Kinect e Minority Report: l'Xbox si controlla con un guanto

Un modder ha creato un guanto in grado di migliorare la precisione di Kinect. Il segreto è un accelerometro e un giroscopio collegati a un controller Arduino. Il risultato è una gestione dell'interfaccia meno fastidiosa rispetto alla soluzione di Microsoft.

Un hacker è riuscito a migliorare la precisione di Kinect usando un guanto simile a quello di Tom Cruise in Minority Report. La periferica di Microsoft in questi mesi si è dimostrata abbastanza convincente per i giochi che richiedono di ballare, muoversi e agitarsi davanti allo schermo in compagna dei propri amici.

Ben Heck in posa epica con il suo guanto futuristico

Tuttavia quando si tratta di gestire l'interfaccia della console e i controlli di riproduzione dei contenuti multimediali i gesti ampi e "saltellanti" delle braccia possono diventare fastidiosi. Per questo motivo Benjamin Heckendorn, per gli amici Ben Heck, ha deciso di creare una sistema per gestire l'interfaccia con movimenti minimi delle dita e delle mani.

Heck, celebre per aver realizzato numerose mod delle console casalinghe come l'Xbox 360 "portatile", ha sfruttato un accelerometro e un giroscopio collegati a un controller Arduino. Successivamente ha inserito l'hardware in un guanto di pelle con alcune sezioni conduttive cucite sulle dita e sul palmo. In questo modo Heck è riuscito a simulare la pressione di un pulsante semplicemente toccando con un dito il palmo della mano.

"Volevo realizzare un guanto per Xbox in grado di far funzionare Kinect esattamente come tutti gli utenti s'immaginavano quando è stato annunciato", ha dichiarato Heck, aggiungendo che la parte più dura del lavoro è stata la programmazione dell'interfaccia dell'accelerometro.

Guardando il video sembra tutto molto semplice, ma conoscendo l'abilità di Heck è chiaro che chi si vuole cimentare in questo genere d'invenzioni deve necessariamente possedere conoscenze informatiche decisamente sopra la media.

Nel frattempo noi ci dobbiamo accontentare del Kinect nudo e crudo (o in alternativa di joypad, mouse e tastiera) in attesa di scoprire cos'hanno in mente aziende come Valve, che ha promesso di rivoluzionare il mondo dei videogiochi con innovativi progetti hardware.