montato e sincronizzato dai traduttori e pubblicato sul sito, mentre un resyncher si occupa delle tempistiche delle varie versioni presenti sul web, per esempio in 720p o in qualità BluRay.

Spesso i traduttori si basano sulle trascrizioni in inglese pubblicate online, ma per serie meno conosciute non possono che seguire a orecchio il parlato. Ciascun traduttore o team ha un proprio stile, ma generalmente si punta a mantenere una traduzione letterale, riuscendo nel caso delle comedy persino a mantenere il senso delle battute e dei giochi di parole. Nonostante il poco tempo a disposizione e qualche compromesso, la qualità dei sottotitoli è talmente elevata che spesso supera il lavoro dei professionisti che lavorano per la televisione.

ITASA home

Sorprende pure la gerarchia dei ruoli in questo lavoro. Partendo come semplici traduttori junior è possibile entrare in pianta stabile, e dopo un buon numero di traduzioni di qualità si può essere invitati a partecipare al gruppo dei publisher, ovvero coloro che possono creare i team, reclutare altri membri, fissare gli orari di consegna e revisionare il tutto (anche per i publisher è previsto un periodo di prova). Sopra di loro vi sono i senior, ovvero i publisher con poteri di moderazione del sito, e infine i classici admin. Vale la pena di sottolineare che tutto questo lavoro si basa sulla passione e l'entusiasmo dei membri, e ITASA si finanzia unicamente con le donazioni degli utenti.

Nel corso degli anni ITASA ha collaborato a diversi eventi culturali e cinematografici, come il rinomato Lucca Comics and Games e persino a iniziative del canale televisivo Mtv, e per quattro anni di fila il sito ha conseguito il premio Macchianera Web Awards in diverse categorie. Recentemente hanno persino cominciato ad offrire sottotitoli per il popolare servizio di streaming Netflix, anche se per ora relativi alla sola versione per browser (qui la guida).